«Dar spazio a volti nuovi, gente che nulla ha avuto mai a che fare con la cosa pubblica». Questo l’intento di Antonio Grillo, ex forzista e manager di Asia all’epoca del primo Giannatempo, con il suo Laboratorio di Cittadinanza “C’èrignola”.

Dopo Franco Metta, Tommaso Sgarro e Franco Di Santo si aggiunge probabilmente un nuovo “cauto” candidato per la poltrona a Palazzo di Città, perlopiù civico e con un progetto che va oltre la semplice competizione elettorale, come egli stesso conferma. «Il peso della società civile è sotto gli occhi di tutti – commenta Grillo in occasione dell’incontro di presentazione tenutosi presso il Polo Museale di Ex Opera -. Lucera e San Severo ne sono un esempio lampante. A Cerignola possono nascere nuovi progetti civici, che non si chiamano Metta o i-Cattolici. La possibilità di affidare a gente nuova il governo della città può essere a mio avviso lo stimolo giusto per Cerignola». Del progetto fanno inoltre parte Antonio Russo, commercialista, e Gaetano Pugliese, assicuratore, che non si risparmiano nell’offrire una propria visione del modus di amministrare la cosa pubblica.

E se all’ipotesi di una molto probabile candidatura a Sindaco di Grillo con il Laboratorio-Lista in appoggio arriva l’incerta replica «valuteremo se parteciparvi», verosimilmente un pezzo di centrodestra prova a staccarsi dall’estenuante dialogo interno alla ricerca di un nome condiviso. Grillo, nome civico per eccellenza, rischia, almeno per ora, di attrarre a sé un pezzo di centrodestra “esausto”.

5 COMMENTI

  1. C’èrignola……?????
    Cavoli che fantasia, siete formidabili anche a sfruttare un cognome in voga, pur di essere della partita.
    i nuovi grillo boys di casa nostra.
    Ma dove eravate nascosti fino ad oggi, in qualche catacomba etrusca ? Beh visto che ci avete abitato per tutti questi anni …… restateci, anche perché con una vostra lista e ancora peggio, con un vostro candidato sindaco, anche se si chiama grillo, fareste ridere anche quei polli ….. dei cicognini che fanno già di per loro fanno sorridere tutto il becchime del proprio uditorio a posto fisso.

Comments are closed.