Seconda trasferta e secondo stop per l’Olimpica che a Castellaneta gioca la sua miglior partita della stagione ma lascia i due punti alla squadra di casa. Difficile parlare della partita che ha visto i ragazzi gialloblu protagonisti della gara per 36 minuti per poi commettere alcune ingenuità che hanno compromesso la bellissima prestazione di squadra che hanno mostrato a Castellaneta. Subìto il 5 a 0 iniziale, l’Olimpica ha iniziato a macinare gioco in maniera fluida e convincente con un Barreiro finalmente convincente ed uno Spud Walker in forma smagliante con i soliti Romano e Bacchini a completare l’opera. Per oltre due quarti la squadra cerignolana ha giocato a memoria esaltando i tifosi che l’hanno seguita in trasferta (è arrivato un autobus da Cerignola) molto ben accolti dalla dirigenza Tarantina. La squadra di casa ha avuto il merito di non mollare anche quando all’inizio dell’ultimo tempino Spud Walker ne ha messi dieci di seguito portando l’Olimpica ad un (apparentemente) rassicurante più dieci. Ma il bello del basket è questo! L’imponderabile accade. Dopo una gara in controllo per 36 minuti, sono bastate un paio di distrazioni difensive sulla disperata zone press della squadra di casa e la frittata è fatta. Il Palatifo esplode ed i ragazzi di casa compiono l’impresa di pareggiare e mettere il muso avanti e a nulla è valso l’ultimo tentativo di Romano che, ad un minuto dalla fine, infilando l’ennesima bomba riporta a meno tre i suoi compagni. Finisce 93 a 89 e tanto tanto rammarico per i ragazzi di Cerignola.

Ovviamente resta la delusione per la sconfitta, ma il gioco espresso dall’Olimpica è stato davvero bello ed entusiasmante per quasi tutta la partita con la Valentino Castellaneta che ha senz’altro il merito di non aver mollato mai pronta ad approfittare dell’unico quanto determinante momento di black out degli ospiti. Bisogna lavorare lavorare e lavorare per evitare quei momenti di distrazione che fanno buttar via quanto di buono si riesce a fare ed in un campionato come questo non ci si può permettere di perdere la concentrazione neanche per un minuto. Ora si giocherà sabato (e non Domenica) contro la Libertas Altamura che ne ha vinte quattro su cinque perciò grande umiltà e ancora tanto lavoro in palestra.

Valentino Castellaneta 93 Olimpica Ecolav Fertech 89

Spud Walket 25, Bacchini 11, Degiorgio 7, Barreiro 17, Romano 16, Okon 6, Altamura 5, Colapietro 1, Vuovolo, Russo. All: Gesmundo.

CONDIVIDI