E’ tornato a parlare nella giornata della ‘Festa dell’Europa’, l’ex sindaco di Cerignola, già deputato ed europarlamentare, Salvatore Tatarella, negli ultimi giorni particolarmente impegnato a supporto della campagna elettorale del figlio Fabrizio, in corsa alle regionali, nella Lista Schittulli. Ha salutato il pubblico, evidenziando la necessità di un rinnovamento culturale per Cerignola: «da un anno a questa parte sono più libero, sono tornato a fare l’avvocato, ma soprattutto sono tornato dalla mia famiglia. Sono felice di rappresentare la Fondazione Giuseppe Tatarella, che intende promuovere la lettura e sollecitare la donazione di libri a favore della biblioteca della Fondazione – ha dichiarato Tatarella -. Abbiamo in programma una serie di eventi ed attività culturali in collaborazione con gli istituti scolastici, che prenderanno il via, a cominciare dal prossimo mese di Ottobre».

Dal palco, questi, analizza il degrado sociale e stradale in cui versa Cerignola, elencando le varie problematiche, che vanno dalla mancata pulizia agli arredi urbani, così si appella al voto utile dei cittadini: «chiedo a tutti i cittadini di andare a votare, perché è un dovere morale e civico. Non si vota per sentimento, ma per ragionamento – ha incalzato l’ex-eurodeputato -. L’impegno vero di tutti i cerignolani onesti comincerà col voto, il prossimo 31 Maggio e continuerà anche dopo, a far rinascere la nostra città, a fianco della nuova amministrazione. Bisogna tentare di evitare il ballottaggio, per economia di tempo e denaro, offrendo alla nostra città, l’opportunità di eleggere subito il nuovo primo cittadino».

Ha ammesso pubblicamente che a giocarsi la partita sono solo due candidati alla carica di sindaco, Franco Metta e Matteo Sgarro (*Tommaso), così ribattezzato lungo tutto il comizio, precisando di preferire il primo, amico di vecchia data e di stessa formazione politica, rispetto al secondo, giovane acculturato, ma di poca esperienza politica, tanto da non riuscire a ricordarne neanche il nome.

«L’avvocato Franco Metta è nato con me politicamente, le prime battaglie in politica le abbiamo condotte insieme. Nel 2010 il partito aveva deciso che il sindaco dovesse essere Franco Metta. E’ un uomo di grande cultura e competenza amministrativa. E’ giusto quindi, che lui assieme alla coalizione del cambiamento, abbiano l’occasione di dimostrare di saper governare questa città – ha proseguito Tatarella -. Per quanto riguarda Matteo Sgarro (*Tommaso), è un ragazzo dotato di una grande cultura e passione politica. Che all’inizio aveva contribuito a dare un’immagine nuova del PD. Ma in realtà, a ben vedere, resta ingabbiato, non nel senso di un burattino nelle mani di qualcuno, ma nel senso che con il suo modo di fare politica fotografa una situazione, quella del PD, partito statico e complesso”.

“BELLA CIAO”, CANZONE CHE UNISCE E DIVIDE – Proprio parlando della vecchia cultura politica del giovane candidato sindaco del centrosinistra, Salvatore Tatarella ha affermato che «Ai nostri giorni, un giovane della sua età non può ancora festeggiare il 25 Aprile con la canzone ‘Bella ciao’, che divide gli italiani e mal si addice alla figura di un giovane candidato alla carica di sindaco. A Cerignola l’epopea bracciantile non esiste più». Arriva secca, però (dopo l’abbraccio post-comizio tra i due, ndr), la risposta del leader cicognino, Franco Metta, attraverso i social: «quando e se, da Sindaco, mi toccherà guidare il corteo per la celebrazione del 25 Aprile è più che certo che l’accompagnamento musicale sarà quello più appropriato. Cioè: Bella Ciao, che non divide nessuno, che non discrimina nessuno e che richiama il valore della Resistenza, ormai graniticamente proclamato dalla nostra Costituzione».

TATARELLA FA PARLARE DI SE’ – Per le strade di Cerignola destano stupore le affermazioni di Salvatore Tatarella, soprattutto dopo le polemiche dei mesi scorsi con Franco Metta, il quale aveva osservato che la pratica del pensionamento fosse sempre più in disuso tra i politici di Cerignola, dopo che lo stesso Tatarella è stato nominato da Antonio Giannatempo, alla guida di Ofanto Sviluppo, la società che gestisce l’interporto di Cerignola, scelta questa che ha suggellato di conseguenza la convenzione ComuneFondazione Tatarella.

