Il servizio mensa per le scuole partirà, senza bando, con un affidamento diretto del dirigente, come da determina datata 11.11.2015. Ma la notizia non è questa, o solo questa. La cosa più interessante è che ad espletare il servizio sarà l’azienda Ladisa, quella stessa azienda “combattuta” ferocemente dall’opposizione cicogna. Nell’arco dei cinque anni di amministrazione Giannatempo l’allora consigliere di opposizione Franco Metta, oggi Sindaco, non lesinava di manifestare dubbi di ogni tipo sull’azienda Ladisa (basta tornare indietro agli archivi stampa del 2011, ndr), il centro di cottura che preparava allora i pasti per la mensa scolastica negli istituti di Cerignola. E che preparerà i pasti anche quest’anno proprio per volere dell’amministrazione Metta.

Il bipolarismo dell’Amministrazione era però già stato previsto, in sintesi “ve lo avevamo detto” il 15 ottobre scorso. Infatti in quella giornata questa testata scriveva in un articolo (clicca per leggere) sul tema: «Metta oggi si ritrova un quadro che lo guida, quasi per inerzia, verso una gestione che si potrebbe definire giannatempiana del problema». E ancora: «il servizio potrebbe essere subappaltato alla Ladisa, quella stessa società oggetto di veementi proteste del Metta consigliere d’opposizione».

Sui social si scatenano commenti di ogni genere. Tra genitori delusi e ambientalisti silenti, le opposizioni non tacciono. Tommaso Sgarro (PD), leader del centro sinistra, si pone alcune domande, soprattutto sulla determina riguardante il bando quinquennale: «il bando per il nuovo affidamento del servizio è pronto e c’è tanto di determina. Sapete qual è il problema? È il primo bando senza termini per la presentazione delle offerte. Quando scade il bando quindi? Quando comincerà il nuovo servizio?».

CONDIVIDI
  • GENITORE

    Il bando predisposto impone la partecipazione di aziende lontane da zone insalubri, inceneritori o luoghi inquinati……. ma nel frattempo però si continuerà a ricevere i pasti per bambini da un azienda in zona industriale affianco Ecolav azienda di smaltimento di rifiuti PERICOLOSI!!! MHA……

    • Ospite

      Se la zona è insalub

    • Ospite

      Ma se è zona insalubre, se è pericolosa per i bambini, ma le persone che ci abitano nei dintorni non sono a rischio? E quelli che ci lavorano in quella zona? E il bar difronte a Ecolav?
      Allora il problema è un altro se problema c’è ed io non credo perché il sindaco e la sua giunta sta lavorando bene e sicuramente avranno fatto controlli per non mettere a rischio la salute non solo dei bambini ma anche degli altri che in quella zona vivono e altri che lavorano.
      Basta con inutili allarmismi.

  • words in the wind

    …ambientalisti silenti??? A me sembra che se non fosse stato per gli ambientalisti l’AIA di ecolav passava nel silenzio più totale di tutti.
    Anche il vostro.
    Words in the wind.. ma proprie…