Promuovere il territorio attraverso la conoscenza delle sue tipicità. In quest’ottica il GAL “Piana del Tavoliere” ha organizzato il Workshop tecnico sul tema:  “I linguaggi della comunicazione – Raccontare la tipicità” che rientra nelle attività per la promozione territoriale e la conoscenza delle tipicità enogastronomiche.

Il workshop si svolgerà venerdì 18 settembre, con inizio alle ore 10.00, presso l’Auditorium della storica Scuola Agraria di Cerignola, intitolata a “Giuseppe Pavoncelli” di Cerignola.

Nel presentare l’iniziativa, il presidente del Gal “Piana del Tavoliere”, Valerio Caira, osserva che “il workshop è il primo atto di due giorni dedicati alla conoscenza del territorio, con un nutrito gruppo di giornalisti,  rappresentanti di testate estere, nazionali e locali, impegnati in un “Visit Tour” tra Cerignola, Orta Nova e Ordona alla scoperta dell’arte, della cultura e delle eccellenze enogastronomiche delle aziende locali. Attraverso il racconto del territorio del Gal “Piana del Tavoliere”, ci poniamo l’obiettivo di far toccare con mano ai nostri ospiti la qualità produttiva di un tessuto agro-economico, che ha già ottenuto ampi riconoscimenti anche per la sua capacità di innovazione, pur nel rispetto delle tradizioni”.

Ai saluti delle autorità, Franco Metta, sindaco di Cerignola, Valerio Caira, presidente del “Gal Piana del Tavoliere” e Pio Mirra, dirigente dell’istituto “Pavoncelli” – introdotti da Natale Labia, vicepresidente dell’Ordine dei Giornalisti di Puglia – seguiranno  le relazioni sul tema, con dibattito aperto con gli studenti dell’ultimo anno, di Silvia Marchetti, giornalista, collaboratrice di Cnn Travel; Rosalia Chiarappa, direttore Apuliamagazine-Città Meridiane; Michele Bungaro, responsabile relazioni istituzionali Unaprol; Rossella Grandolfo, caposervizio Agenzia News Mediaset.

L’evento si inquadra nel segmento delle attività di misura dell’Informazione alle imprese e al territorio previste dal PSR ed ha l’obiettivo di far comprendere l’importanza strategica della comunicazione, con particolare riferimento alle attività di internazionalizzazione e di valorizzazione turistica e culturale. E ciò a maggior ragione nell’attuale e favorevole congiuntura di crescita del “Made in Italy” nel mondo. L’incontro mira dunque anche ad avviare e consolidare una percezione collettiva del valore del territorio del “Basso Tavoliere”, così da esprimere al meglio competenze e qualità. A tal fine è prevista infatti la partecipazione degli alunni che frequentano l’ultimo anno, delle Istituzioni locali, di aziende agricole e di stakeholder territoriali, che avranno così la possibilità di interfacciarsi con i meccanismi di comunicazione per la promozione dei prodotti, in connessione con il Piano  di Promo – Commercializzazione del GAL, per la promozione delle imprese del territorio di competenza. Al termine dell’attività formativa verrà infatti realizzato un ulteriore confronto diretto tra imprese, giornalisti ed  esperti della comunicazione, anche con visite in campo in alcune aziende della Piana del Tavoliere.