Dopo un anno e mezzo di indagini, minuziose ed accurate, il nucleo operativo dei carabinieri di Sacile, coadiuvato dai militari della stazione di Aviano, ha individuato tre elementi del gruppo criminale che, la notte del 25 luglio 2013, avevano svuotato l’azienda vinicola Piera Martellozzo di San Quirino razziando un ingente quantitativo di vino pregiato per un valore di quasi 500 mila euro.

Gli autori della rapina, tutti italiani residenti in Puglia e rinviati a giudizio per furto aggravato, sono Gerardo Papagani, 58 anni e ritenuto la mente del gruppo di Cerignola, Biagio Raffaele, 35enne anch’esso di Cerignola e ritenuto l’uomo che ha seguito tutte le fasi partendo dal sopralluogo, e Pasquale Di Benedetto, 43enne di Stornara considerato come uno dei tre autotrasportatori che hanno agito in quella nottata di fine luglio.

Per il reato di ricettazione, invece, sono stati denunciati a piede libero Vincenzo Lapicella, 42enne pregiudicato, Massimo Rossignuolo, 29 anni, e Matteo Mastropietro, 46 anni, tutti di Cerignola.

tratto da messaggeroveneto.it