La Libera Virtus continua a muoversi sul mercato, accingendosi a completare la rosa da mettere a disposizione dei tecnici Drago e Dilucia. La società ofantina ufficializza altri due nomi, che andranno a costituire delle valide alternative, incrementando il numero delle opzioni da utilizzare in campo: si tratta dell’opposto Federica De Toma e della centrale Vanessa Nuovo. De Toma, classe 1991, ha disputato la seconda metà della scorsa stagione a Montescaglioso: gli esordi a Barletta (sua città natale), poi due stagioni a Sambuceto (B2 e C) ed una annata a Porto San Giorgio. Con il suo metro e ottantasette di altezza, la fuorimano abbina elevazione e potenza, e si presenta così: «Sono molto contenta di intraprendere questa nuova esperienza a Cerignola: ho sempre sentito parlar bene della Libera Virtus e, passando gran parte del mio tempo in quel palazzetto per altre motivazioni, ho potuto tastare con mano tanta serietà e tanto sano spirito sportivo sia da parte dello staff che del pubblico, il quale sostiene la squadra calorosamente. Ho accettato la proposta anche per gli obiettivi ambiziosi che si sono prefissati e che con le compagne cercheremo di raggiungere». Scelta dettata dall’appeal gialloblu, ma anche per una certa nostalgia di casa: «Per motivi universitari sono fuori sede da ormai quattro anni e tornare in Puglia non può che essere motivo di orgoglio. Mi reputo una persona molto umile, con tanta voglia di fare e di imparare: metterò a disposizione tutte le mie qualità per aiutare la squadra a dare sempre il massimo. Insomma, non vedo l’ora di cominciare!». Federica ha occupato costantemente il posto 2, ma «da due anni a questa parte mi sono cimentata nel ruolo di banda, cambiando qualcosa nella mia tecnica. Utilizzerò quest’anno anche per fissare un ruolo definitivo».

A completare invece la batteria delle centrali arriva la 20enne Nuovo, cresciuta nell’Asem Bari e negli ultimi due anni avversaria della Cav (nei playoff promozione in C e nella passata B2). Una giocatrice giovane, agile e dall’importante statura (1,88 m), molto abile sui primi tempi e su cui la dirigenza ripone tanta fiducia. Vanessa, dal canto suo, è pronta a raccogliere la sfida: «Sono felice di essere giunta in una società così importante nel panorama regionale. Credo che questa stagione per me possa essere molto rilevante, sia dal punto di vista tecnico che mentale. Cercherò di ripagare la fiducia comcessami, con il massimo impegno, umiltà e disponibilità». Per ultimare l’organico, alla Cav occorrono una seconda palleggiatrice ed un’altra banda: i contatti sono in fase conclusiva e tra non molto si conosceranno anche gli ultimi due nomi. Il 31 agosto infatti, ci sarà il raduno al palazzetto cerignolano ed inizierà ufficialmente la stagione 2015/2016, con la preparazione atletica affidata (per il terzo anno consecutivo) a Valerio Di Liddo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

CONDIVIDI