Netta affermazione della Cav Libera Virtus nella decima giornata del girone H di B2: la pratica Turi è sbrigata 3-0 in poco più di un’ora (25-15; 25-14; 25-15 i parziali). E’ stata un’occasione utile per vedere all’opera tutte le giocatrici della rosa, con una formazione avversaria più che rimaneggiata e senza centrali di ruolo. Coach Drago (almeno inizialmente) lascia immutato il 6+1: Alfieri in regia e Di Carlo fuorimano; Martilotti ed Annese martelli; Tralli e Piemontese in posto 3, più Tribuzio libero. Acquaviva, a causa delle assenze, schiera: Neglia al palleggio e Irlando opposto; Lattanzio e Ferrara di banda; Topputi e Lerede sottorete e Cazzetta in difesa. Buon avvio delle padrone di casa (8-2), segno di belle iniziative in attacco e di difficoltà in ricezione baresi: sul 10-3 avvicendamento fra alzatrici, con Pellegrino -molto positiva la prova della 17enne- per Alfieri. La Cav allunga (13-4), mentre continuano le incertezze difensive dell’Acqua Amata, ed il secondo timeout tecnico arriva in scioltezza; le ospiti sono insidiose solamente su palle corte a scavalcare il muro, nel frattempo in campo c’è anche il secondo libero gialloblu Valecce, appena in tempo per chiudere un set dominato. Nella seguente frazione resta a riposo anche Di Carlo, con Lupo a prenderne il posto: le ofantine continuano guidare il match, beneficiando delle offensive fuori misura murgiane e due punti della numero 2 virtussina valgono l’8-3. Turi però reagisce, affidandosi in prima linea a Lattanzio e Irlando: pian piano, si assottiglia il divario fino al -2 (13-11); smaltito il calo di concentrazione e comunque non subendo il sorpasso, Cerignola si riporta a distanza (18-14) con Lupo ancora in buona luce. E’ Piemontese dai nove metri a creare il break risolutore, per il doppio vantaggio locale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Martilotti e la fast di Tralli per il 5-2 nelle prime fasi del terzo periodo: le giallonere non impensieriscono quasi mai la retroguardia, insistendo nei colpi liftati talvolta a segno. La Libera Virtus accelera quando serve, affondando i colpi nella distratta ricezione avversaria (16-10); De Meo va in posto 4 per Martilotti e Iasparro per Tralli a completare l’intera turnazione cerignolana. Tredici i match point a disposizione, alla quinta opportunità il bel primo tempo di Iasparro suggella la settima vittoria in campionato. Per la società gialloblu si conclude un anno storico e carico di grandi soddisfazioni, fra vecchia e nuova stagione: la Cav si attesta al quarto posto con 19 punti e sfrutterà la sosta per ricaricare le pile in vista di un trittico molto impegnativo che chiuderà il girone d’andata. Si comincerà l’11 gennaio a Potenza, contro la Gsi Sepim sconfitta ieri al tie break dall’Asem Bari.

Ecco il tabellino della Cav Libera Virtus Cerignola, con le giocatrici andate a referto ed i relativi punti realizzati:

Alfieri, Di Carlo 2, Martilotti 14, Annese 10, Tralli 5, Piemontese 11, Tribuzio (L1), Pellegrino 3, Valecce (L2), Lupo 11, De Meo, Iasparro 1.

CLASSIFICA ALLA DECIMA GIORNATA

Megaride Napoli 27; Europea 92 Isernia 24; Ale&Gio Volley Ugento 21; Cav Libera Virtus Cerignola 19; Comes Taranto TdG, Accademia Benevento 17; Fiamma Torrese 15; Centro Ester Napoli 14; Orakom Royal Salerno 13; Volare Onlus Benevento 12; Gsi Sepim Potenza 11; Ingest Montescaglioso 9; Asem Bari 7; Acqua Amata Turi 4.

CONDIVIDI