Domenica 6 dicembre, a partire dalle ore 10.30, in Piazza della Repubblica si terrà la prima edizione del ‘Dog’s Day’ organizzato dal Leo Club Cerignola.

La manifestazione si colloca all’interno del service ‘Leo4Green’, che ha come obiettivo quello di stimolare e coordinare l’attività dei soci Leo sulle tematiche ambientali attraverso eventi di sensibilizzazione e raccolte fondi, con un’attenzione particolare all’inquinamento dell’aria, al riciclaggio ed al sostegno delle strutture di ricovero per animali; il ‘Dog’s Day’ rientra pertanto nel progetto ‘AnimaLeo’, a sostegno delle strutture che si occupano di animali attraverso donazioni di cibo e materiale di prima necessità, instaurando anche collaborazioni finalizzate all’adozione degli animali presenti nelle strutture stesse, congiuntamente allo sviluppo di una campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali domestici.

“L’interesse del Club alla causa canina –dichiara Tea Cappiello, presidente del Leo Club- nasce anche dal nostro Service Nazionale Leo4Green che vede, tra i vari progetti, proprio la sensibilizzazione ai temi ambientali e in difesa degli animali. Ad esempio, durante la conferenza distrettuale di ottobre –prosegue il presidente- è stata realizzata una lotteria il cui scopo è stato una raccolta  fondi da devolvere all’Associazione ‘Dalla parte di Floppy’. Il ‘Dog’s Day’ –conclude Cappiello-  è un evento che nasce dunque a conclusione di una serie di altre iniziative a cui il Leo Club Cerignola si è dedicato, al fine di sostenere i nostri amici a 4 zampe”.

Alla manifestazione parteciperanno: l’educatore SIUA (Scuola Internazionale Uomo Animale) Fabrizio Pasqualicchio, affiancato da Luca Nigro, che mostreranno alcune pratiche di educazione del cane, coinvolgendo anche i cani presenti con i loro padroni; Sabina Di Giacomo e Dario Lamonaca della LNDC (Lega Nazionale Difesa del Cane) ed il veterinario ASL, il dottor Michele Buttiglione; Salvatore Guglielmi, dell’associazione ‘I giardini di Fido’ e Tatiana Bianco, volontaria del Nucleo Guardie Eco-Zoofile.

Ideatrice della manifestazione la giovane socia del Club, Martina Loporchio che dichiara: “Se ci soffermassimo a guardare gli occhi di un cane abbandonato o che soffre perché maltrattato, leggeremmo in modo chiaro e netto tutto il suo scoramento, la sua delusione per essere stato tradito proprio da chi ha sempre considerato “amico”. Il cane– prosegue Martina- come tutti gli esseri viventi, merita tutto il nostro rispetto. L’evento, organizzato in occasione del concorso Young Ambassador, programmato dal Lions Club, vuole essere un concreto contributo alla lotta al randagismo, al contrasto dei canili lager e soprattutto una giornata di sensibilizzazione all’adozione sia di cuccioli sia di cani adulti che da anni aspettano una famiglia. Il nostro messaggio– conclude Martina- è che le sfumature di amore reciproco sono infinite e alquanto inaspettate, perché la compagnia di un cane è una vera e propria terapia”.