Bilancio positivo per l’iniziativa “Maggio dei Libri”, promossa dal locale Club Unesco, diretto da Giovanni Martiradonna. L’ultimo appuntamento della rassegna si è svolto ieri sera, presso il Polo Museale Civico di Cerignola, per la presentazione del libro del professor Aldo Turtur “L’equilibrio Imperfetto”: ambientato in un immaginario paese giacente in una conca vulcanica assopita, sullo sfondo vi è un mosaico di mille personaggi, mille storie personali che si raccontano fluidamente a far da cornice alla vicenda principale, quella di un giovane medico di talento chiamato a risolvere un mistero dalla popolazione dell’isolato paesino. Personaggi e contabili quasi manzoniani, tradizioni inequivocabilmente dell’antico latifondo italiano, per un libro acquistato d’impulso e che si è rivelato un’autentica sorpresa positiva. L’autore, in esclusiva al nostro giornale dice: «Il libro ha un significato ben preciso: io ho una concezione della vita in cui si cerca costantemente un equilibrio. Non riusciamo a raggiungerlo, quando sembra che ci riusciamo, ecco che spunta l’equilibrio imperfetto. Il romanzo si può inquadrare nel filone del realismo magico, con una realtà in cui si muovono i vari protagonisti fra speranze e frustrazioni». Alcuni passaggi del volume sono stati letti da Paola Ruocco e Pasquale Braschi, con l’accompagnamento musicale di Ermanno Cuccone e la voce narrante di Michele Carchia.

CONDIVIDI