Tutto, o quasi, come ampiamente previsto: Cerignola deciderà il prossimo Sindaco al Ballottaggio. Tommaso Sgarro (43,03%), candidato del centro sinistra e Franco Metta (33,15%), esponente del MP la Cicogna, si contenderanno il primato in una sfida a due. Il primo giugno, giornata di spoglio, ha regalato non poche emozioni ai protagonisti e numerosi spunti di riflessione circa i tanti protagonisti, con liste civiche d’appoggio che a fasi alterne hanno recitato la parte di semplici comparse o di protagonisti. Non è riuscito a colmare il gap, invece, il centro destra che con Paolo Vitullo si ferma a circa il 15,96%, finendo nel calderone dei perdenti, in compagnia degli outsiders, come il fenomeno mediatico Gerardo Bevilacqua, con l’1,84%, Francesco Disanto all’1,95% e Franco Paradiso allo 0,98%. Risultato migliore, ma comunque molto basso, per il Movimento 5 Stelle che con Francesco Grieco racimola il 3,08%.

SGARRO E IL CENTROSINISTRA – Tommaso Sgarro è il più suffragato con il 43,03% dei voti che gli hanno permesso di staccare Franco Metta (al secondo posto) di ben 10 punti percentuali. Una coalizione coesa e ben guidata dal candidato che ha messo insieme 12.166 preferenze. Un dato crescente rispetto a cinque anni fa di quasi 2000 voti. Uno schieramento nel quale se il Partito Democratico (17,95% con 4830 voti) perde circa 1000 voti rispetto a 5 anni fa (5816 voti), le altre liste fanno il loro dovere. E’ il caso della Lista Sgarro Sindaco che mette insieme 3361 preferenze , ovvero il 12,49%, e diventa la seconda forza di questa tornata elettorale dopo i democrats. Non di meno conto il dato della Lista Emiliano (8,94% con 2406 preferenze), che offre il suo contributo alla causa. Per Cerignola Civica (4,51% con 1213 voti) è Ciccio Grieco a far da traino con le sue 525 preferenze (secondo solo a Natale Curiello per numero di preferenze personali). Poche decine di voti per i Pensionati (0,16% con 43 voti). I numeri restituiscono un centrosinistra ricostruito e ristrutturato, nel quale anche le preferenze personali sui candidati consegnano nomi nuovi, testimonianza di un reale ricambio della classe dirigente e amministrativa anche all’interno dei partiti.

COALIZIONE DEL CAMBIAMENTO – Sentimenti contrastanti fin dai primi minuti di spoglio per i rappresentanti della Coalizione del Cambiamento, capeggiata dal candidato Sindaco Franco Metta, che si presentavano alla sfida elettorale certi della vittoria al primo turno. Tra ideologi da cento voti, e liste dell’ultimo minuto, invece, il cicognino ha dovuto scontrarsi con una realtà molto differente rispetto alle aspettative a più riprese affermate per tutta la campagna elettorale. Un magro risultato che, comunque, rispetto a cinque anni fa permette al civico di accedere al ballottaggio contro il giovane Segretario del Pd, partendo con notevole svantaggio (circa 10 punti percentuali in meno, meno di 3000 voti, ndr.). Un gruppo nutrito, numericamente, da sei liste delle quali però non tutte possono dirsi positive; è il caso di Cerignola Produce, presentata come la rappresentazione della città che lavora, degli imprenditori, della parte sana e produttiva, che ha racimolato l’imbarazzante risultato di 611 preferenze. Così come la lista, tanto discussa, de i-Cattolici, che con appena 1012 voti, visti i presupposti di genesi della stessa, rappresenta un mezzo flop sul quale certamente il leader e i suoi fedelissimi dovranno riflettere. La Cicogna, con 2182 voti, rappresenta sempre una certezza come cinque anni fa, anche se il dato numerico si è abbassato, salvato evidentemente dalla lista Metta Sindaco, che con 2642 preferenze contribuisce a formare lo zoccolo duro dell’elettorato mettiano (in calo rispetto a cinque anni fa quando, con sole due liste da trenta nominativi, raccolse circa 8300 preferenze, ndr.). Dato interessante, invece, è quello registrato da Cerignola Democratica, con 1416 voti, che regala di fatto un buon pacchetto utile a colmare, seppur parzialmente, la fisiologica perdita di consenso del gruppo civico; nota positiva anche per Ricambio Generazionale, lista di giovani ragazzi che, in linea con le attese e senza troppe pretese o strutture di partito alle spalle, raggiunge le 676 preferenze che rappresentano una bella esperienza formativa. Il dato finale, quindi, restituisce un Metta ridimensionato in termine di voti, con sì 9371 preferenze totali, ma con sei liste in appoggio rispetto alle sole due di cinque anni fa, con Cerignola Democratica a rappresentare la vera seconda forza del gruppo.

