I Carabinieri della Stazione di Cerignola hanno arrestato in flagranza CIRIELLO Antonio, cerignolano, classe 1972 per estorsione. L’uomo, mediante minaccia, ha costretto un autotrasportatore di Cerignola a consegnare la somma contante di 1.200 euro per la restituzione di una FORD Focus asportata nel corso della nottata precedente. I Carabinieri, a seguito di incessanti ricerche, dopo aver rintracciato e bloccato il malfattore, sono riusciti ad individuare l’autovettura che era stata nascosta all’interno di un uliveto. L’arrestato è stato associato alla Casa Circondariale di Foggia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

A Margherita di Savoia (BT), i militari della locale Stazione Carabinieri, congiuntamente con i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cerignola, dopo una serrata attività d’indagine, hanno rintracciato e tratto in arresto in flagranza per danneggiamento aggravato, nonché porto e detenzione abusiva d’arma comune da sparo, VALENTINO Giuseppe, classe 1991. Il giovane, per motivi legati a dissidi personali, dapprima aveva tentato di incendiare un’autovettura Fiat Uno mediante liquido infiammabile e, successivamente, aveva esploso 3 colpi di pistola verso un’abitazione; entrambi gli atti intimidatori erano rivolti alla medesima vittima. A seguito di un accurato sopralluogo sono stati rinvenuti e sequestrati 3 bossoli cal. 7,65. Grazie soprattutto ad alcune testimonianze i Carabinieri hanno raccolto gravi elementi di colpevolezza a carico del VALENTINO, rintracciandolo poco dopo. L’arrestato è stato associato al carcere di Foggia.

CONDIVIDI