Anche il 1°Circolo Didattico “G. Carducci”, di Cerignola, aderirà a “M’illumino di meno”, la giornata del «silenzio energetico» in programma venerdì 13 febbraio. Giunta alla sua undicesima edizione, l’iniziativa è ideata da “Caterpillar”, storico programma di Radio Due condotto da Massimo Cirri e Sara Zambotti. Tra le 18 e le 19,30 di venerdì tutti, dalle istituzioni ai privati cittadini, dalle scuole ai negozi, dalle aziende alle associazioni culturali, sono invitati a stare al buio, a spegnere piazze, vetrine, uffici, aule e private abitazioni per richiamare l’attenzione sul consumo – o, meglio- sullo spreco quotidiano – d’energia. Un black-out indotto, ormai diventato una festa dell’ambiente, a cui parteciperà anche l’astronauta italiana Samantha Cristoforetti che ha promesso di scattare una foto dello Stivale dallo spazio mentre gli italiani, laggiù sulla Terra, avranno spento la luce. Quest’anno in particolare, dopo il Nobel per la fisica riconosciuto agli inventori del led e la proclamazione del 2015 come anno internazionale della luce da parte dell’Onu, “M’illumino di meno” dedica speciale attenzione ai comuni che sono passati all’illuminazione a basso consumo e alle adesioni a base di led. 

La giornata, organizzata sotto l’alto patrocinio del Parlamento Europeo e della Presidenza della Repubblica, nonché l’adesione di Senato e Camera, sarà un fiorire d’eventi in tutta Italia. Tutte le iniziative sono rese note dal sito Caterpillar. Tra queste compare anche la scuola primaria “G. Carducci” di Cerignola che aderirà alla giornata per il risparmio energetico, su iniziativa dei genitori di un alunno di quinta elementare: Andrea Gammino e Concetta Catalano. “In qualità di cittadini e genitori-fanno sapere a lanotiziaweb- io e mia moglie, in collaborazione con gli insegnanti e i responsabili del I° Circolo didattico “G. Carducci”, plesso ex ITIS, aderiremo alla giornata del risparmio energetico mettendo a disposizione gratuitamente le attrezzature per far leggere in classe ai bambini  il decalogo de “M’illumino di Meno”, brani sul tema dell’ambiente, risparmio energetico e dello spreco; pedalando in una modalità tutta  particolare: il bambino genererà la luce occorrente per la lettura del brano grazie ad un sistema elettromeccanico (la dinamo) da egli stesso azionato pedalando una bicicletta, fissata su un cavalletto. In questo modo- assicurano- scienza, attività motoria ed educazione ambientale andranno a braccetto!”

Protagoniste della giornata “M’illumino di Meno” saranno, infatti, soprattutto le scuole. Il Ministero dell’Istruzione ha aderito invitando tutte le 8000 scuole italiane a partecipare alla campagna di sensibilizzazione con iniziative e progetti.

Alla fine, basta davvero poco per amare di più il nostro pianeta. A cominciare dalle piccole abitudini quotidiane: spegnere gli stand-by degli elettrodomestici, utilizzare lampadine a risparmio energetico, controllare la dispersione termica della nostra casa, fare correttamente la differenziata, non prendere sempre l’auto. Ne risparmieremo in benzina e bollette e ne guadagneremo in salute!