Le prime due parole saranno Cerignola e Speranza”. Di questo aveva promesso di parlare il candidato Sindaco del centro-sinistra, Tommaso Sgarro, nel comizio di chiusura di questa lunga, difficile e velenosa campagna elettorale. E’ di ieri  il post su Facebook con cui l’ex assessore regionale, Elena Gentile,  fa sapere di aver querelato Metta, reo di averla tirata in ballo sulla querelle rifiuti che ha dominato l’intera corsa al secondo turno. Sgarro assicura che “nessun rifiuto arriverà, né all’interporto, né a Cerignola Campagna” perché – promette – “non firmerò mai atti amministrativi che permettano che ciò accada” , ma non  è nelle aule di giustizia che vuole chiudere la sua corsa alla poltrona da primo cittadino. A meno di 48 ore dal ballottaggio, tutto il popolo del centro-sinistra si raccoglie,  dopo una biciclettata per le vie del centro, di fronte alla Villa Comunale, in un’atmosfera di festa e di condivisione. A salire, per primo, sul palco è un bambino. “Non una scelta demagogica- precisa Sgarro- ma il simbolo della speranza, di una precisa azione politica che abbiamo scelto. Il nostro sogno è rendere Cerignola una città straordinariamente normale, a dimensione dei bambini e delle famiglie, che non costringa i suoi figli  a fuggire”. Perché votare Tommaso Sgarro? “ Perché è una scelta di civiltà, non di ideologie politiche,-tuona- Mettiamo da parte le casacche e, se siete d’accordo con il nostro progetto politico per la città, datemi fiducia e saremo Sindaco. La nostra- annuncia- sarà una consiliatura intelligente, costituente, che ricomporrà i cocci di una città lacerata dai conflitti sociali, esasperata dal conflitto politico. Ripuliremo le strade dall’immondizia intellettuale  per guardare insieme al futuro”. E a conferma del suo impegno per la trasparenza e la lotta alla corruzione ricorda la sua adesione alla Campagna di riparte il futuro. “Su invito del Presidio di Libera- dichiara- ho accettato che fossero pubblicati online, a disposizione degli elettori, i miei dati personali: curriculum vitae, reddito, situazione giudiziaria e eventuali conflitti di interesse. Lo stesso non può averlo fatto il mio avversario”. E, citando  le parole pronunciate da Enrico Berlinguer nel suo ultimo comizio nel ’72,  rivolge il suo ultimo accorato invito al voto: “ Lavorate tutti casa per casa, strada per strada. Dialogando con i cittadini, con la fiducia per le battaglie che abbiamo fatto, per le proposte che presentiamo, per quello che siamo stati e siamo, è possibile conquistare nuovi e più vasti consensi alla nostra causa: Cerignola”.

comizi_chiusura

E’ un Franco Metta stanco ma determinato quello che saluta la campagna elettorale in vista del ballottaggio di domenica 14 giugno. In piazza Duomo, così come per il primo turno, il leader della Coalizione del Cambiamento incentra quasi totalmente il suo intervento sulla questione rifiuti: «Elena Gentile ha firmato quella delibera, segnatevi il numero: la 204 dell’8 ottobre 2013 trasformerà l’Interporto di Cerignola in una discarica a cielo aperto; tonnellate di rifiuti – prosegue il cicognino – che una scelta scellerata della Regione permetterà di trasformare la nostra Zona Industriale nella discarica di tutta la Capitanata». E’ un fiume in piena Metta e ne ha per tutti, anche per Tommaso Sgarro, che si ostina a definire «telecomandato da Elena Gentile. Io ho letto bene la delibera – nella quale però non si ravvisano riferimenti all’Interporto di Cerignola né tanto meno al trasporto su rotaia degli stessi (ndr) -, e si tratta del Piano regionale di trasporto dei rifiuti (in verità la delibera prevede l’adozione del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti, ndr.). Ci vogliono avvelenare e noi non lo permetteremo andando a votare per il cambiamento domenica prossima». Infine, tralasciando ogni qualsivoglia forma di proposta per il futuro della città, in linea con l’intero percorso degli ultimi anni del gruppo civico, passa a ringraziare gli alleati per il ballottaggio e a rinnovare il proprio appello agli indecisi: «Voglio ringraziare l’avvocato Disanto, che ha deciso di appoggiarci, e faccio un appello anche ai 5 Stelle, con i quali condividiamo diverse idee, affinché non seguano la linea nazionale, improntata alla diserzione del voto. Infine, mi rivolgo agli elettori di centro destra, che non possono non seguire il mandato di Vitali, segretario regionale di Forza Italia, il quale ha precisato che non si può votare il candidato del Pd. L’altro candidato sono io, siamo solo in due, perciò è semplice il messaggio. In questi anni ho passato momenti fantastici, ho pianto tanto e ho gioito altrettanto. Volevo cogliere questa occasione per ringraziarvi tutti» ha affermato un commosso Metta.

