Pur con in tasca la vittoria del campionato, l’Audace Cerignola prosegue nella sua lunghissima striscia di successi, passando per 0-2 sul terreno della Nuova Andria. Mister Gallo rivoluziona lo schieramento abituale, concedendo spazio dall’inizio ed a partita in corso agli elementi meno utilizzati, soprattutto ai giovani della Juniores. In porta c’è infatti Cirulli, in difesa Colonna con Colangione e Francesco Matera; Schiavone e Giuseppe Grieco in mediana, con Caggiano e Gabriele Grieco sulle fasce laterali; in attacco il trio Morra-Flavio Amoruso ed Ardito. I ritmi sono da classica partita di fine stagione: entrambe le squadre non hanno nulla da chiedere al torneo e solo di rado ci si presenta ad offendere; Francesco Matera non impensierisce più di tanto Crisantemo, Coppola per i padroni di casa calcia di poco fuori. Poi il gioco ristagna a centrocampo, con un’occasione per parte sul finire della frazione: Morra al 35′ spedisce a lato da buona posizione, ed ancora Coppola non concretizza su veloce manovra degli andriesi.

Il secondo tempo parte con una differente intensità, con l’Audace che sembra svegliarsi dal torpore: Ardito cerca la rovesciata (sfera a lato), mentre al 49′ è Morra a sbloccare, firmando il trentunesimo gol in stagione. Sugli sviluppi di un corner, il pallone finisce a Colangione che conclude a rete: Crisantemo non trattiene ed il capocannoniere è lesto da pochi passi ad insaccare. L’orgogliosa Nuova Andria -in campo con ben otto under- reagisce immediatamente e d’impeto: Cirulli devia in angolo una conclusione di Albano, a stretto giro di posta Caporale centra una clamorosa traversa. Flavio Amoruso di testa manca il bersaglio grosso, e c’è l’ingresso di Curci per Caggiano; il neo entrato, solo davanti al portiere (72′) prova un pallonetto che Crisantemo riesce a smanacciare. I ragazzi di Sinisi tengono sempre in allerta gli ofantini, fino al raddoppio di Lasalandra, subentrato a Gabriele Grieco (così come Sciscio aveva avvicendato Morra). Lunga azione gialloblu sulla destra, Flavio Amoruso si defila e crossa per l’incornata del fantasista che colpisce la parte inferiore della traversa e cade oltre la linea bianca. L’arbitro, la signorina Laraspata di Bari non ha dubbi ed assegna la marcatura, fra le proteste locali. Corre l’81’ minuto e il match si trascina alla sua conclusione senza altri cenni di cronaca. Domenica prossima, ultima fatica in Prima categoria per l’Audace, che riceverà al “Monterisi” l’Atletico Stornara.

NUOVA ANDRIA-AUDACE CERIGNOLA 0-2

Nuova Andria: Crisantemo, Di Palma, De Nigris, Caporale, D’Avanzo, Pasculli, Coppola (73′ Zinni), Pisicchio (71′ Loconte), Fiore (63′ Tesse), Amorese, Albano. A disposizione: Luzzi, Cassetta, Albo, Quacquarelli. Allenatore: Cosimo Sinisi.

Audace Cerignola: Cirulli, Colonna, Grieco Gabriele (80′ Sciscio), Schiavone, Colangione, Matera F., Caggiano (63′ Curci), Grieco Gabriele, Morra (80′ Sciscio), Ardito, Amoruso F.. A disposizione: Vurchio, Amoruso D., Quarticelli, Colucci. Allenatore: Massimo Gallo.

Reti: 49′ Morra, 81′ Lasalandra.

Ammoniti: Amorese (NA); Colangione, Lasalandra (AC).

Arbitro: Laraspata (Bari).

CLASSIFICA ALLA TRENTATREESIMA GIORNATA

Audace Cerignola 89; San Marco 77; Reali Siti Stornarella 69; Omnia Bitonto 61; Atletico Stornara 53; Polisportiva Sammarco 41; Bitetto 37; Audace Barletta, Nuova Andria 36; Sporting Daunia Foggia, Virtus Molfetta 35; Minervino Murge 34; Ultrattivi Altamura 32; Tre Torri Calcio Torremaggiore 31; Rocchetta Sant’Antonio 29; Sibillano Bari 26; Margherita Terme 10. (Margherita Terme un punto di penalizzazione)