Riceviamo e pubblichiamo un documento, firmato dalla Consigliere comunale del Pd di Cerignola, Maria Dibisceglia, nel quale è contenuta un’interrogazione al Sindaco, Franco Metta, e al Presidente del Consiglio comunale, Leonardo Paparella, circa la nomina a Capo di Gabinetto di Salvatore Amato. Di seguito la nota completa.

Al Presidente del Consiglio Comunale

Paparella avv. Leonardo

Al Sindaco

                  Metta Avv. Francesco

                                                                                                                                                                                           LORO SEDI

 

OGGETTO:Interrogazione a risposta scritta ex. art 25 Regolamento del Consiglio Comunale

Il sottoscritto Consigliere Comunale Dibisceglia Maria

PREMESSO CHE

– con Delibera G.C. n. 159 del 26/06/2015 si procedeva alla modifica ed integrazione del “Regolamento comunale sull’ordinamento generale degli uffici e servizi” e si istituiva l’ “Ufficio di Gabinetto”, al fine di supportare gli organi di direzione politica del Sindaco e della Giunta nell’esercizio delle funzioni di indirizzo e di controllo;

– con Delibera G.C. n. 232 del 04/09/2015 si dava atto di poter procedere all’assunzione di personale, attraverso il conferimento di incarico “intuitu personae”, a soggetto esterno all’Ente in possesso della necessaria esperienza e competenza;

– il soggetto da nominare veniva inquadrato nella categoria D, posizione economica D3, del CCNL di comparto vigente con il trattamento tabellare pari a €. 2.095,29 lordi mensili oltre OO.RR. e IRAP;

– la stessa Delibera prevedeva che: “al fine di remunerare i compensi per il lavoro straordinario, per la produttività collettiva e per la qualità della prestazione individuale, oltre che per remunerare adeguatamente la disponibilità ad orari eccedenti rispetto a quelli previsti ordinariamente, stabilire il trattamento economico accessorio (dalla data dell’incarico e fino al 31/12/2015) in un unico emolumento, quantificato in €. 12.620,00 lordi, oltre OO.RR- e IRAP”;

– con decreto sindacale del 11/09/2015, Prot. 95/Gab, veniva nominato il sig. Amato Salvatore quale Responsabile dell’Ufficio di Gabinetto (Capo di Gabinetto), con decorrenza dal 15 settembre 2015 al 31 dicembre 2015;

– lo stesso decreto prevedeva che  “il dipendente nominato con il presente decreto espleterà attività al di fuori di ogni orario d’ufficio convenzionale e consueto dell’Ente. Pertanto la presenza in servizio sarà attestata su certificazione del sottoscritto, rimanendo, il dipendente in parola, esonerato dalla timbratura dell’orologio marcatempo”;

– come più volte affermato dal Sindaco su un noto social network e nel corso di interviste televisive, il sig. Amato già dal mese di giugno 2015 frequenta i locali del Palazzo di Città come se già ricoprisse l’incarico conferitogli solo in data 11 settembre 2015;

TUTTO CIO’ PREMESSO

Il sottoscritto Consigliere Comunale

CHIEDE

– con quali criteri il Sindaco ha ritenuto che il sig. Amato Salvatore possegga l’ adeguata professionalità, l’ esperienza ed i requisiti necessari per lo svolgimento delle funzioni tipiche e proprie dell’attività di supporto all’organo politico per l’esercizio delle funzioni di indirizzo e controllo;

– se il Sindaco ha verificato, preventivamente al conferimento di suddetto incarico, se all’interno dell’Ente non vi fosse personale in possesso della stessa esperienza e competenza del sig. Amato Salvatore;

– se il Sindaco ritiene giuridicamente lecito poter provvedere al pagamento del  lavoro straordinario prima che lo stesso sia stato espletato, senza curarsi di fornire un qualsiasi criterio per giustificare l’esatta quantificazione del compenso in una misura siffatta;

– se il Sindaco ritiene che sia adeguatamente garantito il principio della trasparenza dell’azione  amministrativa  prevedendo che il sig. Amato sia esonerato dalla timbratura dell’orologio marcatempo, considerato il notevole compenso previsto per il lavoro straordinario;

– a che titolo il sig. Salvatore Amato ha partecipato a riunioni di Giunta, incontri e trattative con noti imprenditori, riunioni riservate ai soli amministratori ed ha avuto accesso ad informazioni, atti e documenti riservati, dal mese di giugno alla data della nomina avvenuta il 15 settembre;

– se il Sindaco ritiene opportuno, dato il particolare momento di difficoltà finanziaria in cui versa il Comune di Cerignola, stabilire, con delibera di Giunta, uno stipendio pari circa €. 6.000,00 mensili per un solo incarico.

