AGGIORNAMENTO ORE 13.30 Dopo il ritiro del penultimo punto sull’accordo tra Fondazione Tatarella e Comune di Cerignola, si passa all’ultima discussione di giornata: la modifica statutaria per l’azienda Ofanto Sviluppo. Una breve discussione e, vista la delicatezza e la non urgenza della variazione, si decide in accordo con le opposizioni il rinvio al Consiglio del 30 dicembre per delineare alcuni passaggi del documento. Alle ore 13.00 circa Curiello dichiara chiusa l’assise.

AGGIORNAMENTO ORE 12.40 Passano anche i debiti riguardanti un contributo al Teatro Pubblico pugliese e sui 39mila euro per la mensa scolastica (14 favorevoli e 7 contrari); sul settore Manutenzione pubblica (13 favorevoli, 7 contrari); ed i debiti sui servizi di pubblica utilità (13 favorevoli, 8 contrari). L’accapo sull’adesione del Comune di Cerignola come socio ordinario della Fondazione Tatarella è ritirato, poiché come spiega il consigliere Casarella, la Commissione Cultura non è riuscita a discutere preventivamente sul tema.

AGGIORNAMENTO ORE 11.40 Comincia con un notevole ritardo il Consiglio comunale: i lavori iniziano alle 11.20 con 21 presenti (12 per la maggioranza, 7 per l’opposizione), mentre sono assenti Laguardia, Borraccino, Moccia, Defeudis, Metta, Ruocco, Dalessandro, Tonti e Longo. Nessuna comunicazione da parte del sindaco e si passa all’esame del terzo punto iscritto all’ordine del giorno, cioè il riconoscimento di una serie di debiti fuori bilancio sui settori Cultura (gestione della sala del Mercadante utilizzata per i matrimoni civili, l’aula approva con 14 voti favorevoli e 7 contrari); Sport (approvato con 15 favorevoli, con l’ingresso di Defeudis, e 7 contrari).

AGGIORNAMENTO ORE 10.00 La prima chiama per l’odierna seduta del Consiglio comunale non ha raggiunto il numero legale: appena 12 i presenti, fra cui il sindaco Giannatempo ed il presidente dell’assise Curiello. Unici a rappresentare le opposizioni Ratclif (MpC) e Giurato (Pd), mentre per la maggioranza in aula c’erano Carbone, Casarella, Bombino, Mansi, Conte, Netti, Marro, Vitullo; il prossimo appello è fissato alle ore 10.30 circa.