LO SDEGNO DEL POPOLO DI DESTRA – Il popolo di destra si è sentito ‘tradito’ dall’operazione nostalgia dell’ex-missino. A raccontarne le ragioni è Gianvito Casarella (coordinatore cittadino di Forza Italia), che vanta quasi un ventennio di militanza nella compagine di destra. «A me dispiace, perché oggi la sua figura, che pure ha rappresentato tanto per i militanti come me, viene svilita e perde di dignità politica, in cambio di una manciata di voti che probabilmente non saranno neanche trasferiti sulla candidatura del figlio – ha tuonato Casarella -. Salvatore Tatarella che sabato sera ha fatto un’operazione ‘nostalgia’ dovrebbe ricordarsi di quando e perché nel 1984, lui stesso aveva cacciato fuori dal Movimento Sociale, coerente con certi valori e paradigmi comportamentali, proprio l’avvocato Franco Metta, reo di comportamenti lontani dai valori della destra di quell’epoca, ma che ritengo siano intramontabili e validi anche ai giorni nostri».

Casarella, addolorato personalmente per le parole espresse da colui il quale è stato un simbolo per l’intera destra, ha concluso dicendo: «Vedere Salvatore Tatarella stare accanto ad un movimento che si chiama ‘Cerignola Democratica’ e che vanta la sua collocazione ‘a sinistra’, vederlo sostenere questo agglomerato informe, quelli che sono gli scarti del Pd, nella speranza di ottenere qualche beneficio o vantaggio personale mi addolora prima ancora di fare delle valutazioni di carattere politico. Non più tardi di un mese fa, ha accettato l’ennesimo incarico, dopo aver dichiarato svariate volte il ritiro dalla scena politica, in qualità di guida dell’interporto, da un certo Antonio Giannatempo, che lui stesso ha voluto sindaco, che lui stesso ha sostenuto. Dovrebbe spiegare il perché della sua scelta. Non andrò oltre nell’esegesi del testo di quello che ha detto ieri, perché bisognerebbe farci un comizio, ma non abbiamo né voglia, né tempo. Vogliamo solo parlare di ciò che noi siamo e del perché votarci. Noi ci riteniamo centro destra, io personalmente mi ritengo di destra, mai stato a sinistra, lo stesso purtroppo non si può più dire dell’avvocato onorevole Salvatore Tatarella».

  • schifato

    non è x i voti al figlio …… ha chiesto di più ….

  • Disgustato

    Circo MetTatarella ecco cosa sono capaci di fare chi vuole governare questo paese… I pagliacci

  • peppino5stelle

    se la memoria non mi inganna,casarella e quello che disse tempo addietro che avrebbe sistemato i giochi nella villa perche’ i bambini andavano tutelati?????
    DATE UNO SGUARDO HAI GIOCHI DELLA VILLA E POI VOTATE SECONDO COSCENZA.

    • new ncd

      guarda che non siete obbligati a dire qualcosa. se proprio non sapete cosa dire TACETE. Non hai argomenti e in questo momenti tiri in ballo idiozie. Puoi dire tutte le fesserie che vuoi ma non le menzogne. CASARELLA è polito corretto e leale. Ha ancora un difetto (per voi sono difetti) è coerente. Ma fateci il piacere.

    • laculturaoffesa

      impara a scrivere in italiano….

  • chiarissimo

    tatarella sà che l’ unico che può salvare cerignola é lui FRANCO METTA, tutti gli altri sono sempre gli stessi che ci hanno governato

    • vai alle elementari

      si infatti. se scriveno sa come hai fatto tu con l’accento stiamo proprio nella m..da.

      • vai alle elemntari

        scrivono

  • gigio

    Ma il “centro-destra” sarebbe Casarella? puahahahahhahahah

  • Il tuo figliolo..

    Papa’ vai sul palco anche con Gerardo??
    Dobbiamo recuperare i voti persi a destra, dai papa’ facciamo politica….

    • Il tuo papino..

      Ora basta ad andare sul palco, organizza una pizza con i ragazzi del Movimento 5 Stelle…….digli che pago io.

      • Il tuo figliolo..

        Papa’ ma Gerardo e’ piu’ famoso….saremo in diretta su tutte le reti!!!!

        • Il tuo papino..

