E’ una serata magica quella vissuta ieri per tutto l’ambiente udassino. Un PalaDileo caldo e incoraggiante come non mai, grazie ai suoi tifosi, ha accolto gli atleti biancazzurri reduci dal turno di riposo in Campionato, con la trepidante voglia di vederli nuovamente all’azione sul parquet amico. L’Iposea Udas va a caccia contro l’Atletico Pallavolo della terza vittoria consecutiva, la quarta tra le mura amiche del PalaDileo. La partita che attende gli udassini, è di quelle che promette grandi livelli sul campo. L’Atletico Pallavolo è terzo in classifica, un solo gradino più su dei nostri e quindi vincere, per di più in casa propria, sarebbe una doppia soddisfazione. Tutto fa pensare che il match risulterà molto equilibrato e ben giocato. Mister Ferraro schiera il “sestetto delle meraviglie” composto da capitan Luca Lanzone per il centro, coadiuvato dall’altro centro Raffaele Sgherza, Roberto Tartaglia in regia, Francesco Mennuni e Sergio Squeo di banda, l’opposto Vincenzo Petruzzelli e il libero Mauro Panunzio. In campo per l’Atletico Pallavolo, invece, Furio, Mangini, Cassano, Settanni, Santoro, Capurso e il libero Consoli. Nel primo set le squadre si fronteggiano a viso aperto, senza esclusione di colpi, il cambio palla è frequente, gli attacchi veloci e l’equilibrio tra le due formazioni è lampante. Nonostante questo, l’Iposea mette al sicuro il risultato, congelando gli avversari con il punteggio di 25-21. Il secondo set vede protagonista, inizialmente, il team nojano di Mister Difino che con un buon gioco fluido e il giusto sprint, tenta di imporsi sulla squadra padrona di casa portandosi anche su uno speranzoso +2. Ma non c’è niente da fare e complice un Francesco Mennuni in forma smagliante, che nulla concede agli ospiti, subito il risultato viene capovolto senza lasciare scampo agli avversari e il secondo set si tinge, nuovamente, di biancazzurro con il punteggio di 25-15.

Nel terzo set solo conferme. Gli udassini convincono, giocano bene e fanno un regalo di Natale anticipato ai tifosi che mai hanno smesso di sostenerli durante il match. L’Atletico Pallavolo perde l’intesa iniziale, commettendo troppi errori in attacco e mancando di lucidità. I biancazzurri non regalano niente a nessuno, Squeo da banda e Petruzzelli da opposto sono inarrestabili e chiudono il match. Esordio vincente anche per il laterale andriese Francesco Petruzzelli, classe ‘96, che mette a segno due punti importanti per la vittoria finale. Il set si chiude con un eloquente 25-19. Orgoglio e gioia, a fine partita, nelle parole del tecnico udassino Roberto Ferraro che commenta, così, la gara: “È una squadra che si amalgama sempre meglio e si conosce sempre di più, per questo si sbaglia meno. Dopo questa sorprendente vittoria, ho detto ai ragazzi che mi hanno sorpreso in positivo, non perché non credessi in loro, ma perché sono andati sopra le mie aspettative eseguendo alla lettera ciò che avevamo provato durante la settimana. Credo che sia il sogno di ogni allenatore assistere a prestazioni del genere vedendo materializzarsi in campo il frutto di ore di allenamento in palestra. La società e lo sponsor ci danno fiducia e noi pensiamo a vincere, grazie anche al nuovo innesto in arrivo a gennaio”. La prossima gara prima della sosta natalizia, che comunque vedrà impegnati gli udassini in Coppa Puglia il 27 e il 28 dicembre, sarà in trasferta il 21 contro il Bitonto; squadra forte e attrezzata. L’ambiente è incoraggiante, la squadra cresce, la società ci crede: questi gli ingredienti giusti perché il sogno si realizzi e l’obiettivo venga raggiunto!

Parziali: 1° set: 25-21  (durata 20′); 2° set: 25-15 (durata 24′); 3° set: 25-19 (durata 16′). Durata totale: 1 ora e 16 minuti. Spettatori: circa 150.

1° arbitro: sig. Cancelliere Giuseppe di Matera.

2° arbitro: sig.ra Tralli Loredana di Matera.

CLASSIFICA ALLA NONA GIORNATA

Volley Capitanata 23, Isolresine Edilizie Asem 20, Volley Bitonto 18, Pallavolo Murgia Sport 17, IPOSEA UDAS 16, Atletico Pallavolo 15, Trelicium Supervolley 13, Modugno Volley 12, Energia Lucera 11, Volley Cassano e Perotti Bari 6, Trivianum 5, Fides Triggiano 0.

CONDIVIDI