Stamattina con una nota facebook il Sindaco Franco Metta aveva annunciato un incontro col Gruppo Zamparini per avviare le pratiche di collaborazione tra l’ente comunale, e l’impresa edile, al fine di creare anche nuovi posti di lavoro, nell’immediato e in futuro. Approfondendo l’argomento, attraverso i canali ufficiali dell’azienda facente capo al patron dell’Unione Sportiva Città di Palermo, si evince che la stessa ha già stilato una bozza di progetto per un nuovo centro commerciale che, come confermato sul sito web, «sorgerà sul fondo che si trova lungo la Strada Statale 16 Adriatica, all’incrocio con la Strada Statale 545».

3

L’insediamento, quindi, risulta essere di facile accesso, come precisano i responsabili del Gruppo Zamparini poiché raggiungibile dall’autostrada A14 Pescara-Bari, uscita Cerignola Est (5 km) e dall’autostrada A16 Napoli-Bari, uscita Cerignola Ovest (10 km); si trova inoltre nelle immediate vicinanze del centro della città (4 km). Si tratta, nello specifico, di un complesso che sorgerà su un terreno di 61.870 metri quadrati e che, secondo le autorizzazioni raccolte, potrà essere costruito per 17.000 metri quadrati.

La conferma di una trattativa avanzata, che apre spiragli più che positivi per i cittadini cerignolani e per l’intera economia locale, giunge proprio dal Primo cittadino che, attraverso una nota facebook del pomeriggio precisa: «Confermo che le trattative con il Gruppo Zamparini procedono speditamente. Siamo ad un passo dal permesso di costruire, mancano soltanto alcuni dettagli. Si tratta di un investimento ingente, che creerà posti di lavoro tanto nella fase esecutiva, quanto in quella operativa».

8

  • Gianluca

    Come avrete potuto capire già in precedenza, sono un accanito sostenitore dell’attuale Sindaco, ma ho delle perplessità circa la costruzione di un Ipermercato, sia per la vicinanza di altri simili
    (Foggia, Barletta, Andria e Molfetta), sia per il ritorno economico.
    Infatti penso che se è vero che creerà occupazione, e pur vero che
    affogherà le già martoriate attività commerciali di Cerignola.
    Comunque sempre meglio della calma piatta della vecchia amministrazione.
    Consiglierei al nostro Sindaco, di contattare aziende serie, che anche in passato hanno espresso la volontà di insediarsi in zona industriale,
    tutelando la sicurezza di queste ponendo una pattuglia in pianta stabile
    in zona a far da ronda, anche chiedendo alle aziende un piccolo contributo.
    Credo che per la sicurezza non si tirino indietro.

  • vero

    centro commerciale ? sui suoli ex Olivercoop ? quelli che Tatarella aveva già provato a cedere circa 15 anni orsono ? e questa avanzata trattativa quando sarebbe iniziata ? il 15 giugno ? sembra poco credibile.
    i dirigenti sono stati cambiati per questo ? …… sono solo alcuni dei dubbi che l’articolo suscita …..

  • Pinuccio Bruno

    Sarebbe opportuno sapere altro per avere le idee chiare
    e poter commentare con più dovizia di particolari.

    Comunque ,io credo ,che già sotto sotto di questo gli addetti
    ai lavori ne avessero già discusso. Chiedo al Sindaco Metta di essere più esplicito. Non lasciasse ingenerare dubbi nei suoi stessi elettori.

    Sarebbe opportuno,
    egli facesse un bel comizio al solito posto,ovvero a piazza Duomo per spiegare
    ciò che magari già sapeva e non lo ha mai voluto o potuto dire.
    25.6.2015

  • attenzione Signor Sindaco…

    L’apertura di un centro commerciale in un territorio come il nostro che è già saturo(un altro dovrebbe aprire all’Incoronata)è una scelta che va valutata approfonditamente..è certificato che a fronte di 10 posti di lavoro creati,vengono bruciati almeno il doppio…ma che soprattutto,oltre alla speculazione edilizia che ne deriva,tutti gli introiti non rimangono nel territorio,ma vengono trasferiti altrove e questo che ritorno economico ha per Cerignola?..Inoltre i posti di lavoro vengono retribuiti a salari da fame con turni massacranti(si veda la situazione Auchan,Ipercoop,Mercatone uno)..Non penso che un centro commerciale,di questi tempi,sia la soluzione più giusta per risollevare l’economia locale,semmai il contrario! Al contrario un parco divertimenti con piscine ed attrazioni,sarebbe un volano economico più opportuno!Attenzione Signor Sindaco alle sirene…a non scivolare su una decisione così importante e si faccia consigliare dal suo staff..è una decisione che va presa sentendo parecchie campane.Grazie e Buon lavoro!

  • GERRY

    VISTO CHE IL SIGNOR SINDACO è ANDATO A RISPOLVERARE UN PROGETTO
    (GIA AVVIATO TEMPO FA ) VOLEVO CHIEDERE PER I NUOVI PROGETTI DI LAVORO , QUANDO FARA’ PARTIRE :I CANTIERI DI CITTA’ DINANZATTIVA, GRAZIE

  • ty

    Sì sta’ dando da fare a far costruire centri commerciali…..a pubblicare cretinate su faceebook….ma non sa’ che il problema principale di questo paese e’ la delinquenza…..la sicurezza doveva essere la prima cosa che doveva sistemare…..molti commercianti subiscono rapine…..e lui.a che pensa????Al c commerciale….alle aiuole….alle cacche dei cani…..signor sindaco….pensate prima a tutelare la sicurezza della gente e poi pensate ad altro

  • jerry

    mi piacerebbe conoscere l’opinione di quella lista civica denominata Cerignola Produce e del suo leader Specchio! questo sarà il colpo mortale per il commercio cittadino e seminerà solo distruzione.