CENTRO DESTRA – La sconfitta del centro destra, da più parti pronosticata, delinea un quadro peggiore rispetto alle aspettative, figlio di un quinquennio non proprio positivo al governo, e a un più ampio problema regionale e nazionale. Il già Capogruppo in Consiglio comunale, Paolo Vitullo, con il 15,96% (4512 preferenze) ha provato a colmare il divario con gli altri competitors ma ha pagato, evidentemente, gli scontri interni durati fino a meno di due mesi dalle elezioni, e il contrasto, pur silenzioso, con Antonio Giannatempo, colui che cinque anni fa in una situazione molto simile era riuscito a ricompattare un gruppo in grado di vincere al primo turno e al ballottaggio iniziando la campagna elettorale solo negli ultimi 40 giorni. Forza Italia, con i suoi 2982 voti (con al proprio interno il più suffragato di tutti gli schieramenti, ndr.), oggi registra un calo rispetto a cinque anni fa; e non trova conforto nei dati delle altre due liste, con il Nuovo Centro Destra che si attesta sulle sole 881 preferenze e Alleanza Nuova con appena 673. Dati, questi, che già rappresentano le ragioni di un risultato certamente negativo che aprirà una riflessione importante all’interno della coalizione che rischia, giocoforza, di ritrovarsi con soli 3 o 4 Consiglieri d’opposizione nella futura assise comunale.

OUTSIDERS – In ogni elezione esiste chi svolge il ruolo di comparsa, spesso per scelta, altre volte per mancata percezione (volontaria e no) del reale stato delle cose. E’ il caso di Francesco Disanto, colui che dichiarava a gran voce di potercela fare al primo turno, oggi, al risveglio, ritrova nell’urna solo 552 croci che valgono il 2,05%. In egual maniera Franco Paradiso si ferma all’1% con 269 voti, in una competizione cominciata in salita, come lo stesso candidato sindaco ha dichiarato, già dalla formazione delle liste, dalle quali pare siano poi venuti meno diversi nomi all’ultimo minuto. Nemmeno il Movimento 5 Stelle, che alle regionali ha fatto risultato anche a Cerignola, riesce nella competizione comunale ad attestarsi su dati interessanti: il 2,64% con 710 voti non basta per entrare in consiglio. Dato basso anche per Gerardo Bevilacqua, l’uomo che ha riempito le piazze e spopolato sul web, “tradito” al voto. Non racimola più di 452 preferenze di lista attestandosi all’1,68%. In ottica ballottaggio anche queste percentuali, seppur basse, potrebbero rappresentare una fonte vitale per rafforzare la maggioranza dei voti o per recuperare il distacco.

64 COMMENTI

  1. …….tutto é andato, o quasi, come da copione!!!! Il primo Partito a Cerignola é l’ASTENSIONE con 16.000 preferenze, con Sindaco invisibile e di nome NESSUNO!!!!! Ad ogni modo non cambia nulla, i Sindaci che abbiamo avuto e che avremo sono stati e saranno sempre più lontani dal Popolo ed i suoi problemi, solo occupati per il proprio egoismo personale e per servire i loro Padroni!!!!!

