Interessante sabato a tutto basket per le formazioni cittadine, entrambe impegnate in casa, con sfide che di certo regaleranno spettacolo ed emozioni. Partiamo dalla Castellano Udas: nel quattordicesimo turno del campionato di Serie C Nazionale, i biancazzurri guidati da Matteo Totaro ricevono al Pala “Dileo” alle 18 il Pink Bernalda, che si trova nelle zone basse della classifica con 8 punti, frutto di quattro successi ed otto sconfitte. Pur essendo squadra con caratteristiche diverse dagli udassini, i lucani non sono da sottovalutare ed è risaputo che con le piccole si può soffrire molto. Per presentare la sfida, lanotiziaweb.it ha intervistato in esclusiva la guardia Gianfranco Falcone, che analizza l’avversario e lo stato di forma del proprio team: «Bernalda è una squadra che può darci tanto fastidio e assolutamente da non sottovalutare, soprattutto per le buone percentuali che riporta sul campo ad ogni partita. Noi, dal canto nostro, cercheremo di bloccare il più possibile i loro giocatori principali e di imporre il nostro ritmo già dall’inizio, senza lasciare nulla al caso.Veniamo da due vittorie molto importanti, sia per il morale dello spogliatoio che per la società tutta, con San Severo e Ostuni: queste partite sono servite a far capire che, anche grazie all’arrivo di Ariel Svoboda, la nostra squadra è molto competitiva e ha tutte le carte in regola per stare nei piani alti della classifica». Arbitri del confronto saranno Valliano di Napoli e Pelliccia di Afragola.

All’Olimpica Basket spetta l’onore della prima serata, per l’11ma del campionato di Serie C regionale, con l’atteso confronto interno (20.30) contro la Technoacque Fasano, al quart’ultimo posto in classifica con 6 punti (tre vittorie e sette sconfitte). I gialloblu devono fare i conti non solo con chi li insidia per il vertice, ma anche districarsi fra infortunati e squalificati di lusso: infatti, in settimana è giunta la decisione del giudice sportivo in merito alla sfida che l’Olimpica aveva vinto sul campo di Altamura per 58-92. Sono stati fermati il capitano Ciccio Visaggio (tre turni) ed uno degli uomini punta, Spud Walker (due giornate), per aver dato vita ad un confronto ravvicinato a suon di gomitate contro De Bartolo e Barozzi, anch’essi puniti con lo stesso metro di giudizio. I murgiani già domenica scorsa, sul proprio profilo Facebook, avevano espresso amarezza per ciò che era accaduto; furibonda la società ofantina, che pure si era prodigata per far tornare la calma. Le parole del coach Russo, raccolte poche ore fa dalla nostra testata in merito alle squalifiche, sono eloquenti: «Una stagione falcidiata da infortuni e squalifiche. Veramente eccessivo lo stop di tre giornate al nostro capitano e di due a Walker. Manderemo in campo i giovani, un’occasione per crescere in un palcoscenico importante. Vedremo di disputare una partita onorevole, il Fasano è squadra tosta, con una classifica bugiarda: ha perso molte partite con scarti ridottissimi». Il match sarà diretto da Di Sisto di Nardò e Marseglia di Mesagne.

CONDIVIDI