Gli uomini della Guardia Nazionale Ambientale del distaccamento di Cerignola, coordinati dal dirigente Provinciale di Foggia, Matteo Losurdo, nel corso di un servizio predisposto da una segnalazione di cittadini di varie presunte situazioni di abbandono di rifiuti, transitando su una strada Comunale, adiacente alla strada Mss Di Ripalta, rivenivano in località Contrada Pozzelle (agro di Cerignola) l’esistenza di una discarica non autorizzata di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, estesa per circa 50 metri quadri (lunga 50 metri e larga circa 5 metri) che in parte occupava entrambi i lati della strada.

Nella discarica a cielo aperto, venivano rinvenuti:

Cumuli di rifiuti edili derivanti da attività di costruzione e demolizione;

Contenitori in plastica, e in latta, paletti in cemento, di attività agricola;

Accumuli di fogli di catrame per costruzioni;

Pneumatici usurati, abbigliamento di vario tipo;

Rifiuti costituiti da buste in plastica, bottiglie in plastica;

Delle lastre accatastate in fibrocemento-amianto-eternit spezzati;

Cumuli di bottiglie in vetro in parte rotte;

Lavandini, frigorifero rotti, pezzi di interni auto rotti, paraurti, varie tipologie di pezzi in gomma e plastica di auto;

Due sacchi in plastica, contenenti parte di avanzi di materiale isolante per cavi elettrici;

Una carcassa di cane.

Questo slideshow richiede JavaScript.

2 COMMENTI

  1. hanno scoperto ?? ma se sono anni che a quell’incrocio c’è di tutto !!
    lo schifo era ed è tale che faccio giri larghi per non doverci passare davanti.

Comments are closed.