    • Non toglierci la speranza in chiunque sia riposta per un futuro migliore! In un recente passato abbiamo avuto un grande sindaco che ha fatto la differenza, mi riferisco a Salvatore Tatarella!

      • L’ Avv. Tatarella, se non erro, ebbe durata corta!!!!! Subito il sogno si infranse, il Sindaco opto’ per un banchetto più ricco, quello di Strasburgo. Nessun Primo Cittadino ebbe una grande eco, Cerignola ha dovuto veramente lottare per avere qualcosa, soffrire, patire, la politica fu lontana dal Popolo, ma ora é veramente a milioni d’anni luce dai Cittadini!!!! L’ultimo Sindaco, per fortuna ex ora, é stato veramente ignobile ed indegno di quella carica!!!! Alle Regionali, giustamente, é stato un flop pauroso!!!!! Il prossimo SIndaco si ricorderà di noi?????

        • Sicuramente ha optato per parlamento europeo, ma al secondo mandato, nel primo ha realizzato davvero tanto, ricordi?
          Ti elenco qualcosa:
          Villa riaperta,
          Piazza Mezza luna
          Centro per anziani
          Centro giovanile a san Samuele
          Le case popolari vicino al palazzo pallotta abbattute e ricostruite.
          Introdotta la festa al borgo antico…….!
          Nessuno è in grado di fare i miracoli!

      • l unica speranza reale deve partire da noi, se aspettiamo che un sindaco puo’ cambiare il nostro futuro stiamo freschi!! dobbiamo ribellarci a questo sistema ormai morto, c e solo corruzzione,bussines,favoritismi ecc ecc. ribelliamoci a tutto questo sporco affare,e per farlo cominciamo ad allontanarci da questa politica e uniamoci tutti assieme.

        sciopero in oltranza e e sciopero fiscale.

  2. Ma la finiamo di dire sempre le solite bambinate da 4 soldi salvatore tatarella senza il caro Pinuccio nn sarebbe stato quello che noo vogliamo vedere

    • Hai perfettamente ragione senza un appoggio alla regione non sarebbe stato possibile! Ma il nostro appoggio invece che aiutare il suo paese lo affossa! Pensate a tutto ciò che ci è stato tolto!

  3. Alla fine uscirà chi davvero cerignola ha voluto basta con ste fesserie sulla gentile basta su ste chiacchere che montate sempre basta voi dovete essere i primi a collaborare uniti per combattere sui diritti di noi cittadini di cerignola basta polemiche e attacchi sembra di stare in un asilo per una buona volta svestiamoci dei nostri colori politici e vestiamoci di orgoglio e amore facciamo i Cittadini

    • Perché loro faranno gli Amministratori????? Amministreranno bene questo Paese???? Noi siamo solo dei Cittadini, ma loro calpestano i nostri diritti!!!!! I diritti sono diventati dei “favori” , se fai un “regalo” allora avrai il tuo diritto, se non………..embé c’é il tram!!!!!!

      • Parli del pd ? Ti riferisci esclusivamente a cerignola ? Hai prove in merito di ciò che dici ?

        • Prove a tonnellate, PD in testa ed anche gli altri partiti!!!!! Perché lei dove vive Sig. Manciniano????? Su Marte????? Poi a Cerignola non ne parliamo!!!!!!

    • Sai noi dobbiamo impegnarci cambiare, rispettare le regole non fare tante cose, ma alcune devono farle i politici e gli amministratori come farsi pagare dai comuni che portano l’immondizia qui, (tutto il Gargano) e farsi pagare dalla Gema prima che fallisse etc ………. E tanto tanto altro.

