La Cooperativa Sociale  “L’Abbraccio” è lieta di comunicare che il progetto “Diversamente Pub” con il quale ha partecipato alla quarta edizione del concorso “Orizzonti solidali 2015” promosso dalla Fondazione Megamark , in collaborazione con i supermercati A&O, Dok, Famila e Iperfamila e con il patrocinio della Regione Puglia e del suo assessorato al Welfare, risulta tra le tredici iniziative di solidarietà che la Fondazione ha deciso di finanziare.

Grazie al sostegno economico della Fondazione Megamark  e dei supermercati sopra  menzionati, sarà possibile realizzare un sogno che permette di raggiungere due obiettivi:

  • garantire alle persone con abilità diverse che frequentano il Centro Agape e alle loro famiglie l’opportunità di ritrovarsi ogni 15 giorni in uno spazio concepito per divertirsi, socializzare, raccontarsi, in un clima di festa e di allegria.
  • Offrire ai nostri “utenti” l’occasione per svolgere delle attività di lavoro (  gestire il guardaroba, servire ai tavoli, collaborare con il personale della cucina ecc.ecc.) ottenendo così, forse per la prima volta nell’arco della loro vita, un compenso in denaro che se, da un lato, rappresenta un modestissimo aiuto economico per la famiglia, dall’altro lato è da considerarsi come il massimo che si possa ottenere in termini di gratificazione, autostima e benessere psicofisico per ognuno di loro; cosa altrettanto importante è permettere, se non a tutti, a molti di loro, di misurarsi con delle nuove abilità creando così i presupposti per un loro auspicabile inserimento nel mondo del lavoro.

L’inaugurazione  è fissata per il 13 novembre 2015, presso i locali del Laboratorio urbano ExOpera  dove, alle ore 18,00, ci sarà una breve illustrazione delle finalità del progetto in presenza di un rappresentante della Fondazione Megamark e delle autorità cittadine.

Si coglie l’occasione per ringraziare, unitamente ai suoi collaboratori, il presidente della Fondazione Megamark Giovanni Pomarico la cui sensibilità contribuisce a rendere migliore la vita di tante persone che vivono situazioni di difficoltà.