          Smettila di frignare, metti a posto i gormiti del Cambiamento che ti ho comprato e vai a dormire….domani devi finire i compiti di politica che ti ho assegnato….

  • MEDITIAMO TUTTI

    Finiamola di fare le femminucce, non è il momento, per rispetto di chi soffre, di chi non lavora con bambini a carico che soffrono, di chi entra ed esce dagli ospedali per colpa di qualcuno e senza avere la giusta assistenza civile e morale.
    Se la memoria non ci inganna, diversi anni fa, quando si parlava di tatarella Sindaco, in tanti tiravano fuori addirittura le storie di 100 anni addietro.
    Una cosa è certa, che sia Giannatempo e sia la sinistra hanno dimostrato di non essere stati all’altezza di governare Cerignola.
    E allora, questa volta abbiamo il sacrosanto dovere di far fare loro un passo indietro e riprenderci la nostra Cerignola.
    Siamo sicuri, anzi sicurissimi che con L’AVV.METTA e L’AVV.TATARELLA, AVREMO UNA RIPRESA E UNA RINASCITA DELLA NOSTRA POVERA E AMATA CERIGNOLA.
    GARANTITO AL 100%.
    Se a Voi invece piace vivere in questo modo, e se secondo voi tutto va bene, e allora RIVOTATE i SOLITI.
    SALUTE E BENE A TUTTI………A TUTTI.

    • Il tuo figliolo..

      Grazie papa’……ma ti sei scordato la Regione…..

      • Tex

        Casarella chi è costui? Cosa ha fatto negli ultimi 5 anni? E negli ultimi 10? Cosa ha realizzato nella sua vita politica e personale? Quanti voti ha preso da quando fa politica? Poi si permette di giudicare Metta e Tatarella. Caro Casarella quando avrai raggiunto almeno il 10% dei successi dei due avvocati allora potrai parlare. Altrimenti taci.

        • democrazia

          Il successo politico lo decreta il popolo. Taci lo vai a dire nel tuo campo di concentramento. Il fascismo è morto da tempo caro dux

          • Tex

            Non nominare il nome di Dio Dux invano che non sei degno . E poi parlavo dei successi passati non di quelli futuri. Anche se Casarella ne di successi passati ne di quelli futuri può parlare.

    • NEUTRALE CITTADINO

      caro cicognino NOI non ci facciamo condizionare da te o da un tatarella qualsiasi che per portare acqua al suo mulino ci invita a votare voi….NOI SIAMO CONVINTI CHE NEI PROSSIMI 5 ANNI CERIGNOLA SARA’ GOVERNATA DA UN SINDACO GIOVANE BRAVO …e questo non sara’ sicuramente quel vecchio che sponsorizzi tu…ARRISENTIRCI AL 1° GIUGNO

      • Tex

        Sul giovane condivido ma sul bravo ho parecchi dubbi. Quindi dovrai accontentarti di un sindaco meno giovane ma con un sacco di esperienza in più e soprattutto non manipolabile. A prestissimo.

    • ATTENZIONE

      parole sante , però purtroppo la gente non lo capisce , eppure tutti questi anni di disastri dovrebbero bastare per far capire alla gente di non votare più gli stessi o forse non vogliono cambiare . Aprite gli occhi l’unica possibilità che abbiamo di cambiare sicuramente in meglio é di votare FRANCO METTA

    • antonio

      condivido in pieno

  • deluso

    Il taglio con la vecchia politica?????? siete anche voi una delusione!!!!!!
    non ci rimane che Drinkwater……..

  • ciccill

    La scelta è “autospiegata”: VOL SISTMè A QUED M’BRACTASACCON DU FEGGHJ!

  • piterpan

    ma i Tatarella non votano a bari??????

  • piterpan

    ma questi pensano che i cerignolani hanno l’anello al naso, si ricordano delle loro origini solo quando sta da sistemare qualche figlio, prima lascia questa città due anni prima della fine del suo mandato elettorale per scappare a bari, poi rifiuta di ricandidarsi per ricompattare il centro destra dicendo che lui è in pensione, poi vuole i soldi dall’amministrazione Giannatempo per la sua fondazione Tatarella (scusate RIFONDAZIONE TATARELLA), e poi pensa di fregare Metta con un comizio dove dice di votarlo, solo ed esclusivamente perché gli fanno comodo i voti della coalizione del cambiamento, ma tu caro Tatarella quando voti porti alla coalizione???? neanche quello della tua famiglia visto che siete residenti a Bari menomale che Metta ti conosce bene e non si farà fregare una seconda volta come cinque anni fa che ti schierasti con Giannatempo.

