Tante le novità e numeri in forte crescita per un evento che nel corso degli anni è riuscito dapprima a far breccia nel cuore dei cerignolani (e non solo), poi si è confermato e adesso punta a perfezionarsi mettendo in collegamento produttori vinicoli e produttori del settore agroalimentare. La formula, anche per quest’anno, rimane invariata. Con 10 euro si avrà diritto a 7 ticket e ad una pettorina che conterrà un calice. Sei ticket serviranno per degustare il vino in alcune delle 36 cantine che metteranno in esposizione il proprio prodotto; l’ultimo ticket è un buono gelato presso lo storico Bar Roma di via Don Minzoni. Chi vorrà stuzzicare qualcosa potrà contare sui 9 punti food disseminati nelle viuzze del Borgo Antico. Ce n’è per tutti i gusti: carne, pesce, e – la novità dell’anno- anche un punto per vegetarianiIl 27 giugno, alle ore 18:30, Calici nel Borgo Antico sarà un vero e proprio punto di scambio tra produttori vinicoli e produttori dell’agroalimentare: i titolari delle ditte si incontreranno in Terra Vecchia per parlare, conoscersi, assaporare le rispettive specialità e – perchè no- intraprendere accordi commerciali all’interno del Tour del Gusto.

La serata, invece, entrerà nel vivo già a partire dalle ore 20:30, quando oltre alla visita dei preziosi monumenti (Chiesa Madre, Chiesa Sant’Agostino, “juso” Cicchetto), si potrà girovagare tra gli eleganti scorci della Terra Vecchia. Ad allietare la serata ci saranno tre band: “I Merli”, la “Bourbon Street Band” con musica itinerante e “Sotto le casere vostre”. Previste anche mostre fotografiche all’interno della Chiesa Madre. Passiamo dalle 19 cantine partecipanti alla prima edizione, alle 36 di quest’anno; passiamo dai 3 punti food dell’edizione 2012 ai 9 punti food del 2015; passiamo dal concertone unico delle origini a tre distinti eventi musicali. Calici nel Borgo Antico vuole essere l’espressione dell’eccellenza locale in senso agroalimentare, vinicolo, culturale, artistico. Ambizione enorme, ma il tentativo è d’obbligo e fino ad ora la gente ha mostrato di gradire l’impegno”, commenta Roberta Marino, presidente dell’associazione L’Agorà. 

Diverse le partnership: da regione Puglia, Provincia di Foggia e Comune di Cerignola a Confagricoltura; dal Gal Piana del Tavoliere ai numerosi privati che hanno sostenuto e sostengono l’iniziativa sin dalla prima sperimentazione. Media partner dell’evento sarà Marchiodoc.it. In questi anni abbiamo cercato di fare rete non solo con il sistema produttivo del territorio, estendendo i nostri confini, ma anche con il mondo dell’associazionismo, convinti che la ricetta per dare un impulso socio-economico in un contesto così in difficoltà sia la collaborazione”, rimarca Ignazio Abatino, tra gli ideatori dell’evento.
Calici nel Borgo Antico, 27 giugno 2015; ore 20:30; Cerignola.