«Un provvedimento adottato per creare nuove opportunità di lavoro e una possibilità di carriera imprenditoriale». Queste le parole di Pia Zamparese, assessore alle Attività Produttive del Comune di Cerignola, dopo la riunione di Giunta nella quale è stata discussa la presentazione di un avviso pubblico per la selezione di aziende da insediare nell’incubatore di imprese in zona industriale a Cerignola. «L’avviso – spiega Zamparese – è rivolto a micro imprese con meno di cinque anni di attività che abbiano l’intenzione di avviare o sviluppare un progetto finalizzato all’offerta di servizi correlati al settore agroalimentare. L’idea è di promuovere sei nuovi incubatori d’impresa in fase di start-up».

L’amministrazione comunale, inoltre, ha provveduto al recupero crediti su contratti stipulati nell’ambito di un altro progetto di incubatore d’impresa partorito dalla precedente amministrazione e mai rispettati da alcune aziende. «Nei giorni scorsi – sottolinea Zamparese – con una delibera abbiamo revocato l’incubatore ai beneficiari che non hanno rispettato la convenzione con il Comune di Cerignola. Abbiamo dato mandato all’Ufficio legale del Comune di provvedere al recupero delle somme di denaro dovute». «Il mio obiettivo – conclude Zamparese -, chiodo fisso da quando ho accettato questo incarico, è sviluppare concrete possibilità di lavoro perché l’imprenditoria è l’anima del commercio ed è importante investire nel settore agroalimentare, vera locomotiva dell’intera economia locale».

  • bo

    Zamparese…..Zamparese….Zamparese….non lo so!!!!

  • michele grasso

    Sono interessato a saperne di piu e se le auspicabili ed encomiabili iniziative tese allo scopo preposto sono reale volontà di fare e portare a termine …siamo con Voi…