E’ importante parlare dei valori dello sport, come segnale per appassionarsi ad ogni disciplina ed allontanare i ragazzi da percorsi pericolosi, per costruire un futuro il più possibile sereno. Nell’ambito del progetto elaborato dal Comune di Cerignola “Etica nello Sport”, di cui è responsabile il consigliere comunale delegato allo sport Marcello Moccia, si mette a punto un altro tassello importante a livello nazionale. Lunedì 23 e martedì 24 febbraio, sarà ospite nella nostra città il maestro internazionale di judo Giovanni Maddaloni: per chi non lo conoscesse è il padre di Pino Maddaloni, il giovanissimo ragazzo di Scampia (un quartiere fra i più difficili di Napoli, ndr) che alle Olimpiadi di Sydney, nell’estate del 2000, conquistò la medaglia d’oro in una disciplina sportiva che mette a nudo i sacrifici e le difficoltà per raggiungere determinati traguardi. Il maestro Maddaloni sarà protagonista di un convegno lunedì pomeriggio, presso l’aula consiliare comunale, sui valori educativi del judo: moderato dal caporedattore de lanotiziaweb.it Vito Balzano, saranno presenti oltre al Sindaco Antonio Giannatempo, la vicepresidente regionale della Federazione judo Erminia Zonno, i presidenti del Coni provinciale e regionale Domenico Dimolfetta e Elio Sannicandro, il delegato del Coni ofantino Salvatore Mininno e Fabrizio Tribuzio, responsabile docenti sport. Maddaloni martedì mattina incontrerà le scuole primarie e secondarie cittadine, concludendo la due giorni con un allenamento al Palasport “Nando Dileo”, ospite dell’Associazione A.S.D.Kito Ryu di Michele Marrone.

1 COMMENTO

  1. ” Etica nello Sport ” …..Una significativa iniziativa per incrementare la pratica degli sport quali momenti di crescita morale, culturale e fisica dei giovani.

Comments are closed.