A seguito dell’articolo pubblicato da questa testata su segnalazione di un giovane artista locale – possediamo ogni dato comprovante l’avvenuta segnalazione (mail, nome, ecc.) – riguardante la copertura di alcune opere artistiche murarie presso la Stazione di Cerignola Campagna, il Sindaco, ritenuto dall’artista responsabile dell’accaduto (e non da lanotiziaweb.it, ndr), replica smentendo le proprie responsabilità.

Il Sindaco di Cerignola, Avv. Franco Metta, è venuto a conoscenza della diffusione di una notizia assolutamente falsa sul sito d’informazione “Lanotiziaweb”. Dando voce ad un “anonimo artista”, la suddetta testata ha accusato il Sindaco di aver coperto un’opera d’arte, realizzata sui muri, imbiancati di fresco, della stazione ferroviaria di Cerignola Campagna.
Il Sindaco ricorda ai signori de “Lanotiziaweb” che gli edifici della stazione, pareti comprese, sono di proprietà esclusiva di Rete Ferroviaria Italiana, che ha, con ogni probabilità, programmato ed eseguito i lavori di imbiancatura. Ad ogni buon conto, l’Amministrazione comunale non ha avuto alcun ruolo in questa iniziativa.
Pertanto, ai sensi dell’art. 8 della L. n. 47/1948, si richiede a “Lanotiziaweb” una pronta rettifica di quanto falsamente affermato.
Il Sindaco si augura che, in futuro, “Lanotiziaweb” controlli rigorosamente la veridicità delle informazioni in suo possesso, prima di procedere alla pubblicazione di notizie simili, che mettono proditoriamente in cattiva luce tanto il Primo Cittadino, quanto l’Amministrazione che Egli rappresenta.

Ovvia, opportuna e puntuale la rettifica. E le scuse, anche in assenza di responsabilità diretta di questo giornale. Necessario tuttavia puntualizzare il modus utilizzato dal Sindaco che, prima di inviare tale nota di rettifica alle ore 15,53 di oggi, alle 14,45 riportava parte della nota sul proprio profilo Facebook condita dalle solite “ironie”.

Schermata 2015-06-23 alle 18.09.22

Schermata 2015-06-23 alle 18.09.18«Sono indignato – scrive il Sindaco in calce – per l’ennesima, balzana fantasia di una testata livorosa, che mi odia perché, lungi dall’essere terza ed imparziale, sosteneva Tommaso Sgarro ed è al servizio di Elena Gentile. È l’ultima volta che li perdono».

Questa testata ha dato prova di correttezza, pubblicando la doverosa rettifica senza toni accesi. Nessun sostegno a nessun politico e niente servigi a questo o a quel candidato. Niente pregiudizi e nessuna sudditanza. Nessun insulto o “ironia”. Solo imparzialità e correttezza (dimostrate nei fatti). Per ora solo da lanotiziaweb.it.

CONDIVIDI
  • massimo

    lanotiziaweb colpisce ancora!!!! guardate che foto hanno messo di Metta!!! la piu brutta…. che lazzaroni!!ahahh

  • Luciano

    Che sfigati, invece di apprezzare un sindaco che sta mostrando perlomeno interesse nei confronti di una città ormai allo sbaraglio dev’esserci una testata giornalistica (palesemente di parte) che ovviamente deve denigrare il lavoro svolto, vi prego di essere corretti in futuro

  • ty

    Perche’ mettendo un’ altra foto e’ piu’ bello????……ma fammi il piacere

  • partigiano

    vendutiiiiiii……..vendutiiiiii……..vendutiiiiii……

  • Il Giustizziere

    Questo giornale e la punta di un iceberg….ma finirà tutto tempo ci vuole

  • cosi

    Siete di parte e fa bene il sindaco nel dirlo a tutta la città…siete il giornale della Gentile e Tavoliere e con loro affonderete nell’oblio

  • giuseppe C.

    se dovessi mandarvi una mail in anonimato scrivendo di aver visto un asino che volava su Cerignola campagna, e Metta che con il fucile da caccia lo sparava, scommetto che di corsa redigete un articolo con scoop fantastico. Perchè no, anche un photoshop, che immortala il sindaco col fucile. La grande responsabilità non è di chi scrive cazzate, ma di chi le pubblica.

