La campagna elettorale non è finita e il primo round, giocato il 31 maggio, ha sancito i due contendenti alla poltrona di Sindaco di Cerignola, che si sfideranno all’ultimo voto domenica 14 giugno, ma ha anche spostato gli equilibri delle previsioni e dei proclami pre-voto, oltre che definire il futuro consiglio comunale, sia questo guidato da Tommaso Sgarro o da Franco Metta. In queste situazioni l’esperienza dimostra che l’ago della bilancia, come spesso accade, pende a favore o contro uno dei candidati in base alla terza forza della città, ovvero quel pacchetto di circa 5000 preferenze racimolato da Paolo Vitullo.

Franco Metta – I ben informati raccontano che, all’indomani del voto, nella sede del Movimento Politico la Cicogna, non regnasse un clima tranquillo; tutt’altro, sembra che il leader abbia fatto il punto della situazione non risparmiando critiche dure a quanti dei suoi avevano promesso pacchetti di voti salvo poi racimolarne dieci o poco più. Ha predicato silenzio, lì in sede e sui social, perché adesso la sfida si complica ancor di più e, come precisato in una nota facebook, Metta conosce «solo due modi per uscire da un campo di battaglia: vittorioso o morto». Non si ferma qui e prova a caricare i suoi parafrasando la storia di Nereo Rocco, il quale «andando a Wembley per la finale di Coppa Campioni, sentendo troppo silenzio alle sue spalle, fermò il pulmann della squadra e disse: “Putei se qualcuno ha paura scenda pure. Me se non scendete ora mi dovete dare poi l’anima è tutto quello che avete in corpo”. Quella squadra, poi, vinse battendosi con coraggio e vigore. Anche il nostro pulmann è fermo. Chi ha paura, chi non se la sente, scenda. Se restate a bordo mi dovete dare anima e corpo per la vittoria». Successivamente passa all’attacco, com’è caratteristica del fare politica del cicognino negli ultimi anni, riproponendo una questione dibattuta e chiarita già nell’agosto scorso ma che oggi, mutuata in questo contesto, risulta utile alla causa mettiana: «A Cerignola Campagna arriveranno i rifiuti di tutto il Gargano e da lì proseguiranno in camion per la discarica, che è al collasso? Questo prevede il piano rifiuti della Regione, approvato dalla Giunta Regionale in cui era Elena Gentile. Chi si opporrà? Il Sindaco Sgarro? Il vice sindaco Peppino Tavoliere?».

Tommaso Sgarro – Il centro sinistra, guidato dal giovane segretario cittadino Sgarro, parte in vantaggio e, come direbbe il maresciallo Jacques de La Palice, è un punto certamente a favore. Tutto questo però, quantificato in quasi 3000 voti in più su Metta, non può rappresentare la sicurezza di vittoria poiché, la storia insegna, esistono equilibri in politica che vanno oltre la coerenza e le ideologie. «Si riparte, si ricomincia – aveva riferito attraverso i social il candidato di centro sinistra -. Guardo l’alba dall’uscio della sezione in cui ho passato la nottata ad aspettare, aggiornare, commentare i risultati elettorali con molti degli amici e delle amiche che mi stanno accompagnando in questa avventura. Ho la mente già proiettata al ballottaggio, mentre dentro c’è chi, convinto e contento, sapendo di aver già fatto qualcosa di importante, ride e si ricarica. Non c’è stanchezza che possa tenere. Da oggi si riparte. Buon Viaggio a tutti. Cerignola merita mille di queste albe». E nelle ore seguenti, dopo i primi post facebook della controparte, ha tuonato rispondendo per le rime, «Inauguriamo oggi una nuova rubrica: Le bugie di Franco Metta. Bugia n.1 Non è assolutamente vero che l’interporto diventerà una discarica. Bugia n.2 Elena Gentile non c’entra niente con questa storia (il progetto regionale è stato avviato quando lei non era già più assessore). Bugia n.3 Il progetto regionale prevede solo il passaggio dal transito su gomma a quello su treno di rifiuti che già vengono conferiti presso la discarica di Cerignola. Bugia n.4 L’emergenza che riguarda la discarica di Forcone Cafiero non ha nulla a che fare con questo progetto, che vedrà la luce inoltre tra diversi anni. Bugia n.5 Il vice Sindaco avrà meno di 69 anni. Capisco la disperazione di un uomo che vedrebbe l’anima per vincere questo ballottaggio ma le bugie hanno le gambe corte – prosegue Sgarro -. La settima scorsa ho incontrato il dott. Marco Simioni, consulente economico del governo. Il giorno dopo la nostra vittoria ho già in programma un salto a Roma per inserire il nostro interporto all’interno del catalogo dell’Agenzia per gli investimenti esteri in Italia, nel tentativo di rendere appetibile la struttura a qualche importante azienda che si occupa di logistica, capace con un suo investimento di rilanciare, e quindi creare lavoro, in una struttura figlia della nefasta scelta di quel Salvatore Tatarella che oggi appoggia Metta. Quaranta miliardi di lire, soldi pubblici buttati, un mutuo che ancora grava sulle casse del Comune di Cerignola. Domanda: uno come Metta che dice le bugie merita di diventare il Sindaco di Cerignola? La vostra risposta il 14 di giugno. E sicuramente sarà negativa».

