«Chiedo a tutti gli amministratori, senza alcuna distinzione politica, e all’intera cittadinanza di sottoscrivere e sostenere l’iniziativa dell’associazione “AmbientiAmo Cerignola” affinché l’Asl di Foggia dia il via libera a un serio programma di screening mammografico per le donne di Cerignola e dei Cinque Reali Siti». E’ l’appello di Rino Pezzano, consigliere comunale del gruppo di maggioranza, secondo cui è di vitale importanza «che domani domenica 25 ottobre e per le successive tre domeniche tutti i cittadini, senza alcuna distinzione politica, si rechino al gazebo dell’associazione cerignolana, che verrà allestito nei pressi di Palazzo di Città, per appoggiare la loro proposta».

«Accolgo con favore tale iniziativa – dichiara il consigliere – perché i volontari di “AmbientiAmo Cerignola” hanno dimostrato sensibilità al tema della prevenzione e della diagnosi precoce lanciato dall’amministrazione comunale alcune settimane fa. Il sindaco – prosegue Pezzano – ha infatti già inviato nelle scorse settimane una missiva all’Asl di Foggia e alla Direzione sanitaria dell’ospedale “Tatarella” di Cerignola per sollecitare l’avvio dello screening mammografico, test inserito tra i Livelli essenziali di assistenza (Lea), anche sul nostro territorio».

Analizzando i dati del Registro tumori della provincia di Foggia riferiti al periodo 2006-2013, si rileva che il tumore alla mammella colpisce le donne cerignolane in misura minore rispetto alla media nazionale, ma con un tasso di mortalità superiore. Secondo l’autorevole parere del dott. Roberto Saccozzi, il test sarebbe in grado di scoprire tumori anche di pochi millimetri con una diminuzione del tasso di mortalità pari al 35 per cento.

«Auspico – continua il consigliere – che anche le altre associazioni presenti sul territorio collaborino in maniera fattiva per promuovere la petizione di “AmbientiAmo Cerignola”. L’Asl di Foggia non ha ancora risposto al nostro sollecito. Se nelle prossime settimane non ci sarà nessuna novità in tal senso – conclude Pezzano -, proporrò un ordine del giorno specifico nel primo Consiglio comunale utile».

  • Pinuccio Bruno

    Il consigliere Pezzano fa bene a pare una siffatta promessa. Ma, farebbe altrettanto bene se si chiedesse perchè mai l’Amministrazione che sostiene, ha disertato la Conferenza di Servivizi in occasione della autorizzazione AIA all’Ecolav sita nella zona industriale.