I giornalisti hanno centro orecchie e mille occhi, ma alla fine devono far sintesi delle situazioni così come queste si presentano (a volte anche sbagliando, ndr). E’ il caso della scelta del candidato Sindaco della coalizione di centrodestra. Tutti gli indizi, nonostante quel che dicano i presenti alle riunioni, conducono ad Antonio Giannatempo.

Alle regionali Giannatempo non ha ancora sciolto alcuna riserva. In breve: vuole candidarsi ma non sa con chi. Sia con Schittulli, che ha imbarcato Fabrizio Tatarella, che nell’NCD c’è poco spazio. L’alternativa resta Forza Italia, anche se il coordinatore regionale Vitali non conferma contatti con il primo cittadino uscente.

Dopo l’arrivo, lo scorso pomeriggio, di Vitali a Cerignola, il no alla Colucci e il nulla di fatto nel dialogo a quattro Vitullo, De Cosmo, Reddvide e Carbone, il nome del Candidato Sindaco di Centrodestra lo sceglieranno da Bari, con molta probabilità nella giornata di oggi. Sarà certamente Vitullo, a meno che il Sindaco uscente non decida di candidarsi nuovamente: lui solo ha priorità rispetto al capogruppo.

Per rubacchiare voti al giovane Tommaso Sgarro e all’ex amico di partito Franco Metta c’è però bisogno di un nome che valga da solo un consistente pacchetto di voti: l’unico è Antonio Giannatempo. L’attuale Sindaco infatti resta il più temuto dagli schieramenti opposti, non a caso Franco Metta ripete da anni il mantra «sarà Giannatempo il candidato del centrodestra» e lo ha fatto nuovamente in occasione dell’inaugurazione del comitato politico di Pia Zamparese, candidata in Cerignola Democratica.

Il dato più importante che Luigi Vitali dovrà tenere in considerazione è che allo stato attuale il ballottaggio tra Tommaso Sgarro e Franco Metta è l’ipotesi più ovvia, anche se entrambi caricano gli animi con un «vinciamo noi al primo turno». L’unico in grado di ribaltare il tavolo è Antonio Giannatempo.

14 COMMENTI

  1. Ma chi è che vota Giannatempo dopo lo schifo che ha fatto in questi 5 anni? (a parte i voti clientelari, intendo)

  2. A Cerignola bisogna rimanere attaccati alla mammella della ‘mamma’. La mamma ti da’ il latte per vivere. La mamma ti da’ la protezione. La mamma ti garantisce la salute. La MAMMA è sempre la mamma. La mamma ti perdona. Anche se fai uno sgarro! E se poi sei un figlio gentile, ottieni tutto il bene della mamma. Mai staccarsi dalla tetta… Della mamma!

    • GIANNATEMPO è stato il miglior sindaco che la città di CERIGNOLA ha avuto in questi ultimi 20 anni, perchè senza portafoglio è riuscito a mantenere la situazione a galla…avete capito o no?

      • non solo condivido ma aggiungo che è stata certamente una amministrazione che pur non brillando per meriti non ha mai rubato a differenza di altre amministrazioni passate.

          • Sei ignorante subdolo. La gema ha avuto l’incarico di riscuotere i tributi molti anni prima. Cosa c’entra questa amministrazione?

          • Ma il compito di vigilare sulla concessionaria a chi spettava se non all amministrazione? Ti ricordo che la concessione x la riscossione dei tributi può essere revocata. la verità e che se ne sono fregati tanto erano soldi di Pantalone

      • Il portafoglio se lo sono riempiti loro mentre la città affonda sempre di più .Altro che galleggiare basta guardare i dati sulla disoccupazione delinquenZa ,rapine, degrado,etc.Ma dove vivi in un altro paese ?????

        • Sciocco di un cicognino, guarda che le percentuali sui dati ai quali fai riferimento sono, aumentate anche a Bolzano che l’ISTAT annovera come la città con il reddito pro-capite più alto d’Italia.

          • Guarda che non lo dico io basta che tu guarda la fiaccolata di ieri sera in merito alla delinquenza a Cerignola io non sono cicogne vino sono un cittadino che vive in questa città E che ha sotto i suoi occhi la visione della realtà non mi interesso di politica E ho espresso un pensiero disinteressato tu forse no

Comments are closed.