La Libera Virtus non manca l’appuntamento con la prima vittoria, superando in trasferta 1-3 (22-25; 10-25; 25-15; 17-25 i parziali) la Givova Scafati, nell’esordio del girone H di B2. Una prova sostanzialmente buona delle ofantine, brave a riprendersi dopo un passaggio a vuoto nel terzo set. Mister Drago propone in campo Altomonte alzatrice e Carlozzi sulla diagonale; Martilotti e Fantinel in banda; Tralli e Piemontese centrali, più Tribuzio libero. Coach Franco invece schiera: Villani al palleggio e Stanzione opposto; Imbimbo e Valdes laterali; Salvati e D’Aniello sottorete e Canzanella in difesa. Il primo punto stagionale è firmato Piemontese, la Cav parte fortissimo (0-9), con le padrone di casa in evidente difficoltà, sia in ricezione che in costruzione, impossibilitate dal servizio ottimo di Fantinel. Molto attente, le ospiti proseguono la marcia (5-12), anche se le campane si scrollano di dosso l’emozione iniziale e rosicchiano qualcosa, a causa di appoggi non perfetti (11-15). Il primo tempo di Piemontese interrompe la serie positiva di Scafati ed arriva il secondo timeout tecnico: Valdes picchia forte dai nove metri (15-17), risponde Carlozzi che aggiunge un altro break (in diagonale e con un block-out); la pipe di Martilotti vale sei set point, dall’altra parte Valdes non ci sta e porta sotto le locali (21-24), prima che ancora Piemontese consegni il vantaggio alle virtussine. Nella seconda frazione, si passa dal 2-0 al 2-6 con Martilotti bene a muro ed in prima linea: Carlozzi agisce con successo in fast e le gialloblu prendono il largo (6-13), contando anche su una Tribuzio esemplare in difesa nel chiudere i varchi concessi. Due punti di Tralli ed il punteggio dice 6-16: la Libera Virtus ha gioco facile, Fantinel colpisce di potenza, così è logica conseguenza lo 0-2, in un parziale contrassegnato dai molteplici errori salernitani, causati dalla brillantezza avversaria.

La conquista tanto semplice del set precedente nuoce però alle ragazze di Drago: nel successivo la Givova attiva una progressione fulminante, fino al 12-4, trascinata dalla solita Valdes, di nuovo ispirata dopo un periodo di appannamento. De Toma rileva Martilotti, mentre Imbimbo è perfida dalla battuta e Scafati vola ancora (16-4); Cerignola si desta dal torpore ed inizia una fase positiva (13-20), che però non è sufficiente. Il sestetto di Franco assolutamente galvanizzato non sbaglia nulla in ciascuna fase e partita riaperta. La Cav ritrova smalto al rientro in campo, ma deve fare i conti sempre con Valdes: c’è equilibrio e le distanze al primo stop tecnico sono minime (6-8); le campane ribaltano la situazione e Tralli in fast opera il controsorpasso in collaborazione con capitan Martilotti (11-13). Sale in cattedra il tandem Altomonte-Tralli: le due si conoscono bene e si vede, perché la centrale -più un ace di Martilotti- sfonda sul muro e confeziona il 13-16. La regista biscegliese sceglie bene a chi indirizzare i palloni, consentendo alle cerignolane di allungare di altre tre lunghezze: la Givova sembra in affanno, di contro Fantinel e compagne non vogliono mollare la presa; il muro di Carlozzi regala i primi tre punti della stagione, salutati con gioia da tutto il gruppo ofantino. E’ una Cav che sicuramente può perfezionare al meglio i suoi meccanismi: intanto, si sono viste buone trame ed un potenziale offensivo davvero notevole e con ampie soluzioni, con la solita garanzia di Tribuzio in retroguardia. Nel prossimo turno, impegno casalingo al pala “Dileo”, contro l’Assitech Sant’Elia dell’ex Negroni.

Ecco il tabellino della Cav Libera Virtus Cerignola, con le giocatrici andate a referto ed i relativi punti realizzati:

Altomonte 2, Carlozzi 16, Martilotti 14, Fantinel 7, Tralli 11, Piemontese 6, De Toma 1, Tribuzio (libero).

CLASSIFICA ALLA PRIMA GIORNATA

Assitech 2000 Sant’Elia, Costruzioni Papa Altino, Cav Libera Virtus Cerignola 3; Centro Kos Potenza 2; Pallavolo Minturno 1; Accademia Benevento, La Mimosa Teatina Chieti, Givova Scafati, Fiamma Torrese, Volare Olimpia Benevento, Severiana Montescaglioso, Due Principati Baronissi 0.

CONDIVIDI