  • Paolo

    Il video di sgarro era un montaggio non c’erano tante persone è quel signore con la maglietta rossa è mio zio è oggi sta a Ravenna quello era il video della folla di metta !!!
    Notizie web

    • Ripalta

      Ma possibile che vi soffermate solo su queste stupidaggini?!?! Quante persone c’erano e quante non ce n’erano, montaggi, ecc… Ora, hanno da ridire anche su questo! Mamma mia, come siete caduti in basso… Ecco il livello dei sostenitori di Metta! Lanotiziaweb, armatevi di pazienza perché ora partirà la solita solfa sulla parzialità del vostro giornale!

    • tgmario

      quindi stai dicendo che il montaggio è tuo zio con la maglietta rossa e si chiama oggi?

    • Lettore

      Caro Paolo, le consiglio di guardare il manifesto sulla tabella elettorale dietro la folla, che risale al ballottaggio. In più le faccio notare che “spostare le folle” è difficilissimo e richiede un elevato dispendio di tempo, se conta che c’è anche gente con la bandiera! Non facciamo i soliti guastafeste complottisti, suvvia!

      • pippo

        hai ragione a chiamarti LETTORE e non osservatore, per affermare che i manifesti sono vecchi, osservali bene…..certo che a montaggi video c’è qualcuno che davvero è un gran maestro….questo posso dirlo tranquillamente… e non è certo la notiziaweb che per quanti difetti possa avere è una spanna sotto a certe persone che conosco….

        • Lettore

          Signor Pippo il ballottaggio è domenica, stavo spiegando al signor Paolo che i manifesti erano effettivamente di ieri. Mi ha totalmente frainteso!

    • pece

      Paolo ti sbagli: quel signore con la camicia bianca mi sembra mio nonno e (senza accento) la camicia l’ha comprata ieri mattina proprio per il comizio di chiusura.

    • Posso fornire i file originali (DAVVERO) e magari vediamo dalla card della fotocamera la data di creazione degli stessi.
      Poi ovviamente, oltre alle scuse pubbliche, ci vuole una cena per tutta la Redazione.
      Che vergogna!

  • liv

    Sgarro dice “saremo sindaco”: lapsus freudiano o.errore dello scrivente? E scusatemi, ma la.scelta di far salire un bambino sul.palco di un comizio elettorale la.trovo davvero di cattivo gusto, qualsivoglia siano le ragioni addotte a giustifica del.geato

    • Pinuccio

      Ha detto bene!!!!! Saranno Sindaco in tre o quattro!!!!!

  • Meditiamo seriamente

    I partiti sono nati apposta per condizionare i cervelli delle persone, per condizionarci socialmente…e si vede la fine che ci stanno facendo fare, nessuno di loro sfacciatamente si è ridotto lo stipendio d’oro..anzi rubano pure..tutti i giorni, tanto le leggi italiane non ti puniscono come si deve.
    I MOVIMENTI fanno paura ai politici proprio perchè vanno contro corrente..e sono molto più vicini al popolo…!
    Questo succede sia a livello centrale (ROMA) per intenderci e sia a livello locale come per esempio Cerignola.
    Gli elettori di cerignola hanno una possibilità ogni 5 anni….questa è la volta buona per votare un Movimento..si chiama Franco Metta…IL VERO CAMBIAMENTO…DIVERSAMENTE? Torniamo indietro a 40 anni fa, il giovane Sgarro è un bravo ragazzo, ma deve fare i conti con tutti i personaggi che intelligentemente non hanno più fatto salire sul palco…come nei primi comizi..pertanto MEDITIAMO TUTTI GENTE.
    Se poi per qualcuno va tutto bene…votate chi vi pare…ma poi non bisogna piangersi addosso..sarà troppo tardi.

