I Carabinieri della Stazione di Cerignola hanno tratto in arresto in flagranza di reato BORNE Prince, 46 anni, sudanese per il reato di ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, fermato dai Carabinieri a bordo di un furgone Renault per un normale controllo, si dava alla fuga. I militari si ponevano al suo inseguimento e riuscivano a bloccarlo. I successivi accertamenti sul mezzo rivelavano che era stato rubato lo scorso 6 marzo a Cerignola. L’arrestato è stato associato al carcere di Foggia.

CERIGNOLA: 38ENNE ARRESTATO PER SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

I Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato LADOGANA Vincenzo, 38 anni, per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti, nello specifico cocaina. L’uomo, a seguito di un servizio di appostamento, veniva sorpreso dai Carabinieri mentre stava cedendo una dose di cocaina di circa mezzo grammo ad un acquirente, proprio sotto la sua abitazione. Immediatamente bloccato e sottoposto a perquisizione, i Carabinieri rinvenivano nella sua disponibilità anche materiale per il confezionamento della droga e 70 euro in banconote da piccolo taglio, presunto provento dell’attività illecita. L’arrestato è stato associato al carcere di Foggia.

CERIGNOLA: TRE PERSONE ARRESTATE SU ORDINE DELL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA

I Carabinieri della Stazione di Cerignola hanno rintracciato e tratto in arresto LIONETTI Massimiliano, 44 anni, destinatario di ordine di carcerazione, dovendo espiare una pena di 3 anni e 6 mesi di reclusione per spaccio di sostanze stupefacenti commesso dal 1997 al 2002 a Fermo, Porto San Giorgio, Civitanova Marche e Macerata. I Carabinieri hanno arrestato anche OWCZAREK Anna, polacca, 40 anni, destinataria di ordine di carcerazione, dovendo espiare una pena di 8 mesi di reclusione per il reato di sequestro di persona e rapina in concorso commesso nel 2004 ad Ascoli Satriano (FG) e Ordona (FG). Infine è stato tratto in arresto DINOIA Pasquale, 41 anni, destinatario di misura cautelare in carcere a seguito del reato di evasione di cui si era reso responsabile alcuni giorni prima mentre si trovava sottoposto agli arresti domiciliari per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.

CONDIVIDI
  • miseria e volgarità

    Tutti insieme non hanno 1 euro.