Altri tre punti, per consolidare il titolo di “campione d’inverno”, già in saccoccia: è la missione dell’Audace Cerignola, che domani riceve al “Monterisi” la Rinascita Rutiglianese, nel tredicesimo turno del campionato di Promozione. I ragazzi di Massimo Gallo dominano con autorità il girone A ed il raggiungimento di tale obiettivo sembra essere una formalità, dopo lo strepitoso 0-7 rifilato a domicilio a Monte Sant’Angelo domenica scorsa. I gialloblu non conoscono limiti e stanno esprimendo tutta la loro forza e classe, imponendo la propria legge fatta di vittorie in sequenza e numeri impressionanti: miglior attacco e miglior difesa, una media punti pari ad oltre 2.80 ad incontro. Una squadra compatta, dotata di grande qualità e che gioca sempre in maniera offensiva, nella quale anche i difensori puri si propongono in avanti e partecipano alla manovra, a testimonianza del coinvolgimento di tutti gli undici in campo, caratterizzando la mentalità vincente degli ofantini. Un percorso fenomenale che si produce anche in coppa Italia: giovedì l’1-2 ad Ordona -cinque su cinque nella manifestazione- ha conferito un sostanzioso vantaggio per il visto alle semifinali, ottenuto grazie alle prodezze di Conte, Vurchio ed Angelo Colucci; tutti gli effettivi sono responsabilizzati e rispondono presente quando chiamati in causa, senza modificare la sostanza. Il Cerignola vince sempre e comunque, a prescindere da chi indossi la maglia da titolare. Per il match contro i baresi dovrebbe essere riconfermato in blocco lo schieramento che ha travolto il Monte Sant’Angelo: a parte Dipasquale, tutti sono a disposizione del tecnico. Sarà però una domenica dedicata dall’Audace anche al sociale: la società del presidente Grieco, con l’intero staff tecnico, lunedì mattina donerà il sangue in una iniziativa in collaborazione con l’Avis cittadina. «Ancora una volta i ragazzi mostrano sensibilità e vicinanza – commenta il massimo dirigente – a tutte quelle realtà che operano nel terzo settore nel territorio di Cerignola. Lo sport è anche questo, darsi per il prossimo e spendersi con tutte le proprie forze per cause giuste. Un grazie sentito agli atleti e a tutti i volontari dell’Avis per ciò che fanno quotidianamente». Non saranno da meno i tifosi, che assieme ad alcune associazioni, porteranno numerose persone diversamente abili ad assistere alla partita e per tifare i propri beniamini.

La Rinascita Rutiglianese occupa attualmente il settimo posto in classifica con 18 punti, ad una lunghezza dalla zona playoff: il bilancio complessivo parla di cinque affermazioni, tre pareggi e quattro sconfitte; nell’ultimo impegno ha rimontato in doppia inferiorità numerica lo Sporting Ordona, ottenendo un prezioso punto. La formazione guidata da Michele Valentini è abbastanza giovane, ma non nuova a tenaci recuperi, verificatisi in altre circostanze: è partita con 7 punti in tre gare, ma ha tutto sommato tenuto una andatura costante. I giocatori più rappresentativi sono il centrocampista Colella (cinque gol finora), l’attaccante Pinto ed il difensore Piarulli. I granata, privi degli squalificati Lovergine e Lovreglio, cercano l’impresa per avvicinarsi -secondo i dettami societari- quanto prima alla salvezza. Calcio d’inizio alle ore 14.30, con la direzione di gara affidata al sig.Carrer, della sezione di Barletta ed al secondo arbitraggio stagionale coi gialloblu.

CONDIVIDI