Termina con una goleada lo scontro tra la prima e l’ultima in classifica del Campionato di I Categoria girone A. Un 8 a 1 che da solo racconta l’incontro con un Margherita di giovani che ha provato ad arrestare in tutti i modi le avanzate della corazzata Audace, orfana quest’oggi dell’infortunato ariete Gigi Dipasquale. Massimo Gallo schiera un 3-4-3 con Vurchio tra i pali; Colucci, Colangione e Matera in difesa; Schiavone e Conte in mezzo al campo con i due esterni Caggiano (under 18) e Sciscio; in attacco Lasalandra e Morra a sostegno di Amoruso. Opta invece per un più prudente 4-4-2 mister De Florio schierando Riondino, Marino, Paradiso, Petrillo, Ronzulli, Garbetta, Manasterliu, Yassini, Dambra, Ragno e Scognamiglio.

Dopo una prima fase di studio, l’Audace viene fuori con un gol di rapina al minuto 8 del solito Vito Morra, che di testa in pallonetto beffa il giovane Riondino. Passano poco più di cinque minuti e la confusa difesa dei salinari concede al 14′ una rete da zero metri a Lasalandra, servito su assist rasoterra da Vito Morra. Al 24′ arriva un’ammonizione per Conte sull’intervento ai danni del numero 10 Ragno. Quasi alla mezz’ora, al 29′, dopo un bello slalom di Lasalandra, c’è la terza rete firmata Amoruso, ancora a porta vuota. Quattro minuti più tardi, al 33′, è lo stesso numero nove a restituire il favore al compagno di squadra, imbeccando Lasalandra per la quarta marcatura dell’incontro. Il Margherita non si arrende e al 42′, sfruttando un’incertezza di Colonna (subentrato a Colangione), il numero dieci Ragno accorcia le distanze infilando Vurchio. Si va al riposo sul 4-1 per l’Audace Cerignola.

I gialloblu nella ripresa subiscono alcune offensive della squadra ospite. Ma già al 5′, Flavio Amoruso piazza un bel destro a giro sul palo lungo, la quinta rete del match. Dopo qualche azione sprecata dai padroni di casa, al 19′ fallo dell’estremo difensore avversario Riondino su Morra, che costa un rigore e l’espulsione del portiere del Margherita. Sul dischetto (al 22′, ndr) si presenta Schiavone che non sbaglia. Passa un minuto e lo stesso centrocampista cede il posto in campo a Giuseppe Grieco, così come Lasalandra sostituito da Curci. Con le due formazioni sempre più allungate, diventa facile il gioco di contropiede per Morra, che infila in rete al 31′ e al 41′ altre due marcature che segnano il definitivo 8-1 al fanalino di coda. Termina tra gli applausi del pubblico il pomeriggio del Monterisi, con l’affettuoso saluto tributato dai tifosi dell’Audace al guardalinee avversario, Di Staso, vecchia gloria del Cerignola di fine anni ’80.

AUDACE CERIGNOLA-MARGHERITA TERME 8-1

Audace Cerignola: Vurchio, Colucci, Sciscio, Schiavone (68′ Grieco Giuseppe), Colangione (37′ Colonna), Matera G., Caggiano, Conte, Amoruso F., Lasalandra (68′ Curci), Morra. A disposizione: D’Ercole, Quarticelli, Amoruso D., Auciello. Allenatore: Massimo Gallo.

Margherita Terme: Riondino, Marino, Paradiso, Petrillo (80′ Ronzino G.), Ronzulli, Garbetta (54′ Ronzino L.), Manasterliu, Yassini, Dambra, Ragno, Scognamiglio (65′ Giannino). A disposizione: Ronzino F., Ferrulli, Damato, De Florio. Allenatore: Gaetano De Florio.

Reti: 8′ Morra, 14′ Lasalandra, 29′ Amoruso F., 33′ Lasalandra, 42′ Ragno (MT), 50′ Amoruso F., 67′ Schiavone (rig.), 76′ e 86′ Morra.

Ammoniti: Conte, Colangione (AC). Espulsi: Riondino (MT).

Angoli: 7-1. Recuperi: 1′ pt, 0′ st.

Arbitro: De Gennaro (Molfetta).

CLASSIFICA ALLA VENTITRESIMA GIORNATA

Audace Cerignola 62; San Marco 54; Reali Siti Stornarella 48; Omnia Bitonto 42; Polisportiva Sammarco 31; Atletico Stornara 31; Sporting Daunia Foggia 28; Virtus Molfetta 27; Audace Barletta, Nuova Andria, Rocchetta Sant’Antonio 23; Bitetto, Ultrattivi Altamura, Tre Torri Calcio Torremaggiore 21;  Minervino Murge 20; Sibillano Bari 18; Margherita Terme 8.

1 COMMENTO

  1. GRAZIE RAGAZZI.

    IL PROSSIMO ANNO DOPPIO SALTO (VERO PRESIDENTE !!!)
    E AL MONTERISI TUTTI VEDREMO LA “D” ECCETTO DE COSMO

    GRAZIE A TUTTI I RAGAZZI DELLA CURVA

Comments are closed.