Convincente prestazione per l’Allianz Udas, nella nona giornata del campionato di Serie C Silver: i biancazzurri guidati da Luigi Marinelli hanno vinto con il punteggio di 91-59 su una Cestistica Ostuni che per la verità nel primo tempo ha giocato davvero bene, mettendo in difficoltà i padroni di casa. Gli ospiti realizzano il break sul 7-17 a 7′ dalla conclusione del primo quarto: i ragazzi di coach Vozza si fanno apprezzare per la vivacità e qualità del gioco. Dal secondo periodo, l’Allianz rientra in partita, con uno strepitoso Malat che da tre acciuffa il 23 pari: è un rincorrersi del punteggio che entusiasma il pubblico del Pala “Dileo”; Falcone in gran spolvero ed anche il ritorno di Ciccio Visaggio dà i suoi frutti. In avvio di secondo tempo arrembante inizio degli udassini e per Ostuni il calo fisico è evidente, tant’è che nell’ultima frazione andrà a canestro appena tre volte: per i “cannibali” festa grande in campo e sugli spalti. Adesso ci si prepara al meglio per la trasferta di Francavilla fra sei giorni, con la consapevolezza di riuscire a recuperare parte degli infortunati, che in questo match hanno speso ogni energia possibile.

Vittoria a Lecce per l’Olimpica Basket, che batte la New Basket di Roberta Scialpi 57-67: l’inizio della gara è avvincente da entrambe le parti, con i ragazzi di coach Gesmundo che lottano su ogni pallone e cercano di tenere testa ai padroni di casa, sempre attenti; i primi due quarti terminano con distacchi minimi. Purtroppo ci si mette anche la sfortuna sul fronte degli infortuni: dopo un terzo tempo in cui Walker, Okon, Vuovolo cominciano ad indirizzare il match, arriva come un macigno l’infortunio per Cosimo De Giorgio, che allunga la lista di acciaccati dopo Romano e Colapietro. Nonostante ciò, nell’ultimo quarto c’è l’allungo finale degli ofantini, che con un +10 di tutto rispetto si portano a casa vittoria e punti pesanti: nel prossimo turno, in calendario la sfida casalinga contro Fasano, sconfitto in casa per 72-83 dal Nardò.

CLASSIFICA ALLA NONA GIORNATA

Nuova Pallacanestro Nardò, Sunshine Bk Vieste 16; Diamond Foggia 14; Webbin Angel Manfredonia 12; Libertas Altamura, JuveTrani, Allianz Udas Cerignola, Olimpica Bk Cerignola, Adria Bari 10; Action Now! Monopoli, Cestistica Ostuni 8; Virtus Ruvo di Puglia, Valentino Castellaneta 6; Bk Fasano 4; New Basket Lecce, Invicta Brindisi 2; Francavilla 0.

CONDIVIDI
  • Tifoso

    Quella di sabato scorso è stata una partita dalle due facce. La prima (la più brutta per noi) aveva un’espressione timida e impaurita che onestamente non ci appartiene. Fortunatamente è durata solo 7-8 minuti. La seconda, invece, ha mostrato tutto quel che di buono lo staff tecnico sta facendo quest’anno. Chi frequenta il nostro parquet credo se ne sia accorto. Subire 36 soli punti in 30 minuti di gara (dall’11 al 40), quando di fronte hai Mimmo Morena e l’Ostuni, non è un risultato da poco. Significa che alla fase difensiva stiamo dando la massima attenzione. 41 rimbalzi totali (28 difensivi e 13 d’attacco), 16 palle recuperate, danno una dimensione diversa alla partita e giustificano il largo risultato finale.
    Probabilmente è arrivato il tempo di dare alle statistiche un maggior rilievo, perché il basket non è solo chi segna di più, ma soprattutto chi difende meglio.

    Trani-Ostuni 89-57
    Altamura-Ostuni 77-64
    Fasano-Ostuni 81-72
    Ostuni -Monopoli 64-65
    Bisogna farlo anche contro le squadre più attrezzate questa difesa e non solo con squadre come Ostuni,vedetevi che media punti hanno sia Vieste che nardo incassati.