«Gianvito Casarella rimarrà un pilastro della compagine cerignolana di Forza Italia e anche fuori dal Consiglio saprà dare il suo contributo». La pensa così il capogruppo Forza Italia, già candidato Sindaco alle scorse amministrative, Paolo Vitullo. «Speravamo come partito e come gruppo consiliare – continua Vitullo – che il ruolo di Casarella all’interno del Consiglio provinciale facesse desistere la maggioranza dalle procedure di ricorso, lo abbiamo sperato fino all’ultimo. Questo non è accaduto e oggi Cerignola non avendo più Gianvito Casarella in consiglio comunale non ha alcun rappresentante all’interno del consiglio provinciale».

Dai banchi del Consiglio comunale tenutosi ieri pomeriggio gli fa eco Natale Curiello. «Casarella resta, nonostante tutto, il coordinatore cittadino di Forza Italia e il suo contributo fuori e dentro l’aula sarà sempre importante e fondamentale».

Anche dalla maggioranza giungono attestati di stima e l’augurio del Sindaco Franco Metta affinché l’ormai ex-Consigliere Casarella «non abbandoni la politica».

L’opposizione di centrosinistra, con le parole di Tommaso Sgarro, conferma un in bocca al lupo al forzista affinché possa presto ritornare a ricoprire ruoli amministrativi. Pungente dai social il capogruppo Pd Daniele Dalessandro, che non nasconde una vena chiaramente critica (non chiaramente all’indirizzo di Casarella, ndr). «Ti auguro di rimettere insieme quei pezzi che la politica ha frantumato, di ritornare più forte di prima. Perché abbiamo un estremo bisogno di avversari politici con cui confrontarsi sui contenuti».

«Negli anni l’amico Casarella – ha concluso a lanotiziaweb.it Paolo Vitullo – ha dato prova di coerenza e le sue qualità di certo serviranno al partito e alla città per intraprendere un percorso di ricostruzione, già avviato, del centrodestra cerignolano».