  • robertol’altro

    Nella foto alle spalle di Tatarella Si legge ,Cerignola può ripartire.
    Uno deve ripartire e sei Tu Tatarella TRADITORE amico di quel’infamone di Fini che ha rovinato un grande partito vattene barese di m………….

  • MEDITIAMO TUTTI

    Chi vuole il suo male…pianga se stesso.

  • massimo

    il 31 maggio tutti al mare!!!! alla faccia di tutti questi burattini…..

  • Polifemo

    Sarei tentato di andare al mare il 31/05, ma il dovere mi chiama.
    Ho la prima comunione di mio figlio.
    A parte gli scherzi, avessi sentito un candidato sindaco (a parte Gerardo), il quale forse è il più serio ma ha delle carenze incolmabili in politica che avesse detto che se fosse stato eletto avrebbe imposto dei tetti agli stipendi e ai bonus che i nostri mantenuti si autodesignano.
    Questi maiali non si saziano mai.

  • Ragioneesentimento

    Forza Gianvito. Forza Italia oggi a Cerignola è l’unica scelta di voto possibile. Il voto a Vitullo si porterebbe via tutti gli impiastri e l@dri :

    1) quelli che da destra e centro si sono spostati a sinistra (che a tutti gli idioti e amebe ora sembra essere il cavallo vincente)

    2) la sinistra fallimentare di ieri ed oggi.

    3) il partito del populismo con le sue vaneggianti aspirazioni.

    PS Io cercherei di portarmi dentro DiSanto…. Iapr l’ecchiej!! ( dal barese.. apri gli occhi)

  • Ofanto

    Onore a Salvatore Tatarella…unico dico unico verso sindaco di Cerignola..dal dopoguerra a oggi…..ma Cerignola e piena di imbecilli che non capiscono…un c.zz..e al posto di parlare grugniscono… Fiume Ofanto

    • Paky

      Cerignola e’ piena di cittadini che capiscono bene!!Tatarella cinque anni fa ha preferito i ventimila euro al mese del parlamento europeo ai Cerignolani e Cerignola .Adesso che gli è scaduto il mandato europeo rispunta fuori per lanciare il figlio!!!! Mi verrebbe da dire ma TATARELLA vaff………..o!!!!!! P.s . Nel mandato svolto al parlamento europeo quali sono stati gli atti utili x il territorio?? Zero !! Solo lo stipendio pagato con i nostri soldi

      • Ofanto

        Paky,,,,quello che dici è giusto …mai io ho detto un’altra cosa…ti faccio una domanda…quale sindaco dal dopoguerra ad oggi .. è stato il più attivo favorevolmente verso la città di Cerignola? se sei giovane tieni presente……la villa comunale…l’ospedale….scuole…giardini..illuminazione..
        cultura…ecc….prima di Tatarella per quanto mi riguarda il buio totale……te lo dice uno che se ne intende….Redazione e voi che ne dite?

        • Paky

          Se parliamo da dopo gli anni 80 ad oggi forse hai ragione ma dal dopoguerra no . Ho abbastanza anni per sapere e conoscere i sindaci della mia città .Forse non sai chi è Pasquale specchio ex sindaco di Cerignola nonché senatore della repubblica del dopoguerra o forse sei abbastanza giovane da non averne parlato ma non e’ una colpa .

  • piterpan

    SE POSSO PERMETTERMI DI DARE UN CONSIGLIO ALLA COALIZIONE DEL CAMBIAMENTO, PRENDETE LE DISTANZE DAI TATARELLA CHE VI STANNO SOLO DANNEGGIANDO

  • piterpan

    CHE FIGURA IERI AL COMIZIO HAI FATTO VENIRE PURE SCHITTULLI CHE VISTA LA SCARSA PARTECIPAZIONE AL COMIZIO PARLA NON PIU’ DI VENTI MINUTI UNO PER OGNI ASCOLTATORE DI CUI 19 MANCO TI VOTANO. PERCHE’ NON PUBBLICHI LE FOTO DEL COMIZIO?????? TI VERGOGNI?????

  • cittadino

    dopo aver letto tanti commenti perchè non invitiamo tutti i candidati ad un confronto sul palco dove il popolo valuta la preparazione di ognuno.
    Sicuramente il palco non sarà affollato

    saluti