Gli Agenti delle Volanti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cerignola lo scorso martedì hanno tratto in arresto, in esecuzione di provvedimento di aggravamento della misura cautelare degli arresti domiciliari, il 28enne pluripregiudicato cerignolano BUCCI Marco. Lo stesso, invero, che si trovava agli arresti domiciliari per furto di un ciclomotore e violazione degli obblighi della sorveglianza speciale della P.S. con obbligo di soggiorno, commessi in Trani il 20 marzo u.s., a seguito di controllo effettuato nella sua abitazione, nel pomeriggio dello scorso 20 luglio, veniva sorpreso, all’interno della sua abitazione, in compagnia di un giovane, incensurato, non facente parte del suo nucleo familiare e, contemporaneamente, nascondeva qualcosa in tasca.

Alla richiesta degli Agenti di cosa avesse nascosto, BUCCI Marco consegnava un pezzo di sostanza stupefacente presumibilmente del tipo hashish. Pertanto, si procedeva al sequestro della sostanza stupefacente ed alla contestazione dell’illecito amministrativo per uso personale della predetta sostanza ed alla segnalazione del BUCCI al G.I.P. del Tribunale di Trani per l’aggravamento della misura che non tardava ad arrivare. Infatti, il G.I.P. del Tribunale di Trani disponeva l’aggravamento della misura cautelare e, quindi, la sostituzione degli arresti domiciliari con la custodia in carcere. Pertanto, lo stesso, lo scorso martedì, dopo le formalità di rito, veniva associato alla Casa Circondariale di Foggia.

CONDIVIDI