  • michetto

    achiudetl a taralloc e ven

  • Pinuccio Bruno

    Non vorrei apparire difensore della Redazione di codesta
    Testata. Aggiungo , per fugare dubbi : la stessa
    si è dimostrata ostruzionista per non dire faziosa sin dal secondo invio di un mio testo a nome del
    m.p.CERIGNOLA LIBERA, cui ho l’onore di averne dato vita e di rappresentarlo
    . Quale la ragione? E’ tuttora ignota. Ciò nonostante ,vado avanti ugualmente avendomene
    fatto una ragione.

    Per par- condicio, debbo scrivere che le redazioni
    delle rimanenti omologhe testate locali si
    sono comportate alla identica stregua della citata Redazione.

    Ciò premesso, mi consentirà il Sig. giuseppe C di contraddire la sua opinione, contravvenendo
    in via eccezionale alla mia etica di
    commentatore, quella cioè di non interloquire,ma di attenermi ad esposizione di
    opinioni afferenti l’articolo posto in visione.

    Quelle che lei ritiene “cazzate”, possono non essere
    considerate tali da altri e viceversa. Il compito di un giornale , è informare. E questo viene fatto ponendo all’attenzione di
    tutti i lettori notizie di qualsivoglia natura e contenuto tenendo presente il limite della moralità. Sta al lettore discernere se sia una notizia
    credibile o meno; se sia utile ad arricchire il proprio bagaglio culturale; e
    così via.

    Si è mai chiesto quante volte avrà letto quelle che lei
    ritiene siano cazzate pubblicate su prestigiosi
    ed importanti quotidiani nazionali?. Siccome , credo lo abbia fatto, va da se
    che non può darmi ragione e quindi giustificare la professionalità della Redazione in questione,
    sia pure con presenza di qualche neo,
    come fatto fisiologico.

    Questo mio modesto intervento è teso solamente all’auspicio di adottare atteggiamento costruttivo e non altro, a
    partire da me scrivente,ovviamente.

    Mi scuso per l’invadenza.

    24.6.2015

    • Luigi Filippo Borbone

      Ha fatto bene a scusarsi, non so se accetteremo le sue scuse caro Signore!!!! Ad ogni modo questa “testata” giornalistica rimane un mediocre espediente per cercare di “spaccare” il neo-Sindaco Avv. Metta e la sua Giunta Comunale!!!!! La mia é una constatazione che é condivisa dai più, ovvio!!!!! Spero per il futuro di leggere su questo sito cose più interessanti e redatte con professionalità giornalistica!!!!!! Sicuro della vostra comprensione, porgo i miei saluti!!!!!

  • Marcello Bello

    E pensare che la notizia sull’arte cancellata a cerignola campagna è stata scritta (v.scheda autore) da chi si segnala come “Caporedattore, giornalista. Laureato in Scienze della Comunicazione Sociale”…
    E invece… zero verifica attendibilità notizia….zero riscontro oggettivo o contraddittorio sui fatti…così giusto per sputtanare le persone gratis.
    Ma dare un piccolo colpo di telefono alle ferrovie giusto per evitare una diffamazione popolare vi avrebbe portato via troppo tempo???
    Quindi se io vi mandassi una segnalazione anonima con scritto “il Sindaco ve facenn i machn e ve attandann i vcchiaredd” mi pubblichereste anche questa sulla fiducia giusto?

    • ora et labora

      ……………..si, la Notizia Web subito darebbe grande risalto alla notizia!!!! Al 2015 con il progresso tecnologico incalzante, é facile verificare l’attendibilità delle notizie!!!!! I “pseudo-giornalisti” sarebbero subito smascherati!!!!!!

  • A causa di commenti offensivi ed inappropriati, ci vediamo costretti a chiudere la discussione. Grazie, Redazione.