Una domenica di interessanti sfide attende le formazioni ofantine nella 11ma giornata del campionato di Serie C Silver, a caccia di conferme e riscatti doverosi. Il big match è quello in programma al Pala “Dileo”, fra l’Allianz Udas e la Nuova Pallacanestro Nardò: in vetta sia pure in condominio con il Vieste, i salentini sono fra le maggiori candidate alla promozione; finora un ruolino di marcia invidiabile, con nove vittorie e nessuna sconfitta. Per i biancazzurri di Luigi Marinelli, che partono con gli sfavori del pronostico, è stata una settimana di intensi allenamenti in vista di una gara che si prevede assolutamente intensa. L’infermeria conta il recupero di capitan Serazzi, mentre Colin Voss non ancora al meglio sarà nel quintetto di partenza insieme a Marchetti, Falcone e Malat che potrebbe rivelarsi l’arma decisiva contro la difesa dei leccesi. Di contro, Nardò confida in Bjelic e Mounier, i quali ne costituiscono l’ossatura. Proprio il capitano udassino, in esclusiva per lanotiziaweb.it, presenta il match: «Il Nardò è un’ottima squadra ed a mio avviso la più forte del campionato, con ottimi elementi che sicuramente ci creerà più di un problema. Veniamo da un periodo positivo, stiamo lavorando bene: speriamo arrivino risultati con formazioni di ben altra caratura, per dare una scossa alla classifica». Arbitri del confronto saranno Caldarola (Ruvo Di Puglia) e Nonna (Casamassima).

Per l’Olimpica arriva una partita ostica contro l’ammazzagrandi del campionato Monopoli, che dopo una partenza negativa ha cominciato a trovare un equilibrio di gioco e si è sbarazzato di alcune compagini quotate, raggiungendo in poco tempo una posizione tranquilla di classifica. I numeri parlano chiaro per i baresi: 8 punti conquistati con quattro vittorie e cinque sconfitte. I gialloblu di Giovanni Gesmundo sono alle prese con una situazione a livello di infortuni di un certo peso: di certo la sconfitta subita in casa ad opera del Fasano sabato scorso è dipesa da ciò, oltre ad una condotta di gara che ha lasciato più di un rimpianto. E’ lo stesso tecnico ad ammetterlo al nostro giornale, prima dell’insidiosa trasferta adriatica: «Trovarsi senza i due play non è facile: d’altronde è una condizione difficile. Qualche volta ci va bene, altre volte no: anche per domenica speriamo di recuperare qualcuno. Dobbiamo continuare ad essere uniti anche in questo momento e provare a migliorarsi sempre: noi lo facciamo ogni weekend. Confidiamo nella buona sorte». Dirigeranno il match Campanella (Santeramo in Colle) e Padovano (Ruvo Di Puglia).

CONDIVIDI