Foto pagina Facebook Olimpica basket

Anno spettacolare il 2014 per l’olimpica basket. Eppure era iniziato davvero male per la società gialloblu, con l’improvvisa, ingiustificata e assurda scomparsa dello sponsor che aveva lasciato l olimpica nei guai con una serie di accordi economici in essere. Ma da quel momento tutto l’ambiente si è stretto ai ragazzi e con grandi sacrifici della società e del presidente tutti gli accordi sono stati onorati e l olimpica ha ricominciato a volare fino alla bellissima semifinale con S.Severo portata fino alla terza gara ad un passo dalla promozione in C nazionale senza sponsor e senza aiuti di nessuno. Poi, grazie alla sensibilità di Matteo Ferrieri, proprietario della FERTECH ed alcuni altri imprenditori, abbiamo dato all’olimpica basket un assetto economico un po’ più tranquillo e i risultati sono sotto gli occhi di tutti: Miglior attacco del campionato, miglior difesa del campionato e primo posto in classifica da soli. L’Olimpica Fertech nel corso della nuova stagione ha collezionato nove vittorie consecutive perdendo la partita giocata sabato contro Fasano.

Partita che l’Olimpica ha dovuto giocare senza Visaggio e soprattutto senza Spud walker (squalificati) ed ovviamente ciò ha alterato i meccanismi di gioco della squadra Cerignolana che ha affrontato un Fasano perfetto con una gran fame di vittoria e soprattutto con la voglia di approfittare della grave assenza dell’americano. Ciò nonostante i ragazzi di Cerignola si sono battuti alla morte con gli under in campo per lunghi tratti a battersi e ricevere poi i complimenti di tutti. Da segnalare una grande prestazione del talentuoso Panaggio che segna 40 punti e i 23 punti dell affidabile Castoro che però non bastano ad avere la meglio su un ottimo Fasano, senza il lungo statunitense c’è poco da fare, l’olimpica è un’altra squadra. I gialloblu chiudono l’anno con una sconfitta ma salutano un anno ricco di soddisfazioni per se e per il proprio pubblico che non nasconde mai la grande emozione (a volte anche esagerando…) che prova quando scendono in campo dei ragazzi che buttano sempre e comunque il cuore in campo. Ora il campionato prevede una pausa lunga utile a rigenerarsi e a fare il punto della situazione. Infatti anche la prossima partita vedrà ancora ai box Spud Walket e Visaggio, partita proibitiva in quel di Manfredonia che segue l’olimpica in classifica a due punti e che non vorrà certamente farsi scappare l’occasione per raggiungerla. Intanto la società coglie l’occasione per fare a tutti gli sportivi della pallacanestro e non gli auguri di Natale e per un anno nuovo foriero di vittorie per tutti.

OLIMPICA BASKET 90 FASANO 100

Panaggio 40, Padalino 5, Castoro 23, Mansi 4, Digiorgio 2, Angeramo 3, Ferramosca 6, Vuovolo 7, Russo, Colapietro n.e.

CONDIVIDI