Un teatro Mercadante colmo in ogni ordine di posto ha accolto domenica scorsa, 15 marzo, la serata benefica Uniti per Sara organizzata dagli Off The Wall con la collaborazione dell’Associazione di Promozione Sociale ResUrb e l’Associazione Voce dal Ponte. Un’esibizione live che ha visto la band lucano-pugliese eseguire i maggiori successi di Michael Jackson, condividendo il palco con la special guest Jennifer Batten, storica chitarrista del Re del Pop, e con le coreografie dell’Academy Arte e Movimento di Damiano Aniello. L’intera kermesse, patrocinata dal Comune di Cerignola, e supportata dai media partner lanotiziaweb.it e ControRadio, ha visto, fin dalle prime battute organizzative, un gran vento di positività a cominciare dagli sponsor che hanno contribuito economicamente all’ottima riuscita, oltre all’impegno fattivo di numerose persone della società civile pronte a spendersi per intere giornate a favore di una nobile causa, come la raccolta fondi per la piccola Sara.

 

«L’impegno delle molte aziende e attività cittadine, come Proshop, So.Ra.C, UnipolSai, Sia, Euro Impianti, Di Donato Costruzioni, Farmacia del Corso, Safarà, Il Segno, Silvio Outlet, Max Music Academy, New Age, Croce Rossa, Baraonda e OltreBabele, unito alla tenacia di tanti amici che, senza nessuna pretesa hanno contribuito alla buona riuscita dell’evento, su tutti Marcello Moccia, descrive esaustivamente l’ottima riuscita dell’evento – afferma Vito Balzano, uno degli organizzatori -; abbiamo raccolto 2000 euro che nei prossimi giorni saranno consegnati alla famiglia attraverso assegno circolare, unitamente alla foto ricordo di Sara con Jennifer Batten. Infatti, pochi sanno che la leggendaria chitarrista ha chiesto espressamente di poter far visita a casa della bimba l’indomani della manifestazione: un momento emozionante nel quale, oltre ad alcuni scatti fotografici, la star americana ha voluto raccogliere tutte le informazioni sulle condizioni di Sara e della famiglia; inoltre, dopo aver omaggiato la piccola con una collanina con un pendente a forma di plettro autografato da Michael Jackson, ha annotato la mail di riferimento della famiglia per essere costantemente in contatto e sapere le condizioni di Sara ma anche per inviare dei link dove poter scaricare gratuitamente i dischi di Jackson. Questo riassume perfettamente una serata magica per tutti. Infine – conclude il batterista della band -, vorrei ringraziare gli amici di avventura Domenico Cirulli (tastierista) e Vincenzo Lorusso (cantante) che con me si sono spesi gratuitamente per la causa, unitamente agli amici Mara Clori, Antonio Natale, Enzo Bufano e Antonio Detoma».

Questo slideshow richiede JavaScript.