Tutti amici di Vitullo – La vera partita, però, si gioca al tavolo del centro destra, fortemente ridimensionato dai risultati del 31 maggio e desideroso di avere una rappresentanza in Consiglio comunale utile a poter ricomporre i cocci di coalizione locale che rispecchia perfettamente la crisi e la conseguente frammentazione che le ceneri del berlusconismo hanno prodotto. Nella giornata di ieri, infatti, pare che alcuni emissari abbiano già raggiunto Vitullo, per conto di Metta, per chiedere un appoggio al ballottaggio utile a colmare il gap del primo turno. A questo si aggiunge – pare – il diktat regionale di Forza Italia che ha dato mandato di votare Metta per non dare la città nelle mani della sinistra. E il cicognino cosa ne pensa? «Che il popolo di centrodestra ci aiuti. La Gentile in Comune, proprio no», scrive sul suo profilo facebook. Non si espone troppo sapendo che un accordo alla luce del sole, dopo gli apparentamenti d’ogni tipo già proposti nelle sei liste, rappresenterebbero un ulteriore tradimento al senso iniziale del gruppo civico, a quell’essere fuori dagli schemi, contro i partiti. E i forzisti, in questo contesto, hanno fatto precise richieste (si vocifera la Presidenza del Consiglio comune a Curiello, ad esempio ndr.) che, pare il cicognino abbia avallato pur di raggiungere il suo obiettivo, incurante evidentemente delle ripercussioni del dopo voto. Dall’altra parte Sgarro, forte della vittoria e del vantaggio del primo turno, non sembra aver fretta, ma sa bene che temporeggiare troppo potrebbe essere controproducente e che riportare alle urne gli oltre 12 mila votanti sarà impresa assai difficile. Prima del 31 maggio tutti erano convinti che, in caso di ballottaggio, il centro destra, che nelle previsioni era dato fuori dai giochi, avrebbe appoggiato senza dubbi Sgarrosoprattutto per quella politica d’attacco che Metta e i suoi hanno sciorinato negli ultimi cinque anni, contro Giannatempo e tutta la maggioranza, compreso il candidato Vitullo. In più ci sono le quote in consiglio: una vittoria dei cicognini consegnerebbe al centro destra una rappresentanza risicata (solo due consiglieri, ovvero Vitullo e Curiello, salvo sacrifici di qualche cicognino rinunciatario), dovuta all’alta percentuale registrata dal centro sinistra al primo turno; di contro la vittoria di Sgarro darebbe due seggi in più al centro destra (entrerebbero anche Casarella per FI e Mansi dell’NCD) e sottrarrebbe, per il premio di maggioranza (soglia del 40%), un consigliere proprio a la Cicogna.

Se sarà una questione umana, (far pagare il conto a chi ha offeso e attaccato, personalmente e professionalmente, per cinque anni), oppure una questione ideologica (non consegnare la città nelle mani del centro sinistra) si scoprirà solo il 14 giugno. Ora è solo l’inizio di un lungo botta e risposta che probabilmente animerà il dibattito dei prossimi giorni, del quale si possono già individuare i temi portanti: non solo i voti del centrodestra, che fanno gola a entrambe le coalizioni, ma anche la strada del keeping di qualche scontento, ad esempio. Perché a giochi fatti qualcuno, che correva per regione e comune, è rimasto fuori da tutto e un posticino in giunta lo gradirebbe. Sgarro, intanto, ha deciso di tornare per strada, tra la gente, per provare ad ingrossare un vantaggio di 3000 voti che, almeno dalle prime battute, spaventa Metta & Co. Nel frattempo, però, i contatti restano numerosi, dall’una e dall’altra parte.

  • ciccio

    Metta Sindaco di Cerignola.

