Con una nota stampa che pubblichiamo integralmente, il sindaco Franco Metta annuncia che sarà Giuliana Veneziano a sostituire Rocco Lisi, nel nuovo consiglio di amministrazione di Sia: secondo il primo cittadino, si avvierà ora l’opera di rilancio della azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti del Consorzio di Igiene Ambientale Fg/4.

Esco dall’assemblea dei Sindaci del Consorzio di Igiene Ambientale FG4 particolarmente soddisfatto. Abbiamo sostituito il rinunciante dottor Rocco Lisi con la signora Giuliana Veneziano. Il CdA di Sia è ora completo, anche nel suo terzo componente, che si aggiunge al prof. De Venuto e all’ ing. Iungo. Sarà convocata l’assemblea dei soci Sia e subito dopo il nuovo CdA sarà operativo. Ed è atteso, come primo e qualificante atto, dalla nomina del nuovo Direttore Tecnico di Sia. La mia soddisfazione è acuita dal fatto che il terzo componente del CdA è stato nominato all’unanimità dei Sindaci del Consorzio. Che ritrova compattezza, unità e coesione sulla base di un progetto chiaro. Che vede al primissimo posto l’esigenza di tutelare ad ogni costo, con ogni energia, con la massima determinazione, i livelli occupazionali in Sia. Altro dato di estrema positività l’unanime accordo dell’assemblea sull’indicazione categorica data dal Presidente: Sia non si privatizza; Sia non si liquida; Sia sarà prima salvata e poi rilanciata, fino a diventare un gioiello prezioso, come doveva essere e come non è stata finora. La convinzione con cui ho esposto questo intento è stata pari alla totale condivisione di tutti i Sindaci, in rappresentanza di tutte le Comunità del Consorzio. Nessuno può promettere miracoli nel breve termine. Abbiamo trovato Sia in condizioni precarie, ma sono certo che ne riusciremo a risollevare le sorti. Senza nuovi buchi da colmare con tonnellate di rifiuti, ma attraverso un piano industriale chiaro, fattibile, rassicurante. Per raggiungere gli altri due obiettivi irrinunciabili: il miglioramento dei servizi nelle città del Consorzio e il contenimento futuro della spesa a carico dei cittadini. Su questa strada procederemo. Speditamente. Non abbiamo facoltà miracolistiche, ma idee chiare, propositi concreti.

CONDIVIDI