Diffusa in tarda mattinata una nota del Sindaco Franco Metta sul suicidio del 40enne cerignolano Antonio Intellicato e sulle parole successive dell’Onorevole Scalfarotto. Di seguito la nota integrale.

Ho letto le dichiarazioni del sottosegretario on. Scalfarotto. Sono d’accordo con Lui, quando parla di vite spezzate che pesano sulla coscienza di tutti.

È vero, aiutare e sostenere gli ultimi è un compito che appartiene a ciascuno di noi, ed in modo particolare a chi è chiamato ad amministrare la cosa pubblica. Quando ciò non accade, si lascia aperta la via ad epiloghi terribili, la cui responsabilità morale non può che ricadere sulla collettività intera.

Sono tanti, gli ultimi. E sono tali per i motivi più disparati.  Antonio era certamente tra loro. Noi non intendiamo dimenticarlo, né trascurare chiunque altro si trovi a vivere in una condizione di disagio.

Intendo invitare ufficialmente il sottosegretario Scalfarotto a Cerignola e, magari, inaugurare insieme a Lui una campagna cittadina di sensibilizzazione contro l’omofobia. Provvederò a contattarlo al più presto.

CONDIVIDI
  • aquila-della-notte

    Peccato-non-faceva-del-male-a-nessuno-che-il-buon-dio-ti-perdona–e-che–riposi-in-pace-da-questo-mondo-malvagio-e-spietato—solo-con-i-deboli-.

  • Lillo

    Perchè il nostro caro Sindaco, che fa della propria nuova sensibilità, ostentata umanità, divenuto spocchiosamente il suo nuovo leift – motiv , non ci dice per quale oscuro motivo ci propina in costante streaming su fb le sue innumerevoli c…….e e ci priva di quanto promesso in campagna elettorale, ossia le “giunte in streaming” adducendo come sterile motivazione che …. non lo consente la legge? Non sarà mica che come suo solito saranno …. bufale perché ha qualcosa da nascondere ai suoi cittadini “elettori”?

  • Riflessione

    Non faceva del male a nessuno, e CHE IL BUON DIO PERDONI NOI COMUNI MORTALI E GIUDICATORI.
    Speriamo solo che questa morte, comprese altre, servi a qualcuno per fare innumerevoli passi indietro e cambiare idea sulle diversità.
    Diversamente…i diversi saremmo noi.
    Ma perchè giudicare, poi proprio queste persone sono le più VERE, le più genuine, le più sincere, sono le persone più speciali che abbia mai conosciuto.
    Peccato davvero.
    Da lassù avrà già perdonato tutti coloro che l’ho hanno giudicato su questa terra.
    Ciao Tonino.