  • roberto l’altro

    Paolo se giudichi in base al numero delle persone che seguono un comizio ,Bevilacqua oggi sarebbe presidente della repubblica per quanta gente lo seguiva ,facciamo i seri.Io mi rivolgo al prossimo sindaco certo non so chi sarà ma fosse uno o l’altro, possono essere 5 anni molto pericolosi, governate bene perchè la gente non c’è la fa più è demotivata è delusa afflitta, ma sopratutto arrabbiata.Personalmente trovo Sgarro molto preparato intelligente colto, ma forse un pò tenero morbido forse troppo buono:Mentre trovo Metta sicuramente con un carattere più duro ma troppo aggressivo minaccioso . Ma cari miei concittadini che dio ci aiuti.

    • convinto

      Hai detto bene a Cerignola ci vuole un sindaco duro autorevole che non guardi in faccia a nessuno altrimenti non cambierà mai niente

  • massimo

    ma chi c e dietro a questo giornaletto da paese??? parlano sempre bene di sgarro!!!!

    • Mister XXX

      ……………..dietro il giornaletto?????? NESSUNO, NULLA!!!!!! IL VUOTO COSMICO………………

      • La smetta di offendere chi lavora da anni per informare la città.
        Non ci costringa a ricordare quanti voti è riuscito a prendere al primo turno lei.

    • Caro Giuseppe…(perché così ti chiami)
      vieni a conoscerci, così vedi chi c’è dietro.

  • Pinuccio Bruno

    Questo mio intervento, solo per ribadire quanto promesso di
    fare fino a domani notte quando, cioè, si conoscerà l’esito del ballottaggio. Non solo.
    Ma, per dimostrare che seguo con
    la solita attenzione , come lettore, le
    vicissitudini politiche ultime poste a conoscenza di chiunque da codesta Testata, condivisibili o meno che fossero. Preciso, altresì, che ho la consapevolezza che il
    presente, può non essere interessante
    per tutti i Signori Lettori.

    13.6.2015

  • Matteo

    In tanti anni della mia vita, e ne sono tanti, non ho mai visto un candidato Sindaco come Metta e comizi improntati sull’arroganza, le offese, la prepotenza, gli insulti. D’accordo, lei fa valere le sue ragione, sventola carte, ecc… Ma gli insulti no! Le persone che lei insulta hanno un nome di battesimo e non sono da considerarsi inferiori a lei. Ma chi si crede di essere? L’UMILTA’ e il RISPETTO non sa proprio dove siano di casa. E’ proprio sicuro di essere un politico serio? La politica non è offese, denigrazione, arroganza… Non ho mai visto fare politica in questo modo, né a destra e né a sinistra. Ha martellato fino allo sfinimento sempre sulle stesse identiche cose, strumentalizzando squallidamente anche il problema dei tumori a Cerignola, come se la gente sia affetta da ritardo mentale. E’ una forma di manipolazione delle menti, che mi ricorda le dittature. E che pena, il finto pianto finale con la dedica d’amore per la città, ecc… Scena pietosa! Spero che la gente non sia così credulona da pensare davvero che lui possa trasformare Cerignola nel Paradiso Terrestre e, domani, voti con coscienza.

    • antonio

      Io ci credo il mio sesto senso mi dice che Metta e sincero , e il mio sesto senso non mi ha mai tradito

  • Gianni

    Francuccio, sempre a puntare il dito sugli altri!!! Ma ti sei preoccupato di dire ai cittadini di tutte le cause che hai perso contro il comune e e che noi dovremmo pagare? Saremo noi i fessi a pagarle, mica li metterai di tasca tua! Vai ad intrattenere i pensionati ai giardinetti con le tue barzelletta, almeno fai qualcosa di buono per la città! Il mio voto e quello della mia famiglia te lo puoi scordare!!!!!!