  • Francè

    Così come avevo previsto si e arrivati al ballottaggio, tutti e due partiranno alla pari. In bocca al lupo e che vinca il migliore.
    Caro futuro sindaco non l’ha invidio proprio, lei erediterà una patata bollente e stia attento a come la si maneggia può diventare esplosiva.

    • massimo

      si insieme alla patata bollente un sacco di soldi caldi caldi.E vero non l invidio propio!!! comunque il 14 tutti al mare!!!

      • Francè

        Sig. massimo se lei vuole andare al mare ci vada io, invece, vado a votare per scegliere il futuro sindaco, non voglio che gli altri scelgono per me. Prendetevi le vostre responsabilità e scegliete.

  • CHE STRANA LA VITA

    Quanto è strana la politica, davvero ti fa impazzire.
    Un partito che mette nelle liste non solo chi ai tempi di Valentino ha causato lo sfascio, ma anche riciclati e cambiacasacca.
    Poi parlano di coerenza….siete invitati a documentarvi sul vocabolario della lingua italiana cosa significa coerenza e incoerenza.
    Mi vergogno solo a guardarli certi personaggi…che facce di bronzo e che con che faccia riusciranno a sedere su quelle poltrone, perchè purtroppo li vedremo comunque lì seduti.

  • Cosimo x che strana la vita

    E’ proprio vero giusta osservazione, bravo/a.
    La buona memoria non inganna, ma ingannano tutti noi purtroppo.

  • Gianfranco

    Ma che squallore! Ma come?! Prima, Metta parla di “coalizione del cambiamento”, di rinnovamento, di fare “piazza pulita” della vecchia politica, di mandare tutti a casa (e con il termine tutti, si riferisce alla destra e alla sinistra) e, ora, cerca alleanze con la destra? Non voleva essere lui il “purista” della nuova politica, quella nuova politica scevra da contaminazioni con quel passato che aveva portato alla rovina della nostra città? Adesso, è disposto a scendere a compromessi con la vecchia politica? Sembra proprio che sarebbe disposto a vendere l'”anima al diavolo”, calandosi le braghe con la destra. Mi fa paura un possibile Sindaco di questa pasta… Ossessionato e disposto a tutto pur di arrivare al suo obiettivo, che ovviamente non è il bene del paese (non si arriverebbe a tanto per questo), ma la vittoria in una sfida nei confronti di coloro che l’hanno cacciato dal partito e non gli hanno mai permesso di arrivare ad una carica istituzionale. Cerignola non deve accettare un Sindaco così!!!

    • maurizio x gianfranco

      caro Gianfranco, l’ ovviamente devi riferirlo non al bene del paese ma alla tua mancanza di conoscenza riferita ai meccanismi della politica. a qst punto bisogna necessariamente cercare di raggiungere l’obbiettivo.
      quale sindaco dovrebbe accettare cerignola? un giovane preparato (di sicuro) che dovrà volente o nolente piegarsi ai dicktat di chi ben sai e dello stuolo di trasformisti che bramano il potere…
      lascia stare e vai al mare.

      • INCAZZATO NERO

        allora teniamoci quello che prima mette il vescovo in mutane, poi fa l’accordo, poi viaggia da solo e poi sottobanco fa intervenire le sedi regionali per ottenere voti, bella coerenza

        • Il Capitano

          …Come penitenza, un Padre Nostro e due Ave Maria.

      • Gianfranco

        E lei, Maurizio, pecca di conoscenza nei confronti del soggetto che difende… Metta non è un candidato Sindaco migliore di altri, anzi… Di certo, non lo voterò: concordando con ciò che dice INCAZZATO NERO, non è una persona tutt’altro che coerente. Grazie del consiglio, ma purtroppo non posso andare al mare… IO LAVORO. Ci vada lei, al posto mio.

        • Gianfranco

          Errata corrige: … è una persona tutt’altro che coerente.

        • FATELA FINITA

          MEGLIO ALLEARSI PER POLITICA E NON MINACCIARE DIPENDENTI E COMPRARSI I VOTI….PENSA UN PO’ CHE UN CITTADINO PER 50 EURO è STATO ARRESTATO PER PORTARE LA PROVA DEL SUO VOTO A CHI SI ATTEGGIA DI AVER PRESO 12000 VOTI…. CHE TRISTEZZA