  • Tex

    A quando vedo Sig. Dibusceglia anche lei ha poca asperienza e competenza.
    Una delle poche cose che un sindaco può fare senza dare conto a niente e a nessuno e proprio la nomina del Capo Gabinetto . E poi il dott.Amato è un laureato in economia e commercio e di
    Conseguenza ha tutte le carte in regola per stare dove sta. Per il compenso penso che dobbiate fare un pó di ripetizione di
    Matematica visto che 21.000 euro sono da suddividere dal 14 Giugno a Dicembre e no da settembre. Dicembre.

    • Il menestrello

      Ma tu sei proprio così?! Mi sembri davvero stupido oltre che ignorante ….

      • Tex

        Sicuramente meno di te. Rosicate tu e tutti quelli come voi . Hahaha 5 anni e mo ti passano .

    • Il CambiamenDo

      Tex, devi fare un pó di ripetizioni d’italiano e imparare a leggere.
      L’ordinanza del suo sindaco dice che la nomina parte dal 15 settembre e che a giugno Amato era giusto giusto NESSUNO.
      Amato può essere pure aureato in tutte le materie ma per tre mesi la somma è comunque esagerata. La cittadinanza si chiede: Perché?

      • Tex

        Andiamoci insieme a ripetizione. Se la nomina parte dal 15 settembre il Dott. Amato ha lavorato gratis dal 15 giugno al 15 settembre x te e la cittadinanza? Pensate ai soldi che le precedenti amministrazioni sono state in grado di sperperare in maniera esagerata.

        • LUIS

          ti sembra coerente quello che scrivi? stai affermando: visto che i precedenti hanno sperperato lo possiamo fare pure noi. la gente non rosica ma nota il non cambiamento…pubblicare post su facebook non vuol dire cambiare e migliorare. I FURTI SONO DIMINUITI? NON MI SEMBRA. LO SPACCIO? NEMMENO. L’IMMONDIZIA PER STRADA E I RIFIUTI ABBANDONATI? CI SONO SEMPRE E NESSUN CONTROLLO? I MOTORI CHE SFRECCIANO SUI MARCIAPIEDI? CONTINUANO. IL LAVORO? NON AUMENTA. I TUMORI? AUMENTANO…LE CARTE IN COMUNE? POCA TRASPARENZA, DELIBERE CHE APPAIONO E SCOMPAIONO…NON E’ ROSICARE MA L’EVIDENZA. HO VOTATO METTA SPERANDO IN UN CAMBIAMENTO…PER ORA ANCHE SE PASSATO POCO TEMPO MI HA DELUSO…VEDREMO. RIPETO NON E’ ROSICARE MA SPERARE PER UN FUTURO MIGLIORE PER NOI E PER I NOSTRI FIGLI