    • antonio

      Tu ti preoccupi delle cause perse da Metta, e i 10 milioni di euro che fine hanno fatto

      • Gianni

        Ma parli del buco della Gema che Metta ha aspettato a denunciare fino a quando non era abbastanza grande da essere una notizia bomba? Anche per quello noi pagheremo le conseguenze. E, più di tutti, le conseguenze le pagheranno i poveri, per cui è difficile tirare a campare, non certo i ricchi come Metta che sicuramente possono capire perfettamente i problemi dell’arrivare a fine mese. E mi fermo qui, mi sono stancato di cercare di farvi aprire gli occhi su una persona che non se ne frega un tubo della città e che è semplicemente assetata di potere. Finge di essere ciò che non è, in poche parole, è un FALSO TRAVESTITO DA SANTO!

        • antonio

          Metta é così come lo vediamo duro quando c’è da fare il duro è buono quando c’è da fare il buono persona vera e dice le cose come sono

        • antonio

          Tagliatevi le vene Metta sindaco

  • Pinuccio Bruno

    Come lettore e commentatore di codesta Testata, esprimo
    solidarietà alla Redazione, per le offese che riceve da taluni lettori.

    Per esperienza personale , a volte, ho espresso per iscritto recriminazioni a seguito di palese discriminazione subita
    quale responsabile del m.p. CERIGNOLA LIBERA dalla stessa Redazione, ma l’ho fatto sempre nei crismi
    dell’etica di linguaggio e nel rispetto
    dei ruoli. Nella
    fattispecie di riferimento, ritenersi discriminato solo perché gli articoli
    sono redatti o si avverta il sentore che gli stessi siano a pro di una formazione politica,anziché
    dimostrare imparzialità verso tutte ,
    non significa sentirsi autorizzato ad offendere chiunque sia a redigerli. E’ una scelta della Redazione, e questa va
    rispettata per quella che è, pur se ovviamente
    non condivisa. Sia chiaro questo non è un rimprovero.

    Allo stesso tempo, avverto
    la necessità di invitare la gentile Redazione per quanto possibile, ad una attenta
    riflessione circa la possibilità di evitare
    che considerazioni affatto lusinghiere possano nuovamente accadere in futuro
    per ragioni oggettive. . Apparire di parte in forma sibillina o in quella palese, per una testata di prestigio come quella di
    riferimento non so quanto convenga, sapendo ( questo è indubbio) che sul piano della immagine a lungo andare essa
    potrebbe subire lacerazioni indelebili.
    L’uso della diffusione verbale; della esternazione attraverso i commenti: di facebook , ad esempio, fatto
    nei modi e nei termini di legge potrebbero costituire un mezzo di screditamento qualora in possesso di elementi probanti per farlo, s’intende.

    Credo, con questa mia osservazione, di aver dato un
    contributo costruttivo, al fine di rendere
    il Giornale online più vicino ai cittadini , tutti. Lo spero, nell’interesse reciproco.

    13.6.2015

    • Mimino Specchio

      Che t’ha fumet cumbà??? Ghé robba boun!!!!!

      • Cerignola Libera

        Come movimento, prendiamo le distanze da quello che Pinuccio ha scritto.
        Quel commento e’ solo una considerazione personale del sig.Bruno.

        In nome e per conto del M.P.Cerignola Libera.
        Il presidente
        Pinuccio Bruno

        • Pinuccio Bruno

          Per bleffare occorre essere all’altezza di poterlo fare . Non ci vuole molto a capire che sei un povero imbecille.

      • Pinuccio Bruno

        Gentile Redazione , commenti simili andrebbero censurati, per il buon nome della Testata. Così facendo tanti pseudo commentatori cambierebbero aria. Andrebbero a perdere il loro tempo altrove. Se poi servono per fare numero, allora alzo le mani. Selezionare i commenti, consente l’aumentano dei partecipanti. Questo, è certo.

  • antonio

    Sono passato davanti a una sezione PD piacevano tutti come mai eppure bisogna gioire é il primo passo nel cambiamento