Solidarietà e vicinanza a Stefania Tedeschi, la titolare della gioielleria di Cerignola svaligiata la notte scorsa, è stata espressa dal presidente provinciale di Confcommercio Imprese per l’Italia Provincia di Foggia, Damiano Gelsomino.

“A quanto pare – ha dichiarato il presidente di Confcommercio – nemmeno i sistemi di videosorveglianza sono più sufficienti a fermare una criminalità predatoria sempre più pericolosa e aggressiva.  In momenti di crisi come questi che stiamo vivendo, bisogna fare di tutto per dare garanzie e sicurezze ai commercianti che lottano per tenere aperte le loro attività.  A Cerignola la situazione è decisamente oltre il limite di guardia e da tempo il nostro direttivo, di cui Stefania Tedeschi è componente, denuncia una situazione intollerabile.  Bisognerà mettere in campo azioni decise per riportare legalità e dare certezze agli imprenditori della città. Noi come organizzazione – conclude Gelsomino –  siamo pronti da subito a fare la nostra parte”.

2 COMMENTI

  1. Sig. Gelsomino
    Quali sono le soluzioni?ce lo dica lei!
    Le vorrei ricordare che il nostro amato presidente del consiglio ha depenalizzato dei reati tra cui furto e Stalking.
    La ringrazio. Buonaserata

  2. Le solite chiacchiere che NON DICONO NULLA….lavorare onestamente,significa lottare contro la crisi,le tasse,i delinquenti.Gli ultimi si possono combattere con organici efficienti e adeguati al livello di pericolosità del territorio…Fino a quando le attuali leggi prevedono al massimo gli arresti domiciliari ..non si andrà da nessuna parte.Le chiacchiere risparmiatevele!Con la solidarietà si fa ben poco!Onore e forza a coloro che tutti i giorni rischiano,aprendo la serranda…quelli che stanno ai piani alti..sono fuori dalla realtà!!

Comments are closed.