        • maurizio

          di sicuro è il meno peggio.
          Lei, voti pure Sgarro, io voterò Metta, altri faranno quello che riterranno opportuno.
          Una cosa è certa, chi non fa il politico di mestiere, ma nel suo è uno dei migliori e che, per passione politica quasi abbandona la professione merita il mio rispetto ed il mio voto.
          Chi, a contrario, di lavoro fa il politico ma mette la faccia pulita del bravo ragazzo quale candidato Sindaco senza nemmeno preoccuparsi del fatto che non ha MAI mosso un dito per il suo paese, ma anzi ci ha regalato l’inceneritore che raccoglie i rifiuti urbani di tutto il Gargano (senza opporsi nella sede opportuna) non merita il mio voto.
          Cambiare fa paura!!!! dare la possibilità a qualcuno di dimostrare di poter far molto meglio fa paura!!!
          Meglio il gioco delle tre carte.
          P.S. io come Lei lavoro, tanto e se dovesse vincere Sgarro, il mio bambino lo porterò via da qui.
          La fiammella della speranza è definitivamente spenta.

          • Gianfranco

            Ma sì, voti pure il “cambiamento”, se Lei lo ritiene tale… Intanto, io non ho ancora trovato il programma politico di Metta. INESISTENTE! A me pare che sia solo capace di insultare, aggredire, bombardare con ‘sta storia dei rifiuti (che sarebbe tutta da approfondire). Piuttosto di insultare, perché non accetta un testa a testa con Sgarro, come gli è stato più volte chiesto, sulle domande che la cittadinanza si pone e sulle accuse che lui fa? Glielo dico io perché: se ne uscirebbe con la coda tra le gambe, non saprebbe cosa rispondere… E’ così semplice sputare veleno sui social network o dal pulpito di una piazza, insieme ai suoi seguaci, che confrontarsi con il proprio avversario politico, il quale dovrebbe avere diritto di replica. Solo attraverso il confronto diretto, si attua una buona e corretta politica, dando la possibilità ai cittadini di scegliere opportunamente a chi dare il proprio voto. Suggerisco di leggere il programma dettagliato di Sgarro, si comprenderà facilmente come quest’ultimo – insieme alla sua squadra – abbia la capacità, l’intelligenza e la preparazione che Cerignola merita.

          • maurizio x gianfranco

            ORA RICORDO..COME IL CONFRONTO CHE RENZI HA AVUTO CON I SUOI AVVERSARI POLITICI..CHE STRANO… BATTUTA A PARTE, TANTO PER STEMPERARE LE DICO…LA STORIA DEI RIFIUTI LA APPROFONDISCA..SI FIDI..PER UNA VOLTA..APPROFONDISCA..POI NE PARLIAMO CON SERENA SINCERITA’.
            NON DISCUTO LA BUONA FEDE DEL CANDIDATO PD, GUARDI, LA DO’ PER SCONTATA..MA IO CONOSCO BENE CHI TIRA LE FILA E MAI E POI MAI POTRA’ ACCADERE CHE SI VARI UN PROVVEDIMENTO INVISO AL CLAN DELLA MAESTRA.
            I CLIENTI SONO CLIENTI SA.. E NESSUN FILOSOFO O STORICO DELLA FILOSOFIA COLMO DI BUONI PROPOSITI POTRA’ CAMBIARE NULLA.
            NON C’E’ SQUADRA , PREPARAZIONE O BUONI PROPOSITI CHE TENGANO.
            MI CREDA..SPERO VIVAMENTE DI SBAGLIARMI.
            SAREI BEN LIETO DI RENDERLE ONORE PER QUANTO SOSTENUTO DA LEI SU QUESTO BLOG.
            OCCHIO LLA POLVERE PERO’..STIA BEN ATTENTO A GUARDARE BENE COSA ACCADE DIETRO LE QUINTE.
            BUONA GIORNATA

          • Anonimous

            Corre voce, peraltro pubblicata anche su “La Gazzetta del Mezzogiorno” di ieri, che, in caso di vittoria di Sgarro (che appare quasi scontata, purtroppo), il VICE SINDACO SARA’ GIUSEPPE TAVOLIERE “principe consorte” della “regina” Elena Gentile. Il ché significa che il meccanismo, verosimilmente, funzionerà così: la sera, prima di addormentarsi, la “regina” dirà al “principe consorte-vicesindaco” le cose da fare e la mattina appresso questo le comunicherà a Sgarro, il quale le eseguirà. E così la quadratura del cerchio sarà compiuta: il VERO sindaco di Cerignola sarà, senza ombra di dubbio, Elena Gentile.
            E’ questo il “programma di Sgarro” che, a suo dire, “Cerignola merita” ???…
            Meditate gente, meditate … e poi votate METTA !!!