    • Per esprimerti così, non puoi che far parte della Grosse Koalition che, cagata sotto dalla paura di una possibile vittoria de La Cicogna, ha fatto alleare i “fascisti” con i con i “comunisti” (Liscio, Conte, ecc.) all’unico scopo di ristabilire e consolidare la CONSERVAZIONE attraverso un “bravo ragazzo” sicuramente molto malleabile.

      Quello che sorprende (ma non più di tanto) sono i tanti che più o meno consapevolmente si sono prestati a raggiungere questa schifezza.

      Ma si sa, purtroppo: se non ci fossero i fessi, i dritti come camperebbero ???

      Meditate gente, meditate …

  4. Ma per piacere è sempre la solita storia a Cerignola non cambierà mai niente sgarro è solo un robottino telecomandato dalla gentile

    • Stai attento a non giudicare persone che non conosci. Se tommaso è un robottino tu sei un poveraccio che oltre a dire fesserie non sa dire altro. Forse appartieni alla coalizione di quelli che sanno solo offendere

        • Jerry io metto foto e nome reale e vediamo se poi nn hai anche tu paura di un confronto faccia a faccia vediamo che ti inventi ora

          • voi siete come un disco rotto (quando la volpe nn arriva all uva dice che nn è buona ) avast!!!!!!!!!!!

          • Manciniano Lei chi é ????? Metta il suo nome e cognome!!!!! Abbia il coraggio, non si nasconda!!!!!

          • Io posso mettere pure la mia foto non ho paura di loro e il mio nome e questo non mi nascondo dietro profili falsi come il tuo.
            P.S. non appartengo a nessun partito o lista civica sono solo un comune cittadino come voi che si è stancato delle solite facce

  5. Un’analisi parziale e al limite del demenziale.
    Un tempo eravate una testata seria… ora siete solo dei servi.

    • Mi piacerebbe parlare con voi ma io nn parlo con chi nn ha rispetto e fa’ critiche decostruttive buona serata a tutti

      • Ma dai!!! Metta guadagna 6 punti percentuali rispetto a 5 anni va e cresce anche in valore assoluto e qua pare che l’unico sconfitto sia lui!
        Io apprezzarei di più il lavoro di questa testata se riconosceste di essere l’ufficio stampa di Sgarro.
        Non fate “notizia”, fate disinformazione e vi dovreste vergognare.

        • Su metta c è da togliersi il cappello apprezzo la tenacia comunque signor luca io vado nn intendo rispondere a chi manca di rispetto faccio come il vostro candidato metta che ci ha ignorato nn accettando il confronto occhio per occhio dente per drnte

          • Quindi il suo “occhio per occhio” è un’implicita ammissione del fatto che stiate ripagandolo con una propaganda di disinformazione tutta a favore del suo avversario.
            Non si senta offeso, dopotutto servire è uno dei mestieri più antichi del mondo e voi lo svolgete con esemplare dovizia!

          • Signor Manciniano il cotto siete voi!!!!! Vittima della vostra stessa arroganza e pochezza di spirito!!!!! Andate a dormire, riposatevi, oggi avete detto e scritto tante di quelle str……… che sicuramente siete molto stanco!!!!! Buona notte.

        • Signor Luca lei ha ragione e coraggio!!!!! Bravo, questo é dire pane al pane e vino al vino!!!!!

  6. è bello constatare che la redazione della vostra testata rispetti i pareri di tutti e non censuri nessuno!!!
    La vostra valutazione del voto è assolutamente fuorviante è parziale!!!!
    Siete l’ufficio stampa di Sgarro!!! VERGOGNATEVI!!!

    • ………………….mi dispiace deludervi Signor Luca, ma questa gente non conosce il significato della parola “VERGOGNA”. Se no non si sarebbero presentati alle consultazioni elettorali dopo il fallimento !!!!!!

