Tra trombe marine, fulmini e maxi allagamenti, la giornata del Ferragosto 2015, come ampiamente previsto, è risultata una delle più instabili e perturbate dell’intero mese di Agosto. Dopo una fase calda o molto calda che ha insistito ad intervalli nella prima metà del mese, adesso la situazione si è totalmente capovolta e l’anticiclone nordafricano ha lasciato spazio a correnti d’aria più fresca, di chiaro stampo oceanico.

Un giorno tra i più attesi dell’anno per molti italiani si è trasformato in un incubo che, verosimilmente, sarà ricordato negli anni avvenire. Due terribili incidenti in autostrada, sull’A14, funestano una giornata di traffico che scorreva regolare. Di tre morti e sei feriti il bilancio degli schianti. Dalle strade al cielo: ilmaltempo tiene in ansia mezza Italia. Spettacolari immagini arrivano da Genova: una tromba d’ariasi leva dal mare, sembra un vero e propriotornado. Un violento nubifragio ha spaventato Bologna: alberi e pali spezzati. Attimi di panico a Rimini: una tempesta di sabbia ha fatto fuggire i bagnanti dalla spiaggia. Danni a Venezia e provincia per il forte vento.

Nella città di Bari, invece, un fulmine si è abbattuto su un trullo provocando 14 feriti, uno dei quali in coma, tra Castellana Grotte e Putigliano, nella zona interna del sud barese. Il gruppo, che secondo le prime informazioni faceva parte dello stesso nucleo familiare, stava pranzando all’aperto quando si è abbattuto  un violento temporale. La comitiva si è così rifugiata all’interno del trullo che poco dopo è stato colpito dal fulmine. Oltre alla donna, ad avere la peggio è stato un carabiniere di 51 anni. Si tratta di un appuntato scelto in servizio a Taranto. La scarica elettrica gli ha addirittura sciolto la catenina che aveva al collo procurandogli ustioni. Sottoposto alla Tac, non ha riportato lesioni interne. Feriti in modo lieve anche i figli del militare, un ragazzo di 18 anni e una ragazza di 15, ricoverati assieme al padre all’ospedale di Putignano.