  • LUIS

    diciamo che sono 21000 diviso 7= 3000 euro al mese.
    un operaio ne prende 1000 circa
    dargli 1500/2000 era già tanto.
    alla faccia del costo zero
    alla faccia della crisi
    di chi fa salti mortali
    alla faccia della nuova amministrazione
    che scrive scrive scrive su facebook
    ma alla data odierna
    sia per strada che sui social la gente si lamenta:
    si è parlato di aiuole a costo zero, di cacche di cani, del parco giochi a torricelli (Avv. Santangelo) di un paio di posti di blocco alla mezzaluna,
    dei topi che corrono per la città, del nuovo comandante dei vigili e della nuova dirigenza della sia. MA IL LAVORO RIMANE SEMPRE QUELLO, NON SI VEDONO NUOVE PROSPETTIVE. LA DELINQUENZA SEMBRA AUMENTARE. FURTI E NON SOLO.
    I TUMORI AUMENTANO. SI CANCELLANO POST FALSI DI DELIBERE MAI ESISTITE.
    IMMONDIZIA OVUNQUE.
    AUDACE, UDAS ETC ETC INVECE LA FANNO DA PADRONI.
    AL POSTO DI SCRIVERE ORE ED ORE SU FACEBOOK….O VANTARSI DI USCIRE ALLE 21 DAL COMUNE (VISTO LO STIPENDIO MI SEMBRA IL MINIMO) PENSIAMO A RISOLVERE I VERI PROBLEMI DI QUESTA CITTA’. PREVENIRE, NON CURARE.
    LAVORO, IMMONDIZIA, SALUTE, TRASPARENZA.
    CHI VI HA VOTATO COME IL SOTTOSCRITTO NON VI RIVOTERA’ CON QUESTO ANDAZZO E VI RITROVERETE COME GLI ALTRI…CON QUALCHE EURO IN PIU’ IN TASCA MA SENZA ONORE.
    SALUTI

    • Settebello

      Fantastico LUIS ti appoggio in tutto… tra 5 anni tutti fuori. .. se nn prima…

      • Tex

        Ti piacerebbe , ma devi rosicare e riderti il fegato 5 anni dovete scoppiare

  • Citizen

    Se fossi l’interessato direi che un D3 non è nemmeno il massimo a cui potrei ambire da laureato… Sono più o meno 1400 euro al mese per una persona che lavora senza orari (nel bene e nel male…). Sull’una tantum è evidente che non potevano fare una delibera retroattiva e che hanno pagato anche il lavoro precedentemente svolto (ma non possono metterlo nero su bianco).

    Quindi le ipotesi sono:
    1. l’opposizione vede le pagliuzze tralasciando problemi molto più seri;
    2. non ci sono problemi seri, allora è giusto che si parli del capo di gabinetto assunto a 1400 euro al mese.

    Agli amici del PD: tirate fuori gli attributi di cui madre natura vi ha dotato. Di questo passo 5 anni diventeranno 10.

    • antonio

      Gusto anche l’opposizione non parla dei problemi seri tipo Tumori … mi sà che come ha detto lei sono tutti senza attributi sinistra destra … . Soldi potere e solo questo quello che conta rassegnamoci

  • alessandra

    la delinquenza aumenta perchè abbiamo vigili che se ne fragano.questa mattina ho fatto notare a dei vigili la presenza per il corso di una macchina sulle strisce pedonali e contro senso,ho detto cmq. che la macchina era di un”poco di buono”, sapete cosa mi ha detto? non c’era bisogno di andare oltre con i commenti e che lui doveva presidiare il comizio del pd(erano già in 4).se io avevo preso la multa era giusto il pagamento da parte mia.ok va bene. ma io mi chiedo…sono poi intervenuti,oppure hanno fatto i “gradassi” con noi sapendo che siamo onesti lavoratori?spero che metta si renda conto di essere attorniato da vigili incompetenti capaci solo di urlare contro gli onesti e non contro i disonesti

    • ElDiablo

      x Tex ma Amato laurea a parte non è anche ex direttore di banca ? sai perchè è un ex direttore ? no !!! informati allora caro Tex

      • ElDiablo

        Povero Tex …ha perso la parola

        • Roadster

          Ho seguito la discussione ….. vogliamo tutti un cambiamento in meglio ovviamente. Le parole non bastano più ci vogliono i fatti. Ci si perde in aiuole e rotatorie quando ci sono priorità come ordine vigilanza pulizia e un pensiero concreto per la gioventù e gli anziani come sempre fasce deboli di questa società oltre che ai reali bisognosi. Penso che gli incarichi dati ai vari Amato o Colucci e via via sono solo giochi di potere ma non reali scelte tecniche: come se l’allenatore di una squadra di serie A faccia giocare il brocco sponsorizzato e non il vero talento. La cultura Italiana è sempre fatta di accordi inciuci e patti fatti non per il bene della comunità ma per il proprio tornaconto. È proprio Cerignola pur avendone le potenzialità non sarà mai la rivoluzionaria pro ” questione morale” anzi …. C’è da perdere la speranza…. Vediamo se nei prossimi mesi il Metta c’è la riaccende……voi che dite? Mah!!,