          • Il Capitano

            Il vice sindaco avrà molto meno di 69 anni.
            Meditate gente, meditate sugli spot elettorali.
            #lebugiedimetta

          • Anonimous

            Ci sarà, ci sarà sicuramente il sessantanovenne:
            o vicesindaco o assessore !
            Meditate gente, meditate sulle cassate elettorali della Regina Elena.
            #LecassatelettoralidellaReginaElena

          • aNONIMOUS

            Ci sarà, ci sarà sicuramente il sessantanovenne:
            o vicesindaco o assessore !
            Meditate gente, meditate sulle cassate elettorali della Regina Elena.
            #LECASSATELETTORALIDELLAREGINAELENA

          • Il Capitano

            Chi dagli anni ’80 è sulla scena, cambiando casacca come solo Bobo Vieri era capace di fare, RESTI A CASA E LASCI SPAZIO AGLI ALTRI.

          • Anonimous

            Ovviamente ti stai riferendo alla Regina Elena che stà sulla scena politica dagli anni 80 ed oggi, dopo aver conquistato prima Bari e poi Bruxelles, vuole appropriarsi anche di Cerignola attraverso con le sembianze del CLONE Sgarro.

            #LecassatedellareginaElena

  • ERRORI

    PRIMA DI SCRIVERE STUDIATE LA LEGGE ELETTORALE E I CONTEGGI PER L’ASSEGNAZIONE DEI SEGGI. IN CASO DI VITTORIA DI SGARRO SPETTANO SOLO 3 CONSIGLIERI ALLA COALIZIONE DI VITULLO E SONO TUTTI A FORZA ITALIA, ED INOLTRE SE FOSSE SCATTATO UN ULTERIORE SEGGIO ERA SEMPRE A FORZA ITALIA. NCD E’ A CASA.

  • bruno

    Metta è un lestofante noi non vogliamo un sindaco così !!

    • FORZA ITALIA

      la paura fa 90. Vivi in un partito di lestofanti,affaristi,e di gente che pensa solo ai c…..suoi. Al primo turno ho votato VITULLO ora solo ed esclusivamente METTA.Cerignola non ne può più della GENTILE E DI TAVOLIERE.VERGNAAAAAAAA

      • FORZA ITALIA

        VERGOGNAAAAAAA

  • METTA-FORZA ITALIA

    VOGLIAMO APPARENTAMENTO UFFICIALE METTA-FORZA ITALIA per mandare a casa la gentile.
    il centro destra buono a governo della città senza Giannatempo-Reddavide-Romano-Decosmo
    ma con Metta-Vitullo-Casarella-Curiello

    • Il Capitano

      ….Ma non avevano distrutto Cerignola?
      #prostituzioneintellettuale

  • Grazia

    Dopo anni di offese metta cerca alleanze proprio con chi fino ad una settimana fa sputtanava. Ma che uomo coerente come tutti i suoi adepti. Io un sindaco cosi non lo voglio proprio. Informatevi inoltre sull’onesta’ dei suoi più grandi sostenitori.

    • UOMO DI DESTRA

      HA parlato MISTER ONESTA’. Adepta sarà lei .Chi è senza peccato scagli la prima pietra. Pur di non vedere la Gentile al comune venderei l’anima . VOTATE METTA .

      • UOMO E BASTA

        vota metta e non sbagliare cosi ti cambia cerignola e rimarrai soddisfatto.tanto l’anello al naso si vede che ancora non te lo sei tolto ECCO COME PERSONE COME VOI MERITANO QUESTO PAESE E COME LO AVETE LASCIATO CON BUCHE COME UNA CITTA’ BOMBARDATA E PIENA DI IMMONDIZIA VERGOGNATI E BASTA

      • Grazia

        Puoi dirlo ad alta voce che sono onesta. Non puoi dirlo di quelli della setta mettianai che hanno un curriculum di tutto rispetto informati prima di parlare. In ogni caso a differenza di metta e i suoi fedelissimi la dottoressa non è mai stata indagata una persona così disonestà ha ancora la fedina penale pulita, mentre la banda degli onesti che TU andrai a votare non può vantarsi di ciò pertanto tacete che fate più bella figura.

        • Anonimous

          Corre voce, peraltro pubblicata anche su “La Gazzetta del Mezzogiorno” di ieri, che, in caso di vittoria di Sgarro (che appare quasi scontata, purtroppo), il VICE SINDACO SARA’ GIUSEPPE TAVOLIERE “principe consorte” della “regina” Elena Gentile. Il ché significa che il meccanismo, verosimilmente, funzionerà così: la sera, prima di addormentarsi, la “regina” dirà al “principe consorte-vicesindaco” le cose da fare e la mattina appresso questo le comunicherà a Sgarro, il quale le eseguirà. E così la quadratura del cerchio sarà compiuta: il VERO sindaco di Cerignola sarà, senza ombra di dubbio, Elena Gentile.
          E’ questo che garantirà un quinquennio diverso e soprattutto MIGLIORE dal precedente ??? …
          Meditate gente, meditate … e poi votate METTA !!!

