E’ finita con un poker, ma la vittoria dell’Audace Cerignola nella seconda giornata del campionato di Promozione poteva essere assai più rotonda, se non si fosse incappati in una serie incredibile di imprecisioni e legni vari. Contano però (e tanto) i tre punti, sia per una giornata climaticamente difficile, sia perché le piccole squadre ad inizio torneo possono dar fastidio a chiunque. C’è una sola variazione rispetto alla sfida col San Marco nello schieramento sceso in campo dal 1′: Russo al posto di Monopoli, che si accomoda in panca. Entrambe le formazioni adottano il 3-4-3, ma fin da subito si annotano interventi più che decisi dei padroni di casa. L’Audace prende subito il comando delle operazioni e, al 10′, è già in vantaggio: sul corner di Colucci, la presa difficoltosa di Legrottaglie manda la sfera dalle parti di Dipasquale che calcia a rete, innescando un flipper con un paio di difensori del Quartieri Uniti che sbloccano il risultato. Da quel momento, è un assoluto monologo gialloblu, con l’unica e non trascurabile pecca di non aver chiuso prima il match. Si susseguono occasionissime per gli ospiti: salvataggio sulla linea su tiro di Morra e poi lo stesso attaccante (ex di turno), lanciato uno contro uno col portiere da un perfetto filtrante di Lasalandra, angola troppo e centra il palo (18′). Anche Lasalandra fallisce un paio di opportunità, poi al 39′ i biancorossi restano in inferiorità numerica per l’espulsione per doppia ammonizione di Costantino, confermando l’irruenza dei calciatori baresi.

Per l’undici del giocatore-allenatore Maurelli, già non apparso gran cosa, si fa tutto più difficile e Spina sventa ancora una volta a pochi passi dalla porta una conclusione di Dipasquale. Negli ofantini Monopoli subentra a Russo e Morra -stranamente impreciso- schiaccia di testa oltre la traversa un preciso cross di Colucci; proprio dall’insidioso mancino dell’esterno su calcio franco, nasce il raddoppio ad opera di Lasalandra, abile a raccogliere il pallone respinto dalla traversa su girata di Colangione (58′). Le veloci ripartenze cerignolane sono una sventura per il Quartieri Uniti, la cui difesa è costantemente in affanno: Dipasquale sciupa solo in area e più tardi vede deviarsi in angolo da Legrottaglie un colpo di testa; Monopoli intorno alla mezzora della ripresa prova a beffare il numero uno di casa, che però chiude lo spazio coi piedi. Il tris lo serve proprio il capitano al 78′, incocciando all’incrocio un traversone calibrato dello stesso Monopoli e, con un avversario da tempo messo sotto scacco, Colucci (tra i migliori dei suoi) centra la traversa di prima intenzione col sinistro, mentre nel recupero è Flavio Amoruso -che ha sostituito Morra- a realizzare il comodo 0-4, piazzando col destro all’angolino un centro partito dal fondo di Lasalandra. L’Audace raccoglie la seconda affermazione stagionale, dimostrando di poter mostrare sin da subito forza, classe e concretezza in attacco. Domenica prossima la prima interessante sfida al “Monterisi” contro il Real Noci (oggi battuto in casa dalla Rinascita Rutiglianese), giovedì però sarà tempo di coppa Italia, quando si ospiterà il Canosa in un già atteso derby.

QUARTIERI UNITI BARI-AUDACE CERIGNOLA 0-4

Quartieri Uniti Bari: Legrottaglie, Palermo, Debernardis, Maurelli (66′ Botta), Santoro, Spina, Stallone, Vernone, Carofiglio (62′ Ciampa), Costantino, Campanelli (46′ Ingrosso). A disposizione: Lorusso, Abbattista, Armenise, Pallone. Allenatore: Maurelli.

Audace Cerignola: Marinaro, Russo (51′ Monopoli), Colucci S., Ciano, Colangione, Matera, Amoruso D., Schiavone, Dipasquale (79′ Conte), Lasalandra, Morra (61′ Amoruso F.). A disposizione: Vurchio, Grimaldi, Borrelli, Pensa. Allenatore: Massimo Gallo.

Reti: 10′ Dipasquale, 58′ Lasalandra, 78′ Dipasquale, 93′ Amoruso F..

Ammoniti: Spina, Stallone, Costantino, Ingrosso (QUB); Russo, Ciano (AC). Espulso: al 43′ Costantino (QUB) per somma di ammonizioni.

Angoli: 1-6. Fuorigioco: 1-12. Recuperi: 2′ pt, 3′ st.

Arbitro: Tagliente (Brindisi). Assistenti: Caracciolo (Lecce)-Cretì (Brindisi).

CLASSIFICA ALLA SECONDA GIORNATA

Audace Cerignola, Rinascita Rutiglianese 6; Ascoli Satriano, Fortis Altamura, Reali Siti 4; Modugno (ex Nuova Molfetta), Real Noci, San Marco, Sporting Ordona 3; Giovinazzo, Madre Pietra Apricena, Canosa 2; Monte Sant’Angelo 1, Virtus Bitritto, Polimnia, Quartieri Uniti Bari 0.

CONDIVIDI