  7. QUANTI PIACERI E POSTI DI LAVORO SONO STATI PROMESSI,QUANTA GENTE PER BENE E “NON” CHE STAVANO AVANTI ALLE SEZIONI…..IO TI DO E TU MI DAI…..E ANDIAMO AVANTI COSI. MI RACCOMANDO IL 14 TUTTI A VOTARE CHE VI ASPETTA IL REGALINO CORRETE, che forse un posto a pulire i cessi uscira’. SENZA OFFESA PER NESSUNO.

    • Questo succede solo per i leccaculi e serpenti , no per chi crede nella serieta’ professionali di chi amministra una citta’

      • Serietà professionale di chi amministra la Città?????? Ma quando mai, ma che stronzate scrivi Ciatt!!!!! Trovati un buon Medico e curati, stai troppo male!!!!!

      • Ma quando mai la sinistra ha amministrato bene la nostra città? Solo una persona per quanto mi ricordo lo ha amministrato in modo lodevole per un paio d’anni poi è andato via e questo è salvatore tatarella. Da allora la città è stata lasciata in mano a degli sciacalli che si sono riempiti solo il loro portafoglio

  8. Adesso i 4.500 voti del centro destra dove vanno? Mi hanno appena avvisato che noi di destra dobbiamo votare la sinistra….E’ UNA VERGOGNA………..NON HO PAROLE…….NON SO VOI CHE FATE?

      • Prevedo un testa a testa sino all’ultimo voto al ballottaggio tra l’ Avv. Metta e la Dott.ssa Gentile!!!!!! Io voto per Metta, come da tanti anni a questa parte!!!!!!

    • Che significa hanno detto di votare? Conoscete le idee dei candidati e le loro proposte? Giudicate con la vostra testa e votate chi ritenete più opportuno

  9. Premetto che non ho votato sgarro ,però alla tesi che sgarro si farà comandare come un burattino prima dalla gentile ora da grieco non ci credo ,o per meglio dire fino ad un certo punto . Sostengo questa tesi per il semplice fatto che ho ascoltato Sgarro e mi ha colpito il suo modo di fare campagna elettorale molto pacato nei toni nei modi e nelle parole mai offensive nei confronti degli avversari politici mi è sebrato molto intelligente e credo che se vince al ballottaggio amministrerà la città con personalità quella che deve avere un ragazzo della sua età e del suo spessore culturale certo la guida di persone più esperte ci vuole ma con moderazione . Poi penso che questa città non possa essere governata peggio di come si è fatto negli ultimi anni .

    • HAI RAGIONE MA DIMENTICHI CHE CERIGNOLA E’ UNA REALTA’ MOLTO MOLTO PARTICOLARE CHE NON SI PUO’ CERTO GOVERNARE CON “FILOSOFIA”..QUI LA DELINQUENZA AD OGNI LIVELLO E’ PADRONA! CI VUOLE UNA PERSONA CHE SA DOVE ANDARE A CERCARE LE MAGAGNE E CHE ABBIA IL PUGNO DI FERRO CON TANTI NULLAFACENTI CHE DI MATTINA SCORAZZANO IN GIRO E DI NOTTE RUBANO A CHI LAVORA ONESTAMENTE.
      MA NON VI ACCORGETE CHE CERIGNOLA E’ PIENA DI GIOVANI DELINQUENTI??
      CON QST GENTE NON ESISTE IL DIALOGO!
      CAPISCONO SOLO LA COERCIZIONE.
      IL VERO CANCRO CERIGNOLANO E’ QUESTO.
      DA QUI PARTE TUTTO!! MA PROPRIO TUTTO.

      SE MI RITERRETE UN ESAGERATO VI AUGURO OGNI BENE…IO VADO VIA.

  10. Ora tutti per METTA!!!! Cerignola non deve morire!!!!! Il PD ha già governato CERIGNOLA, dove sono i risultati???? Allora si cambia!!!!! METTA SINDACO!!!!!

  11. ma andate via sempre la solita gente sul comune..ma come avete votato ?? andate viaaaaaaa vi vo vutè …

Comments are closed.