Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Foggia, in prossimità delle Festività Natalizie, ha disposto l’intensificazione dei servizi di controllo economico del territorio con particolare riguardo all’attività di contrasto alla detenzione ed alla commercializzazione illecita di fuochi d’artificio.

In tale contesto, i militari della Compagnia di San Severo, all’esito di una specifica attività d’indagine, hanno effettuato una perquisizione d’iniziativa presso un garage sito nel comune di San Severo.

All’interno del locale sono stati rinvenuti e sottoposti  a sequestro:

  • oltre 3.600 fuochi pirotecnici, pari a circa 200 kg, non conformi alle normative sul consumo e alle direttive comunitarie, estremamente pericolosi per le modalità con cui venivano confezionati e per la quantità di polvere pirica in essi contenuta;
  • vari materiali ed attrezzature utilizzate per il loro confezionamento.

Il locale, ubicato nei pressi di abitazioni ed esercizi commerciali, oltre a costituire un potenziale rischio per l’incolumità dei residenti, è risultativo privo di qualsiasi autorizzazione, ovvero dei requisiti minimi di sicurezza per la fabbricazione e detenzione di materiale della specie.

Inoltre, lo stesso è risultato essere adibito anche a vera e propria rivendita non autorizzata.

Due soggetti, B.S. di anni 70 e B.G. di anni 39, originari del posto sono stati denunciati alla competente Autorità giudiziaria in ordine ai reati di fabbricazione e commercio abusivo di materie esplodenti ed omessa denuncia di materie esplodenti.

Sono in corso ulteriori attività finalizzate a contrastare il particolare fenomeno in tutta la provincia.