          • Il Capitano

            Il vice sindaco avrà molto meno di 69 anni.
            Meditate gente, meditate sugli spot elettorali.
            #lebugiedimetta

          • Anonimous

            Ci sarà, ci sarà certamente il sessantanovenne:
            o vicesindaco o assessore !
            Meditate gente, meditate sulle cassate elettorali della Regina Elena.
            #LECASSATEDELLAREGINAELENA

      • Il Capitano

        …Viva la Coerenza.

  • NON VOTANTE (partito vincente)

    Io però volevo proprio metterlo alla prova il Signor Metta..farlo governare per 5 anni,ed alla fine del mandato vedere se le sue parole sono state profetiche! Tanto peggio di quelli precedenti non può fare!!Sgarro…bravo ragazzo…ma se dovesse decidere per una questione che non va bene alla dottoressa?? la farebbe ugualmente??Allora chi comanderebbe a Cerignola???VERAMENTE!!!!!!!

    • Tex

      Bravo. Prima di giudicare prova e poi parli. Io sono certo che non ti deluderà. Allora vota Metta e poi giudichi. Ok

  • curioso

    Ma la Gentile cosa vi ha fatto?
    No dico sul serio… non elencate sogni o incubi.. seriamente cosa vi ha fatto?? qui mi sebra che è sul piano personale… mha!

    • Il Capitano

      ..Quando non ci sono alternative valide su cui controbbattere, bisogna prendersela con qualcuno.

      …Perdi i capelli? Colpa di Elena Gentile.
      …Hai litigato con il partner? Colpa di Elena Gentile.
      …Sei nervoso? Colpa di Elena Gentile.
      …Sta piovendo? Colpa di Elena Gentile.
      …Leggi lanotiziaweb? Colpa di Elena Gentile.

      …PATETICI E DISPERATI.

      • Anonimous

        Beh in verità, per la paura di perdere, siete voi che avete dimostrato di essere veramente DISPERATI e, nel contempo, PATETICI nell’imbarcare grossi pezzi di centro e di Destra, anche quella più estrema, così facendo la GROSSE KOALITION pur di far vincere la CONSERVAZIONE, di modo che possiate continuare indisturbati a fare affari e intrallazzi, così come da sempre avete fatto.
        Per questo, gli “eufemismi” che tu credi di utilizzare con ironia, non fanno altro che descrivere la realtà: la Regina Elena vuole essere la padrona di Cerignola e voi suoi servi, sempre proni, pur di ricavare qualche vantaggio.
        Povera Cerignola: si riteneva che l’ultimo quinquennio potesse essere il più buio e niente poteva essere peggio e invece andremo incontro ad un quinquennio ancora peggiore … mio Dio come siamo caduti in basso …

  • Ignazio Trallo

    non è così. Casarella sta dentro a prescindere da chi vince. Mansi sta fuori alla stessa maniera.

    • Cittadino_Onesto

      Ma Casarella non è già consigliere provinciale? Perché si candida dappertutto??

  • lulu

    Voterò metta solo quando sarò sicuro che il signor monterisi non avrà nessuna mansione. .

  • Cittadino impegnato

    Sgarro rappresenta il dato vero emerso al primo turno. Un rinnovato consiglio comunale di facce pulite e competenti. Dunque SGARRO Sindaco

    • Anonimous

      Corre voce, peraltro pubblicata anche su “La Gazzetta del Mezzogiorno” di ieri, che, in caso di vittoria di Sgarro (che appare quasi scontata, purtroppo), il VICE SINDACO SARA’ GIUSEPPE TAVOLIERE “principe consorte” della “regina” Elena Gentile. Il ché significa che il meccanismo, verosimilmente, funzionerà così: la sera, prima di addormentarsi, la “regina” dirà al “principe consorte-vicesindaco” le cose da fare e la mattina appresso questo le comunicherà a Sgarro, il quale le eseguirà. E così la quadratura del cerchio sarà compiuta: il VERO sindaco di Cerignola sarà, senza ombra di dubbio, Elena Gentile.
      Che futuro potrà mai aspettarsi Cerignola da una siffatta situazione ???
      Meditate gente, meditate … e poi votate METTA !!!

