Historia magistra vitae? A sentire il Prof. Gioacchino Albanese, noto Dirigente Scolastico, oggi in pensione, sembrerebbe proprio di sì. “L’esperienza delle cose moderne” e la “lezione delle antique”, citando Machiavelli, possono e devono continuare ad orientare nostro agire oggi. Per questo, il Prof. Albanese insieme ad un gruppo di studiosi e ricercatori ha scelto di lanciarsi in una nuova avventura editoriale: ilMercadante.it, prima rivista online di storia e cultura della città e del territorio di Cerignola, presentata ufficialmente ieri sera, nella Sala Conferenze della Biblioteca Comunale. Una sfida in una città come la nostra. Quasi 60mila abitanti,  nessuna libreria e una vera emorragia di lettori. Ma nella ”Università del Crimine”, come è stata impietosamente ribattezzata, c’è chi continua credere che la cultura e la promozione del territorio possano essere motore di sviluppo.

IMG_0007“Fare la storia di una città non vuol dire parlare solo del suo passato, ma anche guardare con occhi diversi il presente come risultato di ciò che è già stato – dichiara, il Prof. Albanese, direttore della rivista – IlMercadante vuole fare storia del territorio e la formula on line è sembrata la più adeguata per l’obiettivo di divulgazione e di confronto che la rivista si propone. Ma non  si tratterà di fare storia per disegnare quadri ideali del passato quasi si trattasse di presentare cartoline illustrate di ciò che è stato” – assicura -. “Nostra prerogativa sarà promuovere fattori di sviluppo, rilevare criticità, valorizzare l’esistente soprattutto quando è il risultato di eccellenze che fanno da volano di sviluppo come scuole, aziende, laboratori artigianali, persone e progetti. Ebbene, questa rivista vuole promuovere sul passato un confronto di idee e contribuire, per quanto possibile, a rendere realizzabili quelle migliori. Per fare questo – promette Albanese – siamo aperti ai giovani che vogliono interessarsi di storia locale nella maniera più varia (fotograficamente, graficamente, cinematograficamente) e nel modo più autentico: facendo cioè ricerca. La storia è soprattutto ricerca e solo in fase finale essa è scrittura”.

IMG_0009Ad intervenire nella conferenza stampa di ieri anche il maestro Rosario Mastroserio, il prof. Angelo Giuseppe Dibisceglia della Facoltà Teologica Pugliese, la prof.ssa Angiola Pedone e il dott. Biagio Giurato, alcuni degli studiosi che cureranno le singole categorie della rivista che spaziano dall’archeologia  alla storia della chiesa, dalla storia dell’arte alle tradizioni popolari, dalla musica ai personaggi.

Un contenitore della storia locale in cui la polvere degli archivi si incrocia con la dimensione della multimedialità e i fili di storie personali si riannodano contribuendo a ricucire il tessuto dell’intera collettività. I lettori de ilMercadante.it – come  annuncia il Direttore – saranno anche autori, protagonisti di un percorso di ricostruzione partecipata della storia cittadina. Tra i tanti, Mimmo Dipasquale che ha raccontato la storia della prima edicola di Cerignola aperta da suo padre nel 1952, in Corso Garibaldi, o i fratelli Perrucci, fondatori dello storico Bar Roma, che  racconteranno l’arte del gelato che esportano oltre i confini cittadini e nazionali. In programma, a partire dalle prossime settimane, anche convegni e incontri monotematici. Il primo sarà dedicato alla Battaglia di Cerignola.

Giuliana_Colucci“Stiamo assistendo ad un vero Rinascimento culturale della città – dichiara l’Assessore alla Cultura Giuliana Colucci – Sembra di ripartire esattamente dal punto in cui aveva interrotto il suo straordinario lavoro  Rossella Rinaldi (Assessore alla Cultura durante le amministrazioni Tatarella e Giannatempo, scomparsa nel 2006 ndr.). Abbiamo scelto di patrocinare questa prima rivista di storia locale per il suo alto valore culturale. Dobbiamo partire dal passato – ha aggiunto – per riscoprire la nostra identità e le risorse che possono essere un volano per lo sviluppo del territorio”. L’Assessore  approfitta dell’occasione pubblica anche per anticipare alcune delle iniziative previste nella sua agenda politica.

“Quest’anno non siamo stati in grado di realizzare la consueta rassegna del “Settembre Mascagnano” -ammette – ma in collaborazione col Maestro Mastroserio (nominato Direttore Artistico del Teatro Mercadante) porteremo Mascagni nelle scuole tutto l’anno. Dai prossimi mesi-annuncia- proporremo a tutti gli Istituti Scolastici attività di conoscenza del grande artista, cerignolano d’adozione, e, data la nostra preziosa eredità musicale, insieme al Sindaco stiamo pensando di proporre a Cerignola l’istituzione di un Liceo Musicale e Coreutico”.