“Abbiamo appreso con stupore e disappunto, i contenuti di una nota postata su un social network dall’europarlamentare Elena Gentile, riguardo al progetto finanziato alla Asl Fg dal Gal “Piana del Tavoliere”, relativo al funzionamento di un “Villaggio Arti e del Benessere”. E’ pertanto quantomeno doveroso ringraziare vivamente la dottoressa Gentile, per una decisa presa di posizione sul contenuto della nota che, una volta verificato, condividiamo in pieno”. Così il Presidente del Gal “Piana del Tavoliere”, Valerio Caira il quale, unitamente a tutti i componenti del Consiglio di Amministrazione del Gruppo di azione Locale, riunitosi martedì sera per l’esame di 18 argomenti, ha esaminato anche la questione posta dal parlamentare europeo. Ed il consiglio ha adottato le determinazioni del caso.

“Scriverò oggi stesso una lettera all’On. Gentile – comunica il Presidente Caira – per ringraziarla formalmente. E contestualmente, in piena sintonia con i consiglieri, ne scriverò un’altra al Direttore Generale della Asl Fg, Dr. Vito Piazzolla, per verificare se quanto riferito alla dottoressa Gentile corrisponda al vero e sollecitare perciò, nel caso, la Asl al pieno rispetto dei contenuti del progetto in materia di selezione delle figure professionali in esso indicate. Va da sé che la Asl FG è un ente pubblico, chiamato ad adottare precise procedure, nei tempi e nei modi, per la selezione del personale, nel caso in specie, specializzato. Ed è altrettanto evidente – aggiunge –  che se esse fossero in distonia con il progetto finanziato, il Gal adotterebbe le decisioni consequenziali, in tema di erogazione del finanziamento. Avevamo sposato con convinzione l’idea, forse unica in Italia per i Gal, che lo sviluppo del territorio passi anche attraverso iniziative di carattere sociale rivolte alle fasce più deboli della popolazione. Ma a questo punto vogliamo chiarezza”.

Nel dettaglio, il Gal “Piana del Tavoliere” ha recepito e finanziato un progetto della Asl Fg, nell’ambito del Bando Misura 321-Azione 1, finalizzato alla riqualificazione ed adattamento dell’immobile (218.539,44 euro, pari all’81,57% del totale) e per il funzionamento e la gestione della struttura (299.999, 40 euro pari, in totale, al 100% per il primo anno ed all’80% per il secondo).

“E’ appena il caso di sottolineare che la selezione delle figure professionali – conclude il Presidente Caira – è di esclusiva competenza della Asl Fg cui, ripeto, chiederemo delucidazioni in merito”. Infine, il consiglio di amministrazione ha disposto di investire un legale per adottare, nelle sedi competenti, ogni iniziativa a tutela dell’immagine del Gal “Piana del Tavoliere”, con particolare riferimento ai commenti al post, su Facebook, dell’europarlamentare.