«Il voto non è soltanto un diritto ma un dovere, che tutti i cittadini dovrebbero esprimere liberamente in ogni competizione elettorale». Con queste parole Francesco Disanto, leader e candidato Sindaco di Cerignola Adesso, forte dei suoi 552 voti, dichiara il proprio pubblico appoggio a Franco Metta, pronto quindi a rimpinguare il bacino elettorale del presidente cicognino sempre che tutti i candidati consiglieri seguano l’indicazione. «Dunque anche per eleggere il prossimo sindaco di Cerignola il 14 giugno, servirà l’impegno di tutti. La mia storia personale – spiega l’avvocato -, fatta di lotte contro i potenti, per la trasparenza e la legalità, sposando sempre i principi per il bene comune e mai per interessi personali, mi indirizza oggi a fare una scelta politica di continuità civica. Per me è stato motivo di orgoglio essere il candidato sindaco di una lista civica “CERIGNOLA ADESSO!”, che ha rappresentato un progetto nuovo ed innovativo nel panorama politico cittadino, perché alimentato da uomini e donne che, con la loro competenza, passione ed entusiasmo, mi hanno affiancato in un anno e mezzo di dure lotte per l’affermazione di principi sani e costruttivi per la comunità. Alla luce del lavoro svolto e dei risultati ottenuti al primo turno, ho il dovere civile e morale di non fermare la corsa di un treno alla prima stazione. Oggi è necessario per il bene di Cerignola sostenere il candidato sindaco Franco Metta, perché abbiamo bisogno di ricostruire un’alternativa valida alla classe dirigente di questa città, che negli ultimi quindici anni è stata deturpata e violentata. La scelta ricade su un collega, perché ritengo che meglio possa rappresentare le istanze dei cittadini e mettere in campo tutte le azioni e le misure più idonee per lo sviluppo economico, sociale e culturale di Cerignola».

Di contro, anche Tommaso Sgarro, già forte del suo 10% in più sull’avversario del ballottaggio, per domenica prossima potrà contare sul pieno appoggio, così come riferisce l’On. Franco Di Giuseppe, Coordinatore Provinciale dell’NCD di Capitanata, del Nuovo Centro Destra cerignolano. «Il nuovo Centro Destra di Cerignola, dopo aver partecipato con il solito impegno e lealtà, all’ultima competizione elettorale Comunale all’interno della Coalizione delle liste di Centro-Destra, pur avendo conseguito lusinghieri risultati (881 preferenze totali, ndr.) senza, purtroppo, centrare l’obiettivo finale del ballottaggio, non ritiene esaurita la propria azione politica verso la propria Città. Pertanto – si legge nella nota stampa -, dopo consultazioni con i propri candidati e in accordo con i vertici provinciali, propone per il voto del 14 Giugno di indicare il proprio sostegno elettorale e politico al Candidato Sindaco Tommaso Sgarro, anche sulla base delle affinità con i suoi punti programmatici, pur confermando la propria identità e autonomia politica».

  • Orca

    Disanto lo scatenato. tu hai una mentalità perfida e psicolabile. Hai fatto tanti discorsi sull’integrità del gruppo, noi con metta e quei porci mai!! e poi ???? sei solo un DEFICIENTE !!!!!

  • Savino O.

    BENISSIMO!!!!! TUTTI CON METTA SINDACO!!!!!!!

  • Ex candidato

    Il sig Di Santo ci ha usato come quei ciclisti che portano la borraccia d’acqua al capitano.Dopo aver creato una lista per conto suo ( cosa in cui credevo )e averci detto mai con Metta ,oggi lui si apparenta con lo stesso cercando una collocazione personale!!Mi fa schifo la politica fatta in questo modo!!!! I voti presi dalla lista Di Santo li abbiamo portati noi candidati consiglieri e non certo dal sig Di Santo . Mai i miei voti finiranno a Metta!!!! Io Di Santo ci ho creduto tu ci hai venduto!!!!

    • Paki

      Di Santo chi??????? La quaglia!!!! Io l’avevo previsto e commentato da tempi non sospetti che la sua lista da percentuale 0,02 sarebbe servita solo per un eventuale apparentamento al turno di ballottaggio solo x fini personali . D’altronde cosa ci si può aspettare da uno che si definiva renziano dalla prima ora e oggi si allea ( si fa per dire tanto chi è che lo vota ) con un post fascista . Sono questi così detti politici che fanno allontanare la gente dalla politica ,arrivisti che pur di trovare una collocazione saltano a seconda delle situazioni di qua è di la ‘ senza una ideologia politica. Per quanto riguarda voi ex sostenitori di Di santo ben vi sta’. Io vi avevo avvertito le persone che fanno il salto della quaglia sono innafidabili!!!!!

    • antonio

      Scusa ma a qualcuno devi darlo il tuo voto e perché non a Metta

      • Ex candidato

        Neanche con una pistola puntata alla tempia!!!!!!!!!!!

  • lillin

    Disanto…hihihihihhihi….Roba da non crederci……hihihhihiihihi….Disanto…..ahahahahahhha….Metta è alla frutta, anzi all’ammazzacaffè!!!!!

  • lillin

    c’è da apprezzare metta per l’impegno che da 6 anni sta mettendo per diventare sindaco ma ammettiamo il caso nn sara’ lui il nostro sindaco fara’ come ha detto che nn ci provera’ piu’ a diventare sindaco ?

  • lillin 2

    raga’ e difficile scegliere tra i 2 di solito si dice che vinca il migliore io dico a questo punto che vinca il meno peggio

    • conoscitore

      ncd che schifo

  • cip e ciop

    DISANTO U PURC

  • via il marciume

    Tommaso tieni lontano gente come romano e decosimo. perderesti una valanga di voti e tutti quelli di opinione del centrodestra. cacciali via. di giuseppe non serve neanche a se stesso.

  • chiedete anche a loro

    ma se anche disanto è appetibile fratelli d’italia sono proprio sfigati ?

  • vecchio supporter di Disanto

    Questi apparentamenti sono da che mondo e mondo il frutto di un do ut des. Cosa hai ottenuto in cambio Disanto per lanciarti anzi per volare senza pudore a sostenere metta? Cosa ti è stato promesso o hai chiesto in cambio? Un posticino da assessore?
    Che tristezza, veramente che brutta notizia…
    Senza identità politica.
    Ricordate che chi è coerente preferisce non dare a nessuno il suo voto. Non si è mica obbligati a farlo!!!

  • E dàll..e dàll..!

    Quante cavolate si scrivono…!
    Si vota Metta e basta…non servono i pettegolezzi da bizzoche.
    Sèmb u stèss fàtt a mà dèc……avàst.

  • Vero Riformatore

    Clamoroso autogol della Coalizione centrista di Sgarro. L’appoggio dello NCD rischia di far perdere voti a sinistra senza peraltro farne acquistare a destra. La coalizione tra a NCD e PD ha un senso a livello nazionale laddove ha determinato il tramonto politico definitivo di Berlusconi, ma Metta non è Berlusconi e questo inciucio tra destra e sinistra locale determinerà una perdita secca di voti.