      • Il Capitano

        Il Vice Sindaco avrà molto meno di 69 anni.
        …Meditate gente, meditate sugli spot elettorali.
        #LEBUGIEDIMETTA

        • Anonimous

          Ci sarà, ci sarà il sessantanovenne: o vicesindaco o assessore !
          #LECASSATEDELLAREGINAELENA

    • chiarissimo

      Dormi Dormi

  • Jinko

    Gentili Cittadini di Cerignola, vi invito a cambiare e dare fiducia a chi, da tanti anni, ci promette CAMBIAMENTI!!!!! Vedremo, vedremo!!!!

  • lulu

    Metta avrà il mio voto e quello della mia famiglia….ma quel monterisi……
    .

    • Maurizio

      Vero Lulu’

    • Ex di sinistra pentito

      …………….quel Monterisi si puo’ sempre eliminare, magari sotterrandolo vivo……..é un idea!!!!!!

  • gerardo bevilacqua

    Mi avete rubato i voti..

    • lulu

      Lui è il classico consigliere delle mille favole…fidati…non ho nulla contro metta,ma monterisi per me Caput! !!!

  • Antonio

    un articolo inutile e senza senso, con notizie seguite da “pare”…. metta non strizza l’occhio a nessuno ! nessuno vi ha mai dato queste notizie ufficiali ne metta e ne Vitullo. Siate corretti , fate giornalismo con i copia incolla come avete sempre fatto! non esprimete giudizi personali e faziosi. Metta Vincera’ perchè l’immondizia non la vogliamo nè all’interporto nè nelle zone attigue !!!!! Grazie

    • Il Capitano

      …Dopo aver chiesto aiuto alla Chiesa con i-Cattolici,
      ha chiesto aiuto al popolo di Centrodestra dopo averlo sbeffeggiato per tutta la campagna elettorale. Viva la coerenza!
      L’EPOCA DEGLI SPOT ELETTORALI E’ CONCLUSA.
      RISPONDETE CON I PROGRAMMI!

  • Il Capitano

    Parlare di Piazza Pulita,
    Parlare di Cambiamento,
    Sparare contro tutto e tutti.
    Tentare una conversione lungo la Via di Damasco, figlia di una politica vecchia ed affaristica sempre scongiurata dal vostro capo.
    …Terra bruciata,disperata E SOPRATTUTTO INCOERENTE.

    Un politico di nome Giulio, affermava che gli Italiani poche volte si sbagliano quando si recano in cabina elettorale.
    Per questa ragione, il 31 Maggio ha regalato una bella doccia gelata a chi ha peccato di presunzione e superbia, a chi nelle sezioni elettorali pensava di trovarsi ad un appuntamento mondano, sfoggiando il vestito della Prima Comunione. Parla il seggio, sovrano, come sempre.

    Il diritto di sparare le ultime cartucce e gli ultimi spot elettorali, non ve lo toglie nessuno. Sappiate, che i cerignolani hanno già scelto.

    • massimo

      giulio chi??

    • Anonimous

      Corre voce, peraltro pubblicata anche su “La Gazzetta del Mezzogiorno” di ieri, che, in caso di vittoria di Sgarro (che appare quasi scontata, purtroppo), il VICE SINDACO SARA’ GIUSEPPE TAVOLIERE “principe consorte” della “regina” Elena Gentile. Il ché significa che il meccanismo, verosimilmente, funzionerà così: la sera, prima di addormentarsi, la “regina” dirà al “principe consorte-vicesindaco” le cose da fare e la mattina appresso questo le comunicherà a Sgarro, il quale le eseguirà. E così la quadratura del cerchio sarà compiuta: il VERO sindaco di Cerignola sarà, senza ombra di dubbio, Elena Gentile.
      E’ questo il “bene di Cerignola” ???
      Meditate gente, meditate … e poi votate METTA !!!

      • Il Capitano

        Il vice sindaco avrà molto meno di 69 anni.
        …Meditate gente, meditate sugli spot elettorali.
        #lebugiedimetta

    • Lillino il Sergente Maggiore

      Capitano………………vada a dirigere il traffico, lasci stare la politica, non é affar suo!!!!!

