Primo storico gemellaggio oltre confine per l’Associazione Nazionale Carabinieri di Cerignola. Una delegazione di venti persone, guidata dal Presidente Marcello Fortarezza, è stata in visita a Ginevra per quattro giorni, dal 30 Ottobre al 2 Novembre, ospiti dei colleghi elvetici per stipulare un accordo di sinergia tra le parti. A fare gli onori di casa è stato il Console Generale Andrea Bertozzi, mentre i saluti ufficiali li hanno portati il Colonnello Thomas Keller, Comandante della Piazza D’Armi e della Scuola di Salvataggio 76 (Genio Civile), e il capo della Polizia Cantonale Monica Bonfanti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tre sono stati i momenti clou della visita: la firma del gemellaggio fra le due delegazioni, resa possibile dall’organizzazione a Ginevra di Nicola Gallucci del consolato elvetico, poi la delegazione ofantina ha fatto visita ai magazzini dove operano le forze di sicurezza; li hanno potuto vedere come si muovono in base alle diverse tipologie di intervento illustrate dal Vice Comandante della Polizia Cantonale Mauroux. Successivamente la Celebrazione religiosa, a opera del segretario della Nunziatura apostolica Mons. De Gregari, per ricordare il centenario della prima Guerra Mondiale 15-18; inoltre, sono stati consegnati riconoscimenti al Presidente Fortarezza e al Luogotenente dei Carabinieri Salvatore Giaccoli, in servizio permanente presso la Caserma dei Carabinieri di Cerignola. I cerignolani hanno omaggiato i colleghi d’oltralpe con prodotti tipici della nostra terra, grazie al prezioso apporto di tre aziende cittadine, Masiello Food, Molini Amoruso e M2 Conserve. La finalità di questo gemellaggio è di creare una serie di scambi culturali annuali; una delegazione cantonale sarà a Cerignola nel 2016 in contemporanea con il ritorno della Madonna di Ripalta dal Santuario sito sulle rive del fiume Ofanto.