Un altoforno dello stabilimento Ilva a Taranto, 25 settembre 2013. ANSA / CIRO FUSCO

E’ stato riattivato l’Altoforno 1 dell’impianto ILVA di Taranto fermo dal 2012. A possibili mancanze circa le autorizzazioni risponde la società: «l’impianto riparte con la totalità degli adeguamenti ambientali completati». Con il riavvio di Afo1 e il conseguente riavvio dell’Acciaieria 1, «la capacità produttiva raggiungerà il 60% del valore massimo, con 17 mila tonnellate al giorno e 6 milioni di tonnellate annue, con un impatto occupazionale di oltre 400 persone».