  • Sfiduciato

    Io personalmente voterò metta solo se farà un confronto con sgarro che gli costa

    • Cittadino

      Nn mi da fiducia metta la sua campagna politica si basa su bugie giri di parole diffamazioni apprezzamenti di cattivo gusto mentre sgarro nn si è mai permesso di giudicare maiii il suo primo discorso disse (se siete venuti per sentire barzellette e frasi di cattivo gusto avete sbagliato comizio) questa e signorilità a lasciato che la gente giudicasse lui e metta

      • Anonimous

        Corre voce, peraltro pubblicata anche su “La Gazzetta del Mezzogiorno” di ieri, che, in caso di vittoria di Sgarro (che appare quasi scontata, purtroppo), il VICE SINDACO SARA’ GIUSEPPE TAVOLIERE “principe consorte” della “regina” Elena Gentile. Il ché significa che il meccanismo, verosimilmente, funzionerà così: la sera, prima di addormentarsi, la “regina” dirà al “principe consorte-vicesindaco” le cose da fare e la mattina appresso questo le comunicherà a Sgarro, il quale le eseguirà. E così la quadratura del cerchio sarà compiuta: il VERO sindaco di Cerignola sarà, senza ombra di dubbio, Elena Gentile.

        Meditate gente, meditate … e poi votate METTA !!!

        • Il Capitano

          …Il vice sindaco avrà molto meno di 69 anni.
          …Meditate gente, meditate sugli spot elettorali.
          #lebugiedimetta

          • Lillino il Sergente Maggiore

            Il Vice Sindaco dice bugie, é vecchio, pensionato, papà di Sgarro, obbedisce ciecamente agli ordini della Dott.ssa Gentile!!!!! Sgarro non sgarrare……..

    • Basiliano

      ………………………un confronto “live” con la Signora Gentile, al Massimo!!!!! Sgarro che c’entra???? Lasciatelo giocare con la Playstation!!!!! Metta, per favore, ci assicuri che Monterisi non avrà nessun incarico nella nuova, probabile, Giunta comunale!!!!! Al limite vedo bene Bevilacqua alle politiche sociali, senza dubbio, molto meglio di Romano!!!!!!

      • Il Capitano

        …Il Candidato Sindaco risponde al nome di Tommaso Sgarro. CAMBIATE DISCO !!!

        • basiliano

          ……………….mia nonna!!!!!! Dove vivi???? Svegliati……………………vuoi una tazza di caffé????? Ne hai veramente bisogno!!!!!!

  • Paky

    Votare un ex fascista mascherato da divittoriano mai!!!!! Lui che parla di cambiamento da quanti anni fa il consigliere comunale pagato con i nostri soldi? Credo a memoria mia almeno venti!!! E lui sarebbe il nuovo ????? Ma mi faccia il piacere!!!!!

    • Gerardo il Macellaio

      Paky perché non ti sei candidato????? Tu sei un cetriolo mascherato da peperone!!!!! Vota per la Gentile cosi fai uno “sgarro” a tutti!!!!

      • Paky

        La tua risposta riflette il personaggio che tu sostieni:l’insulto.Io ho posto degli argomenti e tu rispondi con degli insulti anonimi, se hai qualcosa da dire in merito a quello che ho detto smentiscimi con i fatti.Chiedi al tuo caro Metta quali erano i partiti a cui è stato iscritto nel suo passato, forse il fronte della gioventù , MSI .Alleanza Nazionale? Smentiscimi con i fatti e non con gli insulti.Ho gli stessi anni Metta e so quale è’ il suo percorso politico , oggi pur di arrivare al suo obbiettivo dice di essere di vittoriano . Ognuno di noi ha un passato io ho esposto il suo e non ho interessi di parte perché risiedo a Torino tu forse li hai gli interessi di parte visto la tua risposta!!!!

        • Gerard Landriscina

          l’AVV. Metta ha militato nei partiti di destra, da sempre, piuttosto coerente con le sue idee politiche!!!!! Ora, ovvio, cerca alleanze per poter superare il ballottaggio!!!!!Non ha assolutamente detto di essere DIVITTORIANO, mai!!!! Credo che la tua sia solo invidia, o rabbia!!!!! Non ho alcun interesse io, vivo a 900 km a nord di Torino, sono cittadino straniero figlio di Cerignolani all’estero. Dunque sei un cetriolo pestato mascherato da kiwi troppo maturo!!!!!

          • Paky

            Perché ovvio che cerca alleanze per superare il ballottaggio?? Ma Vitullo e company non erano quelli dediti al malaffare e responsabili dello sfascio di Cerignola?un domani li vuole come alleati politici ??E questa la chiami coerenza???Con questo chiudo il dialogo con te perché io con le persone arroganti e maleducate come te che fanno dell’ insulto la ragione di vita non mi confronto.Buona Gionata

          • Gerard

            Paky tu sei proprio da ricoverare!!!!! In politica non esiste la coerenza, ma dove vivi???? Vai da un buon Medico stai troppo male!!!!! Sei un malato mascherato da fallito!!!!!